Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 26 agosto 2016

Gaetano Zoccatelli analisi del rapporto “Stato dell’Unione energetica 2015”

È stato presentato a Bruxelles lo scorso 18 novembre il rapporto “Stato dell’Unione energetica 2015”, che analizza i progressi compiuti in questi primi nove mesi dal piano europeo varato a febbraio, identifica le principali aree di intervento per il 2016 e, soprattutto, definisce un pacchetto di strategie da adottare per realizzare un’Unione dell’energia resiliente coniugata a una politica per il clima lungimirante. Il punto di Global Power, azienda presieduta da Gaetano Zoccatelli e fornitore leader di aziende, Enti e Amministrazioni Pubbliche italiane


Sono state proposte le Linee Guida per i Piani energia-clima al 2030 che gli Stati membri dovranno mettere a punto entro il 2017 e rendere operativi prima del 2020, una metodologia per monitorare i progressi verso il raggiungimento degli obiettivi dell’Unione energetica e le Linee Guida per il rafforzamento della cooperazione con i Paesi vicini.
Sul fronte dell’efficienza energetica, la comunicazione contiene una proiezione sul raggiungimento del target del 20% al 2020, che non sarà ottenuto senza ulteriori sforzi (ci si fermerà al 17,6% se non si introdurranno misure aggiuntive). La Commissione cercherà di stimolare gli investimenti nell’efficienza, che dovranno quintuplicare al fine di raggiungere una diminuzione dei consumi del 27% al 2030, proponendo tra l’altro un sistema di aggregazione dei piccoli progetti.
Nel 2016 sono previste numerose iniziative anche per l’integrazione del mercato: sarà presentata una comunicazione sulle misure necessarie al raggiungimento dell’obiettivo del 15% di interconnessioni elettriche al 2030 e la Commissione si adopererà per far rispettare le regole della concorrenza, soprattutto per eliminare le restrizioni territoriali contenute nei contratti e la ripartizione artificiale dei mercati.
Per la difesa di consumatori (sia domestici che industriali), Bruxelles pubblicherà nel 2016 un rapporto sui prezzi e i costi dell’energia, che mostrerà chiaramente il peso di tasse, accise e sussidi.
Venendo alla decarbonizzazione dell’economia, nella prima metà del 2016 saranno proposte una serie di azioni per centrare il target di riduzione delle emissioni dei settori non-Ets del 30% rispetto al 2005, mentre per il settore trasporti arriverà una comunicazione contenente interventi ad hoc (soprattutto per il trasporto su strada) seguite da proposte per nuovi standard per le emissione di CO2 delle automobili, per il monitoraggio dei veicoli pesanti e per il settore aereo.
Il rapporto sullo stato dell’Unione energetica è accompagnato da 28 schede che valutano lo scenario per ogni Stato membro. La fotografia dell’Italia è quella di un paese dove l’energia costa più della media europea, mentre la percentuale di impiegati nel settore energetico è inferiore rispetto agli altri Stati, e l’interconnessione va implementata. Rispetto ai dati del 1995, petrolio e prodotti petroliferi sono scesi dal 58% al 37% del consumo interno lordo di energia, mentre la quota di combustibili solidi e di energie rinnovabili è cresciuta. Anche il gas è in ascesa, dal 28 al 36% del mix energetico contro il 23% dell’Unione europea. In merito al taglio delle emissioni, il nostro Paese è considerato sulla buona strada per raggiungere i traguardi fissati per il 2020.

FONTEGlobal Power

giovedì 25 agosto 2016

Il World Wide Web e le imprese al Festival della Comunicazione (Camogli, 8 - 11 settembre)

WEB E IMPRESE

La rivoluzione del web ha investito anche gli ambiti dell'economia e delle imprese, basti pensare a quanto è fondamentale oggi per un'azienda un buon marketingonline e a come sono cambiati i modi di proporre e vendere i prodotti. 


Uno dei settori in cui più si avverte questo cambiamento è l'impresa editoriale: Alvise Leonetti, consulente all'Alta Direzione di IBS, si confronterà con Alessandro Magno, direttore dell'Area Digital di GeMS, Riccardo Porro, market business developer, commercial print di Canon Italia e il responsabile contenuti de ilLibraio.it Antonio Prudenzano su Essere rilevanti in rete: le best practices del digitale italiano nel mondo del libro


Giulio Blasi, amministratore delegato di Horizons Unlimited – società che gestisce il servizio MLOL (MediaLibraryOnLine) – illustrerà lo scenario del mondo delle biblioteche, oggi completamente mutato dai processi di digitalizzazione.


Con la rete si possono raggiungere persone in tutto il mondo, un unico, grande, pubblico globaleLuigi De Siervo, AD di Infront Italy, con il vice presidente di Condé Nast Fedele Usai e il giornalista Pierluigi Pardo si concentrerà sul tema Calcio, diritti e nuovi media inun mondo di spettatori globali. 


Un nuovo modello di business per risolvere la crisi che sta attraversando il mondo dei media sarà oggetto dell'intervento dell'economista Julia Cagé, mentre si parlerà di reputazione con Gabriele Galateri Di Genolapresidente di Assicurazioni Generali, Alessandra Perrazzelli, country manager di Barclays Bank, Marco Sala, amministratore delegato di Gtech e la giornalista Annalisa Bruchi Reputazione italiana all'estero, internazionalizzazione. 


Gli economisti Salvatore Bragantini e Lucrezia Reichlin dialogheranno su Quale pericolo per l'Italia, le banche o il debito pubblico?


Dal mondo delle imprese parteciperanno anche:Monica Maggioni, presidente della Rai (WWW: Wired Word War - La rete della fiducia e le trappole della paura)Oscar Farinetti, fondatore di Eataly; Edoardo Garrone, presidente del Gruppo ERG; il ministro Stefania Giannini con Evelina Christillin, presidente del Museo Egizio, e l'economista Severino Salvemini (La sostenibilità della cultura: economicità e qualità per una cultura sostenibile)Barbara Morgante, amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia, con il giornalista Massimo RussoGiovanni Parapini, direttore Comunicazione RAI con Maurizio Beretta, responsabile a livello globale di Group Identity & Communications in Unicredit, Andrea Prandi, direttore comunicazione e relazioni esterne di Edison, e il direttore di Wired Federico FerrazzaKathryn Fink, amministratore delegato di Fox Networks Group ItalyAnnalisa Galardi di Wingage con l'autore teatrale e televisivo Carlo Turati; il direttore dell'Ente Parco di Portofino Alberto GiraniFrancesco Profumo, presidente della Compagnia di San Paolo con il dirigente Luigi GubitosiEnrico Deluchi, presidente e managing director di Canon Italia; Alessandra Bianco, responsabile della direzione global public relations & events di Lavazza con il giornalista Marco Zatterinl'imprenditore Vittorio Malacalza dialogherà con Severino Salvemini nell'incontro dal titolo 31 minuti con Vittorio Malacalza.



FESTIVAL DELLA COMUNICAZIONE

III edizione

Camogli, 8 - 11 settembre 2016

 

Dopo le prime due edizioni che lo hanno affermato come uno degli appuntamenti culturali più importanti e apprezzati in Italia, tornerà a Camogli da giovedì 8 adomenica 11 settembre il Festival della Comunicazione (www.festivalcomunicazione.it). La manifestazione, sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è ideata e diretta da Rosangela Bonsignorio e Danco Singer e organizzata dal Comune di Camogli e da Frame, in collaborazione con la Regione Liguria. 

Quattro giornate, con oltre un centinaio di appuntamenti tra incontri, laboratori, spettacoli, mostre ed escursioni e più di 130 ospiti italiani e internazionali provenienti dal mondo della comunicazione, della letteratura, della scienza, delle imprese, della medicina e della psicologia, dell'arte, dei social network, del diritto, della filosofia. Il macrotema individuato per questa terza edizione da Umberto Eco: il world wide web. «Aveva già scelto il titolo della sua lectio Pro e contro il web»spiegano Rosangela Bonsignorio e Danco Singer «voleva, nelle giornate del Festival, analizzare tutte le implicazioni sociali, culturali, politiche, educative che questa rivoluzione ha comportato. E noi, con gli ospiti che hanno accettato il nostro invito, porteremo avanti il suo auspicio». 

A Camogli, in un clima di accoglienza e coinvolgimento, gli ospiti – storici volti del Festival o nuovi compagni di viaggio – discuteranno con un linguaggio accessibile a tutti le opportunità e le potenzialità di questo straordinario strumento, immaginando gli scenari futuri e le vie da seguire, a venticinque anni dalla pubblicazione del primo sito web.



Tutte le iniziative del Festival sono gratuite e aperte al pubblico fino a esaurimento posti. 


Per circa metà dei posti disponibili per ciascun evento sarà possibile effettuare una prenotazione online fino al 5 settembre.


Informazioni: www.festivalcomunicazione.it

Facebook: FestivalComunicazione - Twitter: FestivalCom

Instagram: festivalcomunicazione – CanaleYoutube: FestivalComunicazioneit



--
www.CorrieredelWeb.it

WEB e COMUNICAZIONE al Festival della Comunicazione (Camogli, 8 - 11 settembre)

WEB E COMUNICAZIONE

Oggi, grazie alla rete, ciascuno può accedere in tempo reale a una quantità di notizie come mai è successo prima: i mezzi di informazione tradizionali devono tenere conto di questo aspetto e adeguarsi. 


Si cercherà anche di capire l'influenza positiva e negativa dei social network e ci si interrogherà su quanto sia irreale la realtà virtuale e quanto le nostre percezioni e i nostri comportamenti possano essere manipolati da chi realizza le macchine su cui facciamo affidamento. 


quale futuro ci possiamo aspettare per l'Italia digitale?


Si affronterà il tema del cambiamento della trasmissione e fruizione di contenuti con Carlo Verdelli, direttore editoriale per l'informazione Rai, e il giornalista Carlo Rognoni, modera il giornalista Massimo Righi (Dalla stampa alla televisione al web: come cambia l'informazione)i giornalisti Mario Calabresi ("Verrà il turno della nostra generazione" - la voce delle nuove generazioni contro i venditori di paure) e Aldo Grasso (La televisione nell'età della convergenza), il car designer Chris Bangle con il direttore scientifico dell'IIT di Genova Roberto Cingolani, il direttore del centro di ricerca IBM di Zurigo Alessandro Curioni


Di social network dialogherà il giornalista Beppe Severgnini con Stefania Chiale (I social sono la palestra dell'odio?), mentre Charles Seife della New York University parlerà di Irrealtà virtuale: la rete i Big Data, informazione e verità


Sul lato "oscuro" della rete il semiologo Paolo Fabbri terrà la conferenza Deep Web, ovvero la comunicazione al nero, mentre il filosofo Marco Santambrogio rifletterà sulla memoria, nell'era di internet in cui tutto si trova facilmente, ma altrettanto facilmente si dimentica. 


Il sociologo Evgenij Morozov risponderà alla domanda La piattaforma del capitalismo arriverà a divorare se stessa?


Paolo Barberis, consigliere per l'Innovazione, discuterà con il giornalista Gianni Riotta e l'esperto di sicurezza informatica Andrea Stroppa sul tema Dal Rinascimento fiorentino, alla Silicon Valley: che futuro oggi per l'Italia digitale?


Il filosofo Maurizio Ferraris, infine, proporrà Documedialità: una ragion pratica per il web, mentre il giornalista Massimo Russo illustrerà com'è La vita in mondovisione


Interverranno anchel'autore televisivo Carlo Freccero; il filosofo Riccardo Fedrigai giornalisti Ferruccio de Bortoli con Stefano QuintarelliRoberto CotroneoFurio ColomboFederico Rampini (Il tradimento delle élites: globalizzazione, immigrazione, le promesse mancate)Carola Frediani; da Facebook Italia, il country managerLuca Colombo e da Twitter Italia il country managerSalvatore IppolitoMariangela Marseglia, responsabile europea di Amazon Prime Now; Fabio Vaccarono, country director di Google Italia.



FESTIVAL DELLA COMUNICAZIONE

III edizione

Camogli, 8 - 11 settembre 2016

 

Dopo le prime due edizioni che lo hanno affermato come uno degli appuntamenti culturali più importanti e apprezzati in Italia, tornerà a Camogli da giovedì 8 adomenica 11 settembre il Festival della Comunicazione (www.festivalcomunicazione.it). La manifestazione, sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è ideata e diretta da Rosangela Bonsignorio e Danco Singer e organizzata dal Comune di Camogli e da Frame, in collaborazione con la Regione Liguria. 

Quattro giornate, con oltre un centinaio di appuntamenti tra incontri, laboratori, spettacoli, mostre ed escursioni e più di 130 ospiti italiani e internazionali provenienti dal mondo della comunicazione, della letteratura, della scienza, delle imprese, della medicina e della psicologia, dell'arte, dei social network, del diritto, della filosofia. Il macrotema individuato per questa terza edizione da Umberto Eco: il world wide web. «Aveva già scelto il titolo della sua lectio Pro e contro il web»spiegano Rosangela Bonsignorio e Danco Singer «voleva, nelle giornate del Festival, analizzare tutte le implicazioni sociali, culturali, politiche, educative che questa rivoluzione ha comportato. E noi, con gli ospiti che hanno accettato il nostro invito, porteremo avanti il suo auspicio». 

A Camogli, in un clima di accoglienza e coinvolgimento, gli ospiti – storici volti del Festival o nuovi compagni di viaggio – discuteranno con un linguaggio accessibile a tutti le opportunità e le potenzialità di questo straordinario strumento, immaginando gli scenari futuri e le vie da seguire, a venticinque anni dalla pubblicazione del primo sito web.



Tutte le iniziative del Festival sono gratuite e aperte al pubblico fino a esaurimento posti. 


Per circa metà dei posti disponibili per ciascun evento sarà possibile effettuare una prenotazione online fino al 5 settembre.


Informazioni: www.festivalcomunicazione.it

Facebook: FestivalComunicazione - Twitter: FestivalCom

Instagram: festivalcomunicazione – CanaleYoutube: FestivalComunicazioneit



--
www.CorrieredelWeb.it

Terremoto, Altomilanese e Varesotto si mobilitano attraverso la BCC di Busto Garolfo e Buguggiate

Il Credito Cooperativo promuove la raccolta fondi di Federcasse per sostenere le popolazioni colpite dal sisma. 

La macchina della solidarietà dell'Altomilanese e del Varesotto si è messa in moto per portare un aiuto concreto alle popolazioni colpite dal terremoto che ha devastato il Centro Italia nella notte fra il 23 e il 24 agosto. 

La BCC di Busto Garolfo e Buguggiate si fa parte attiva di questo movimento promuovendo la raccolta fondi che Federcasse, l'associazione che rappresenta a livello nazionale il sistema del Credito Cooperativo, in collaborazione con le Federazioni Locali interessate (Lazio-Umbria-Sardegna e Marche), ha attivato per realizzare iniziative di solidarietà.

A questo proposito è stato aperto un apposito conto corrente presso Iccrea Banca Spa, con la causale "Terremoto 2016 Centro Italia" presso il quale saranno convogliati i contributi di amministratori, dipendenti, soci, clienti delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali italiane e di chiunque voglia contribuire a sostenere, attraverso l'impegno delle banche di comunità dei territori colpiti, l'opera di primo soccorso e ricostruzione.

«Si tratta di una maniera semplice ed efficace per portare aiuto là dove serve, rispondendo ai valori di cooperazione, solidarietà e mutuo soccorso su cui da sempre si fonda l'opera del Credito Cooperativo –dichiara il presidente della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate Roberto Scazzosi–. Soci, amministratori, dipendenti e correntisti dell'Altomilanese e del Varesotto stanno già dimostrando in queste ore la loro disponibilità ad affrontare l'emergenza con un gesto concreto».

 

Qui di seguito l'IBAN del conto corrente, intestato a Federcasse:

IT 56 T 08000 03200 00080 0032003
Causale "Terremoto 2016 Centro Italia"




--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 24 agosto 2016

Rifugiati: preoccupazione di Amnesty International per il rimpatrio in Sudan

Amnesty International Italia ha espresso preoccupazione in merito alla notizia della deportazione di circa 40 sudanesi dall'aeroporto di Torino verso il Sudan. 

"È preoccupante che l'Italia stia deportando queste persone in un paese dove alcuni gruppi corrono un rischio concreto di gravi violazioni dei loro diritti umani, sulla base di un accordo di riammissione il cui contenuto non è chiaro" ha dichiarato Amnesty International Italia. 

A questo proposito, l'organizzazione ha chiesto chiarezza in merito all'accordo di riammissione recentemente stipulato tra il governo italiano e quello sudanese e in particolare alle garanzie a tutela delle persone riammesse. Amnesty International non conosce l'identità delle persone rimpatriate, ma teme che tra esse possano esservi persone provenienti dal Darfur o altri individui a rischio di refoulement. 

L'organizzazione si oppone a qualunque rimpatrio di persone originarie del Darfur verso il Sudan - dove rischiano persecuzioni, repressioni brutali e altri gravi abusi.

Secondo il diritto internazionale, l'Italia ha l'obbligo di non trasferire persone verso paesi dove corrono un rischio concreto di gravi violazioni dei loro diritti umani (obbligo di non-refoulement).

                                                      
Roma, 24 agosto 2016



--
www.CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI