Cerca nel blog

lunedì 25 settembre 2017

Panariagroup sceglie Industree Communication Hub per sviluppare il suo progetto integrato di comunicazione corporate


Panariagroup Industrie Ceramiche S.p.A. rafforza la propria identità corporate con un progetto integrato, sviluppato da Industree Communication Hub e dalla sua digital unit O-One, con l’obiettivo di consolidare l’immagine istituzionale del gruppo leader mondiale nelle superfici ceramiche.
Milano, 25 settembre 2017 – Panariagroup Industrie Ceramiche S.p.A., azienda leader nella produzione e commercializzazione di superfici ceramiche, ha deciso di intraprendere un rinnovamento della propria immagine corporate e ha scelto Industree Communication Hub e la sua digital unit O-One  per curarne la comunicazione integrata
Il progetto verrà ufficialmente lanciato in occasione del CERSAIE in programma a Bologna dal 25 al 29 settembre, dopo essere stato presentato il 13 settembre durante un evento presso il Deloitte Greenhouse di Milano.
Il Gruppo di Fiorano Modenese ha deciso di rafforzare infatti la propria identità corporate, per affiancare in modo ancora più efficace le attività commerciali dei propri Brand (tra cui Cotto d’Este, Lea Ceramiche e Panaria, marchi di riferimento per l’abitare e l’architettura).
Panariagroup ha incaricato Industree Communication Hub di sviluppare il piano di comunicazione e di progettare gli strumenti più idonei per parlare in modo efficace e coinvolgente ai propri stakeholders. All’interno di un progetto integrato offline e online teso a veicolare al meglio la corporate identity del Gruppo tramite colori, font e un segno distintivo che richiama una lastra ceramica, si è in primo luogo effettuato un restyling del logo per renderlo più moderno e rispondente agli obiettivi di comunicazione individuati.
Per Panariagroup l’agenzia ha poi ideato il concept “superfici di vita”, che mette in risalto e valorizza i momenti di contatto tra l’eccellenza dei prodotti dei Brand del Gruppo e la vita delle persone, per poi declinarlo coerentemente su una serie di strumenti come il videoistituzionale, la corporate presentation e il sito istituzionale (www.panariagroup.it), progettato e realizzato da O-One.
Il progetto inoltre ha avuto l’obiettivo di sostenere alcune importanti iniziative corporate di Panariagroup, come ad esempio il primo Bilancio di Sostenibilità dell’azienda. Tra le prime nel settore a farlo, Panariagroup ha deciso di redigere il proprio Bilancio di Sostenibilità secondo un approccio multistakeholders e con al cuore l’impegno del Gruppo nel creare valore in modo sostenibile e responsabile da un punto di vista non solo economico, ma anche sociale e ambientale. Oltre a curare la realizzazione grafica e visiva del Bilancio di Sostenibilità secondo le linee complessive del progetto, Industree Communication Hub ne ha predisposto anche il video di sintesi e i materiali di presentazione in occasione dell’evento del 13 settembre a Milano.
  ****
Industree Communication Hub (www.industree.it - www.o-one.net) - gruppo con sedi a Milano, Reggio Emilia, Bologna. Il portfolio clienti include realtà come Ferrero, Barilla, UnipolSai, Panini, Maserati, Linear, Conad, Piaggio Aerospace, Pirelli, Natuzzi, Sanofi.

“Sorgente di Birra”: la start-up di Tenute Collesi tra le migliori d’Italia

Il 26 settembre, la linea di cosmesi a base di birra ideata da Giuseppe Collesi, patron dell'omonimo birrificio artigianale di Apecchio, sarà protagonista della tappa pesarese dell'Open Summit 2017 dedicato ai migliori startupper d'Italia


Apecchio (PU, Marche), 25/09/2017 - L'innovativo progetto "Sorgente di Birra" a firma Giuseppe Collesi, patron dell'omonimo microbirrificio artigianale di Apecchio, sarà tra le protagoniste della tappa pesarese dell'Open Summit 2017 promossa dal Comune di Pesaro e StartupItalia! martedì 26 settembre, dalle ore 19.30, a Casa Rossini, Pesaro.

La serata, su invito, coinvolgerà investitori, rappresentanti delle istituzioni e dell'industria e le 9 emergenti aziende marchigiane che hanno proposto nuovi progetti di sviluppo. 

Tra queste, immancabile, "Sorgente di Birra", la startup di Apecchio che - prima in Italia - porterà nelle profumerie, farmacie, erboristerie e parafarmacie, una linea di cosmesi a base di birra artigianale. 

La stessa che ha appena conquistato il titolo di artigianale italiana più premiata nel mondo, dopo la medaglia d'oro del World Beer Awards 2017 e dopo le 3 recenti medaglie ottenute in Giappone a "The International Beer Cup 2017".

"Siamo onorati di essere stati scelti dai promotori di un'iniziativa - sottolinea Collesi - che premia il coraggio, lo spirito imprenditoriale, le scelte e le idee che rendono grande un territorio e che permettono, non dimentichiamo, anche la creazione di posti di lavoro. 'Sorgente di Birra', progetto su cui stiamo investendo energie e fiducia, è tutto questo: un progetto non replicabile, unico e che avrà molteplici risvolti positivi, in termini di benessere dei suoi consumatori e occupazionali".

Nato dall'intuizione di Giuseppe Collesi "Sorgente di Birra" s'immetterà sul mercato con una prima serie di prodotti, comprendenti creme viso, creme corpo, tonici e solari tutti a base di mosto di birra, luppolo, cereali, lieviti e acqua del Monte Nerone. 

La linea prevede prodotti per lui e per lei, con un occhio di riguardo ai trattamenti anti-age. C'è una crema per over 30, una per over 40 e una per over 50, nonché idratanti specifici anche per gli uomini che non vogliono arrendersi alle prime rughe. Collesi ha sfruttato a pieno il suo catalogo per offrire la piena godibilità dei suoi cosmetici.

A dare una certificazione scientifica al progetto è la facoltà di Farmacia dell'Università di Camerino. Da qui provengono i ricercatori che per tre anni, durante la borsa di studio finanziata da Tenute Collesi, hanno provato e combinato le materie prime dell'azienda (scelta che assicurerà zero sprechi nella produzione) e gli effetti benefici in grado di produrre se combinate ad altri ingredienti. 

In totale saranno circa 70 i prodotti derivanti dal mix. Tra questi anche integratori alimentari in capsule, bustine e barrette e insaporitori a base di birra atomizzata, senza dimenticare la medicina complementare, che includerà anche uno sciroppo per la tosse con mosto di birra, miele e sambuco.

Ad aggiungere autorevolezza al progetto c'è la valida tradizione che, da secoli, attribuisce proprietà benefiche alla birra e ai suoi componenti: il luppolo è un potente antibatterico e antiossidante, i cereali sono ricchi di proteine e vitamine, i lieviti sono rimedi efficaci per le patologie della pelle e dei capelli e l'acqua (in questo caso, quella purissima del Monte Nerone) è fonte importante di sali minerali.

La produzione della linea di prodotti della start-up, che ha ottenuto il finanziamento dalla Regione Marche, è prevista per il 2018.

Insieme a Collesi, a Casa Rossini, quinta tappa del tour #SIOS17 - dopo Milano, Firenze, Roma e Genova promosso dal Comune di Pesaro e StartupItalia! (il magazine dedicato all'ecosistema startup italiano con più di 1.300.000 di visitatori mensili) - saranno presenti grandi nomi. Oltre ai founder delle 9 startup marchigiane convocate e ai rappresentanti delle istituzioni parteciperanno anche CEO di grandi brand che stanno scrivendo la storia dell'innovazione in Italia e nel mondo.

Obiettivo della serata sarà raccogliere indicazioni, suggerimenti e segnalazioni sul tema "internazionalizzazione" per costruire l'evento finale in programma il 18 dicembre al Palazzo del Ghiaccio di Milano al quale parteciperanno 1.500 player del mondo delle Start Up.

www.collesi.com

Fb: Tenute Collesiù

Nasce AdMove.com per le agenzie: una piattaforma tecnologica dedicata ad agenzie e centri media per la pianificazione di campagne mobile advertising ipergeolocalizzate


Milano, 25 settembre 2017 – Arriva per i professionisti della comunicazione AdMove versione Agency, un innovativo strumento che consente di gestire in modo più semplice, immediato ed efficace campagne hyper local per un singolo punto vendita o per più punti vendita della stessa insegna.

Concepita espressamente per agenzie di advertising e centri media, consulenti e professionisti del web, è la prima piattaforma professionale di proximity marketing interamente automatizzata, in grado di creare e pianificare molteplici campagne mobile in pochi semplici step.
Uno strumento altamente performante che dà la possibilità di offrire nuove soluzioni ai propri clienti local, con il massimo risparmio di tempo e di risorse, senza la necessità di particolari expertise tecniche.

AdMove Agency è la versione pro di AdMove.com, la piattaforma di proximity marketing lanciata da Enrico Majer e Max Willinger che consente a piccoli commercianti ed esercenti di realizzare campagne pubblicitarie e promozionali ipergeolocalizzate su smartphone, in modo semplice e veloce, nonché in totale autonomia.

La versione Agency – che è sviluppata su tecnologia Microsoft.NET, dispone di una Business Intelligence integrata su un sistema di Data Mining e Machine Learning, il tutto costruito su infrastruttura Cloud di Azure – permette di gestire più campagne mobile contemporaneamente in maniera agile e fluida.

Questa innovativa piattaforma si distingue per tre fattori: l'estrema semplicità di utilizzo (che consente di sviluppare una campagna pubblicitaria completa in pochi click); l'ampio bacino di dati di cui dispone (che permette di profilare il target del cliente automaticamente ed evidenzia le potenzialità del territorio di interesse dell'attività commerciale); la misurabilità delle performance (con risultati proporzionati al budget allocato e in linea con gli obiettivi predefiniti).

AdMove.com mette a disposizione delle agenzie informazioni dettagliate sulla zona in cui è localizzata l'attività commerciale del cliente, a prescindere dalle sue dimensioni: per questo il servizio erogato è di altissimo livello anche per i clienti più piccoli, e non solo nel caso di grandi insegne.

Ma come funziona questa nuova piattaforma? Una volta effettuato l'accesso su AdMove.com, si seleziona l'opzione 'Sei un'agenzia di comunicazione o un centro media?'. A questo punto si può scegliere tra tre diverse possibilità:

1)                  Il percorso Advanced consente all'agenzia di scegliere direttamente il tipo di campagna da sviluppare tra le quattro tipologie: Display Per Click (l'annuncio viene veicolato sulle APP più utilizzate nel territorio di interesse e viene proposto fino al raggiungimento del target di click stabilito); Utenti Unici (l'annuncio viene veicolato sulle APP più utilizzate nel territorio di interesse fino al raggiungimento del target di UU previsto); Google AdWords (l'annuncio appare in primo piano su Google, raggiungendo migliaia di persone nel territorio di interesse mentre queste sono alla ricerca di attività affini a quella pubblicizzata); Facebook Ads (il post sponsorizzato viene pubblicato in evidenza su Facebook e visualizzato da migliaia di persone che si trovano nel territorio di interesse mentre navigano sul social network).

2)                  il flusso Advised offre, invece, al marketer la possibilità di essere consigliato sul tipo di campagna più efficace e performante.

3)                  Infine, la modalità GeoTool permette di scoprire importanti informazioni sul territorio in cui si trova il punto vendita, tra cui il numero di possessori di smartphone e tablet che transitano nella zona, il numero di competitor e i luoghi di aggregazione presenti nell'area.

Se la zona in cui è ubicata l'attività commerciale è molto piccola o di scarso interesse, è possibile ampliare i dati includendo aree adiacenti. A questo punto, la piattaforma offre ad agenzie e centri media la possibilità di aggiungere altri punti vendita o duplicare la campagna su più punti vendita, con notevole risparmio di tempo. Ogni negozio può avere un budget personalizzato, a patto che si pianifichino campagne dello stesso tipo.

Per quanto riguarda la creatività, la piattaforma Agency di AdMove.com offre tre opzioni: si può scegliere di usare i visual personalizzati elaborati automaticamente dalla piattaforma; si possono caricare le proprie creatività nei formati indicati; oppure si può decidere di far sviluppare al team creativo di AdMove una campagna ad hoc.

L'estrema semplicità di utilizzo della piattaforma e la rapidità con cui opera consentono ai professionisti dell'advertising e del web di risparmiare tempo e risorse, gestendo più campagne simultaneamente, in maniera coerente e organizzata.


Abbiamo lavorato con un obiettivo preciso: creare uno strumento tecnologicamente avanzato ma semplice da utilizzare che permettesse alle agenzie di pubblicità e ai centri media di risparmiare tempo e risorse, gestendo più campagne in modo organizzato e simultaneo”, commenta Enrico Majer, co-fondatore di AdMove.com insieme a Max Willinger. “I marketer che desiderano sfruttare il potenziale del proximity marketing per i propri clienti possono ora avere accesso a prodotti che prima non potevano offrire, accrescendo così il loro business".



ADMOVE.COM è una unit di HIC MOBILE
Hic Mobile è la prima marketing agency italiana interamente dedicata alle soluzioni di advertising su mobile.

Fondata nel 2013 a Milano da Max Willinger ed Enrico Majer, la società si è subito distinta per l’alto livello di specializzazione nelle tecnologie più avanzate per smartphone, oggi universalmente riconosciuto come la prima e imprescindibile porta di accesso alla Rete.

Nei suoi quattro anni di attività, Hic Mobile ha continuato ad espandersi, mantenendo un trend annuo di crescita composita del 70%.  Alla base del successo di questa hi-tech company ci sono una costante innovazione e la capacità di intercettare i più interessanti fenomeni internazionali del mobile advertising per introdurre continue novità sul mercato italiano.

Hic Mobile ha consolidato un’expertise impareggiabile soprattutto in due aree: l’iper geo-localizzazione e l'audience targeting. 

Le competenze approfondite maturate nel tempo e l'utilizzo di strumenti altamente innovativi hanno permesso alla società di posizionarsi in primo piano nel mercato dell'advertising digitale per credibilità, affidabilità e forte propensione a gestire le sfide più complesse, diventando un interlocutore di riferimento per grandi aziende, network pubblicitari e centri media.

venerdì 22 settembre 2017

Nomine: Cosimo Laserra nuovo responsabile Canale Specializzato e Out Of Home Mars Italia

Cosimo Laserra responsabile Canale SpecializzatoOut Of Home ed E-commerce di Mars Italia


Milano, 22 Settembre 2017  Cosimo Laserra è il nuovoresponsabile del Canale Specializzato e Out Of Home di Mars Italia. Dirigerà inoltre il team dedicato al canale E-commerce.   

Laserra, nato a Roma, classe 1970, ha conseguito la Laurea nel 1995 all'Università degli Studi di Bari
Ha trascorso la propria vita professionale in Mars dove è entrato nelle vendite (canale GDOnel 1997 per poi ricoprire vari ruoli nel marketing e trade marketing fino ad essere nominato Grocery Sales Director nel 2013.

Laserra faranno riferimento i capi canale dello specializzato (petshops), Out of Home (Impulso e Vending)il team E-commerce.

Laserra riporta a Paolo Rigamonti, General Manager di Mars Italia. 

"Cosimo è il candidato ideale per le sue radicate e multiformi conoscenze commerciali maturate negli anni nei differenti ruoli ricoperti in Mars Italia, e sui diversi canaliha commentato Paolo Rigamonti. "Nel tempo ha inoltre accresciuto le capacità manageriali che lo hanno reso anche un forte motivatore. Facendo leva sulle sue competenze funzionali e sulla sua ventennale esperienza gestionaleCosimo guiderà lo sviluppo del Business, moltiplicando i punti di contatto tra le nostre marche e i consumatori".

Laserra è sposato con due figli ed ha sviluppato una grande passione per musica, cinema e fumetti.


Mars Inc.  è un'azienda a proprietà familiare con oltre un secolo di storia nella produzione di prodotti diversificati e nell'offerta di servizi ai proprietari di animali da compagnia. 
Con un fatturato di oltre 35 miliardi di dollari, l'azienda è un business globale che produce alcuni dei brand più amati al mondo: M&M's®, SNICKERS®, TWIX®, MILKY WAY®, DOVE®, PEDIGREE®, ROYAL CANIN®, WHISKAS®, EXTRA®, ORBIT®, 5™, SKITTLES®, UNCLE BEN'S®, MARS DRINKS and COCOAVIA®. Mars fornisce anche servizi sanitari veterinari, tra cui il BANFIELD® Pet Hospitals. 
Con il quartier generale a McLean, in Virginia (USA), Mars è presente in più di 80 paesi. 
I Cinque Principi di Mars – Qualità, Responsabilità, Mutualità, Efficienza e Libertà – ispirano gli oltre 85.000 Associati nella creazione di valore per tutti i partner e nello stimolare una crescita di cui essere orgogliosi ogni giorno.


Mars Italia, con sede ad Assago Milanofiori (Mi), è la consociata che commercializza alcuni dei marchi del gruppo sul territorio italiano. L'azienda occupa circa 220 Associati e ha un fatturato di oltre 320 milioni di Euro.
Mars Italia si è aggiudicata il 5° posto della categoria Medium Enterprises nella classifica Great Place to Work 2017 che identifica i migliori ambienti di lavoro in Italia. 
L'azienda produce e distribuisce una vasta gamma di prodotti con marchi tra i più conosciuti al mondo. 
Tra i brand Mars distribuiti in Italia: Petcare – PEDIGREE®, WHISKAS®, CESAR®, SHEBA®, KITEKAT®, GREENIES®; Chocolate – M&M'S®, SNICKERS®, MARS® e TWIX®; Wrigley – chewing gum: Extra®; Food – UNCLE BEN'S® e SUZI WAN®.


--
www.CorrieredelWeb.it

Gli ultimi 100 dorsali della Granfondo Campagnolo Roma verranno assegnati allo Spin Cycling Festival


 

L'iniziativa è parte del programma dell'Estate Romana 2017 promossa da Roma Capitale-Assessorato alla Crescita culturale in collaborazione con Siae.

 

ALLO SPIN CYCLING FESTIVAL GLI ULTIMI CENTO DORSALI PER PARTECIPARE ALLA
GRANFONDO CAMPAGNOLO ROMA


Nei tre giorni di manifestazione dedicati alla cultura della bicicletta all'interno del Guido Reni District di Roma un'occasione per iscriversi e conoscere da vicino uno dei più importanti eventi di ciclismo di massa italiani in città.


Saranno cento, gli ultimi cento, i dorsali assegnati nel corso dello Spin Cycling Festival (22,23,24 settembre, Guido Reni District, Roma) per partecipare alla "Granfondo Campagnolo Roma" ed alla ciclopedalata "In bici ai Castelli". A presenziare alla manifestazione sarà lo stesso Gianluca Santilli, ideatore della terza competizione ciclistica di massa più rilevante in Italia che negli anni scorsi ha contato una media di oltre 5000 concorrenti provenienti da 50 Paesi, oltre alla presenza – solo nella passata edizione - di 1.500 bambini e ragazzi per la Minifondo e 1.000 per la pedalata solidale pro Amatrice dietro alla Sindaca Raggi.
Anche quest'anno la manifestazione, che avrà luogo domenica 8 ottobre, si svolgerà su un percorso suggestivo e tortuoso che si districherà per ben 120 km e 1.800 m di dislivello, con 4 salite cronometrate, pensati per gli agonisti e i ciclisti allenati. Una pedalata nella Storia, attraversando Roma, per poi avventurarsi fuori città nello splendido paesaggio dei Castelli Romani e del lago Albano e fare ritorno a Roma alle Terme di Caracalla. 
Della manifestazione, delle novità ed eventi ad essa correlati (molti dei quali aperti alle famiglie e ai ciclisti meno esperti), nonché della rivoluzione "Bike Economy" si parlerà sabato 23 settembre alle ore 17 nello spazio incontri dello Spin Cycling Festival.


GRANFONDO CAMPAGNOLO ROMA
Nato nel 2012, in soli 5 anni l'evento è diventato uno dei grandi appuntamenti del ciclismo internazionale di massa ed è tra i primi al mondo ad aver portato il ciclismo per tutti in una città.
Si svolge con le strade interamente chiuse al traffico e vede i partecipanti indossare la stessa maglia, quest'anno differenziata tra uomini e donne.
Granfondo Campagnolo Roma è socio fondatore di World Association of Cycling Events (www.wacebike.com), la più importante associazione mondiale del ciclismo di massa, assieme a Ride London, Etape du Tour de France, FD Five Boro New York, Cape Town Cycle Tour, Vatternrundan di Motala-Svezia.
E' anche fondatore di Formula Bici, associazione che raccoglie i più importanti eventi di ciclismo italiani, e partner di Osservatorio Bikeconomy, del quale funge da piattaforma per lo sviluppo e la sensibilizzazione della mobilità urbana sostenibile e del cicloturismo.


Spin Cycling Festival Roma è organizzato da IMF Foundation con il patrocinio di FCI - Federazione Ciclistica Italiana, FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta, Euromobility, la partnership di Touring Club Italiano, FIAB Roma Ruotalibera, Granfondo Campagnolo Roma, CycloPride Italia APS,  la sponsorship tecnica di Ecopneus e Smaf Broker e la media partnership di Dimensione Suono Roma e Urbancycling. 




--
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 21 settembre 2017

Cassa Centrale Banca e Deutsche Bank: al via la partnership nel credito al consumo

Risultati immagini per Cassa Centrale Banca e Deutsche Bank: al via la partnership nel credito al consumo

L’accordo pluriennale tra i due gruppi prevede, in una prima fase, la distribuzione di prodotti di credito al consumo attraverso la rete delle filiali delle banche che aderiranno al Gruppo Bancario Cooperativo Cassa Centrale Banca – Credito Cooperativo Italiano.

Milano, 21 settembre 2017 – Cassa Centrale Banca, candidata a Capogruppo del costituendo Gruppo Bancario Cooperativo – Cassa Centrale Banca - al quale aderiscono oltre 110 Banche di Credito Cooperativo, Raiffeisen e Casse Rurali, e la divisione di credito al consumo di Deutsche Bank SpA, uno tra i principali operatori finanziari a livello globale e tra i più importanti gruppi bancari internazionali presenti in Italia, hanno sottoscritto un articolato accordo di partnership.

Gli accordi prevedono una prima collaborazione commerciale per la distribuzione di prodotti di credito al consumo in white label PrestiPay, mediante la rete di circa 1.600 filiali degli istituti di credito del Gruppo Bancario Cooperativo Cassa Centrale Banca presenti su tutto il territorio nazionale. Nei prossimi mesi, la partnership si rafforzerà con la creazione in joint venture di una nuova società specializzata nel credito al consumo, partecipata congiuntamente da entrambi gli Istituti.

“La partnership  con un primario operatore internazionale, con un forte know-how nel mercato Italiano del credito al consumo come Deutsche Bank” – sottolinea Giorgio Fracalossi, Presidente di Cassa Centrale Banca – “consentirà al nostro Gruppo Bancario di rispondere da subito, al fianco delle BCC-CR, alle esigenze di credito delle famiglie clienti delle Banche del Gruppo e di costruire, nel prossimo futuro, un presidio diretto del mercato del credito al consumo”.

“L’offerta dedicata alla clientela privata delle BCC-CR aderenti al Gruppo Bancario Cooperativo Cassa Centrale Banca, con il nuovo brand PrestiPay, presenterà soluzioni di finanziamento che inizialmente spazieranno dai prestiti personali alla cessione del quinto, perfezionabili allo sportello e successivamente anche online”, spiega Paolo Massarutto, Direttore della divisione Credito al Consumo di CCB.  “La futura creazione di una New.Co., insieme a un partner dalla pluriennale esperienza come Deutsche Bank, ci permetterà inoltre di assicurare, anche nel segmento del credito al consumo, la necessaria industrializzazione dei processi, un adeguato presidio del rischio di credito con strumenti e metodologie dedicate, oltre a una serie di servizi e prodotti con i più alti standard di mercato, a disposizione delle esigenze di credito dei clienti delle nostre Banche di Credito Cooperativo”.

Nell’ambito della partnership, Deutsche Bank rafforzerà la sua posizione di primario operatore nel mercato Italiano del consumer credit in cui opera da oltre 50 anni. Deutsche Bank ha oltre 1,5 milioni di clienti nel credito al consumo e una quota di mercato superiore al 7%, con una crescita negli ultimi 12 mesi di oltre il 14% dell’outstanding di prestiti personali e un obiettivo di 3 Miliardi di Euro di nuove erogazioni nel comparto nel 2018.

“Siamo molto soddisfatti per la partnership avviata con Cassa Centrale Banca e per il percorso di crescita intrapreso da questo nuovo Gruppo, in grado di coniugare tradizione bancaria, vicinanza al territorio e attenzione alla clientela” ha commentato Flavio Valeri, Chief Country Officer di Deutsche Bank in Italia. “La collaborazione di Deutsche Bank con Cassa Centrale Banca è dedicata a tutta la clientela privata, motore della banca tradizionale, alla quale verranno presentate soluzioni di finanziamento innovative”. “Questo progetto – conclude Valeri – ci permette di rafforzare ulteriormente la nostra presenza retail in Italia e testimonia ancora una volta la volontà di Deutsche Bank di investire nel nostro Paese, che rappresenta per il Gruppo il primo mercato europeo dopo la Germania”.

mercoledì 20 settembre 2017

Vivaio Sud, spazi inutilizzati: opportunità e problematiche per il Terzo settore


Forum Terzo Settore

Vivaio Sud, spazi inutilizzati: opportunità e problematiche per il Terzo settore

Salerno, 20 settembre 2017 – Spazi abbandonati e beni confiscati nel Mezzogiorno: quali opportunità e quali problematiche per il Terzo settore? Il tema è stato al centro della IV edizione di Vivaio Sud, l'incontro tra istituzioni e mondo associativo promosso da Mecenate 90 e Forum Terzo Settore.

A Salerno, presso il Grand Hotel sul Lungomare Tafuri, la giornata del 19 settembre ha rappresentato una tappa fondamentale per fare il punto della situazione, insieme a rappresentanti del Governo, sulle norme che disciplinano la gestione e il riuso di spazi inutilizzati e sui nuovi strumenti legislativi messi in campo dalla riforma del Terzo settore.

Il seminario, che si è concluso nel pomeriggio dopo un ampio spazio dedicato al dibattito, ha visto numerosi interventi, tra cui quello di Filiberto Parente (portavoce del Forum Terzo Settore della Campania), Marco Imperiale (direttore della Fondazione CON IL SUD), Alberto Improda (Studio Improda e Associati), Marco Vecchione (Agenzia del Demanio), Vincenzo Santoro (Anci), Vittorio Cogliati Dezza (Legambiente) e Concetta Granato (Invitalia).

"Vivaio Sud", ha dichiarato Ledo Prado, segretario generale di Mecenate 90, "è la rappresentazione di un Sud che non si arrende e che scommette sulla costruzione di un futuro valorizzando le risorse locali. Non è la collocazione geografica né la dimensione degli spazi a creare opportunità: sul nostro territorio le esperienze di valorizzazione di aree inutilizzate sono diffuse capillarmente. E' necessario, però", ha continuato Prado, "che l'autorità pubblica abbia il coraggio di non essere ostativa nei confronti delle iniziative del Terzo settore, e che non faccia prevalere il processo burocratico rispetto al merito".

Un tema molto importante è quello che riguarda i beni immobili confiscati alla mafia: in tutta Italia, ha ricordato il direttore del Forum Nazionale del Terzo Settore, Maurizio Mumolo, ce ne sono oltre 23mila, ma non tutti possono essere utilizzati facilmente, in primo luogo perchè mancano le risorse per rimetterli in funzione.

"Un altro problema", ha continuato Mumolo, "è l'estrema differenza che si riscontra tra le modalità di affidamento dei beni da parte degli enti locali. La riforma del Terzo settore, da questo punto di vista, mette a disposizione dei nuovi strumenti legislativi, la cui efficacia dovrà essere testata sul campo."

Al seminario Vivaio Sud è intervenuto anche il sottosegretario al Lavoro e alle Politiche Sociali Luigi Bobba, il quale ha tracciato le "tre linee prospettiche" della riforma: la prima che, tenendo conto delle piccole dimensioni della gran parte degli enti di Terzo settore, punta a valorizzare le reti associative; la seconda, che rafforza la "mano privata" come elemento di sviluppo dei progetti e delle iniziative del Terzo settore; la terza, che vuole favorire un ecosistema favorevole per far crescere l'impegno volontario dei cittadini nel promuovere l'interesse generale.






--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 19 settembre 2017

WorkForce DS-410, il nuovo scanner professionale entry-level di Epson


Il nuovo scanner entry-level di Epson protegge gli originali e rileva la doppia alimentazione, a un prezzo accessibile

Lo scanner DS-410 è la scelta innovativa per tutti: dalle grandi aziende agli uffici domestici.

Cinisello Balsamo, 19 settembre 2017 - Epson presenta lo scanner DS-410, che offre eccellenti funzioni di produttività a un prezzo accessibile. È l'ideale per piccoli uffici e uffici domestici che cercano uno scanner professionale ricco di funzioni, ma anche per i reparti IT che desiderano dotarsi di scanner desktop rimanendo all'interno del budget.

Lo scanner DS-410 offre una serie di preziosissime funzioni di produttività, compresa la tecnologia Paper Protection. Si tratta di una serie di sensori LED particolari, in grado di rilevare se due fogli di carta vengono prelevati insieme, interrompendo il funzionamento e avvertendo l'utente, in modo da garantire che gli originali siano protetti e che ogni pagina sia scansionata. Questo scanner WorkForce è robusto e in grado di gestire tutto ciò che serve alla quotidianità dell'ufficio, con una struttura molto compatta e dal minimo ingombro.

Lo scanner DS-410 include il nuovo software Document Capture Pro 2.0 di Epson, che assicura una soluzione software semplice ma avanzata per la scansione, la separazione e l'instradamento di documenti in tutta l'azienda. Oltre a contribuire all'automazione dei processi aziendali, il software garantisce un miglioramento delle immagini e la denominazione automatica dei file. Document Capture Pro 2.0 sarà fornito con tutti i nuovi scanner Epson ed è compatibile con la maggior parte dei prodotti per la scansione esistenti.

Riccardo Scalambra, Business Manager Prodotti Ufficio di Epson Italia, afferma: "Molte aziende sono alla ricerca di uno scanner a prezzi accessibili, acquistabile in stock e adatto a tutti gli uffici, così come molti telelavoratori desiderano uno scanner potente e compatto in grado di coprire tutte le necessità di scansione di base. Lo scanner DS-410 fa proprio questo, in modo rapido ed efficiente, oltre a essere in grado di offrire una serie di funzioni di produttività supplementari. Abbinato al nostro nuovo e versatile software Document Capture Pro 2.0, garantisce un vero risparmio di tempo".

Lo scanner WorkForce DS-410 è già disponibile.


Caratteristiche principali:

- Scanner professionale versatile, di costo accessibile e con una serie di eccellenti funzioni di produttività

- Design robusto e dimensioni compatte che si adattano anche agli uffici più piccoli

- Modalità di alimentazione automatica: lo scanner viene avviato non appena si inseriscono i fogli

- Compatibile con Windows e Mac

- Software Document Capture Pro 2.0 e software Epson Scan 2.0 per un funzionamento ottimizzato

- Funzione di rilevamento della doppia alimentazione per garantire che i documenti siano sempre scansionati per immagine o lunghezza

- Tecnologia Paper Protection che ferma lo scanner in caso di errata alimentazione

- Velocità di scansione: 26 ppm/52 ipm

- In grado di gestire carte di peso compreso tra 50 g/m² e 209 g/m²

- Alimentatore automatico di documenti da 50 fogli

- Modalità A3 manuale che ricompone automaticamente i documenti senza necessità di un foglio portante (stitching)

- Interfaccia USB 2.0 ad alta velocità

- Modalità per la carta lunga che consente di gestire originali di dimensioni fino a 215,9 mm x 3048 mm

- Ciclo di lavoro da 3.000 scansioni al giorno

- L'edizione di lancio offre una garanzia Epson di cinque anni

 

Gruppo Epson

Epson è leader mondiale nell'innovazione con soluzioni pensate per connettere persone, cose e informazioni con tecnologie proprietarie che garantiscono efficienza, affidabilità e precisione. Con una gamma di prodotti che comprende stampanti inkjet, sistemi di stampa digitale, videoproiettori 3LCD, così come robot industriali, visori e sensori, Epson ha come obiettivo primario promuovere l'innovazione e superare le aspettative dei clienti in settori, quali stampa inkjet, comunicazione visiva, tecnologia indossabile e robotica.

Con capogruppo Seiko Epson Corporation che ha sede in Giappone, il Gruppo Epson conta oltre 72.000 dipendenti in 88 società nel mondo ed è orgoglioso di contribuire alla salvaguardia dell'ambiente naturale globale e di sostenere le comunità locali nelle quali opera.

 

Epson Europe

Epson Europe B.V., con sede ad Amsterdam, è il quartier generale regionale del Gruppo per Europa, Medio Oriente, Russia e Africa. Con una forza lavoro di 1.750 dipendenti, le vendite di Epson Europa, per l'anno fiscale 2016, hanno raggiunto i 1.668 milioni di euro. http://www.epson.eu



Epson Italia
Epson Italia - Epson Italia, sales company nazionale, per l'anno fiscale 2016 ha registrato un fatturato di oltre 221 milioni di Euro e impiega circa 190 persone




--
www.CorrieredelWeb.it

Giulio Busoni è il nuovo responsabile del settore Consumer Goods di Porsche Consulting Italia - Comunicato stampa + foto

PORSCHE CONSULTING: GIULIO BUSONI È IL NUOVO RESPONSABILE DEL SETTORE CONSUMER GOODS

A diretto riporto dell'amministratore delegato, supporterà le aziende italiane nella definizione e implementazione di strategie di crescita profittevoli, focalizzandosi su brand, prodotto e innovativi modelli di gestione della supply chain


Milano. Giulio Busoni è il nuovo responsabile dello sviluppo del settore dei beni di consumo per la sede italiana di Porsche Consulting, la società di consulenza manageriale parte della casa automobilistica di Stoccarda.

Milanese, 36 anni, supporterà le aziende italiane nella definizione e implementazione di strategie di crescita profittevoli, focalizzandosi su brand, prodotto e innovativi modelli di gestione della supply chain. È stato promosso al ruolo di Partner dopo 10 anni di carriera negli uffici milanesi dell'azienda di cui è stato anche fondatore unitamente a Josef Nierling, attualmente amministratore delegato.

Laureato in economia all'Università di Trento, ha iniziato la sua carriera a Bonn in T-Mobile, dove ha preso parte al progetto che ha lanciato la mobile TV sul mercato tedesco.
In Porsche Consulting dal 2006, dopo aver sviluppato progetti nel settore automotive, ha iniziato a occuparsi di strategie di prodotto, innovazione, e posizionamento del marchio dei beni industriali e di largo consumo per complesse organizzazioni multibrand. Ha inoltre sviluppato modelli innovativi di supply chain supportati dalle nuove tecnologie digitali.

"Con questa nomina Porsche Consulting intende rafforzare il proprio contributo alla crescita e allo sviluppo delle aziende italiane del settore dei beni di consumo, le quali possono ispirarsi al successo di Porsche, un marchio che è stato in grado di coniugare il valore dell'heritage con la continua innovazione, mantenendo un posizionamento premium nonostante la forte crescita" ha dichiarato Josef Nierling, amministratore delegato di Porsche Consulting.

"Una delle aree di contributo più interessanti dei prossimi anni" afferma Giulio Busoni, Partner di Porsche Consulting "sarà supportare le aziende italiane dei beni di consumo nella gestione delle opportunità derivanti dalla trasformazione digitale: dallo sviluppo della customer experience all'implementazione della Supply Chain 4.0, lavorando sullo sviluppo della persona in sincronia con la transizione dell'organizzazione."



Porsche Consulting GmbH è un'affiliata della casa automobilistica Dr.-Ing. h.c. F. Porsche AG di Stoccarda. Fondata nel 1994 a seguito del grande successo ottenuto con la ristrutturazione della Casa Madre Porsche, a distanza di 23 anni agisce a livello internazionale attraverso i suoi 3 uffici tedeschi e le sue 4 affiliate a Milano, San Paolo, Atlanta e Shanghai. Gli esperti di Porsche Consulting offrono la loro consulenza alle grandi e medie imprese nel settore dei beni industriali quali meccanica, impiantistica e a tutta la filiera di fornitura del comparto automobilistico. Altri importanti clienti provengono dal settore aeronautico, dalle costruzioni, dall'industria dei beni di consumo e della distribuzione.


--
www.CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI