Cerca nel blog

mercoledì 27 febbraio 2013

Il data centre 'preconfezionato'



I moderni data centre offrono sempre più frequentemente servizi cloud, indipendenti dalla sede e disponibili per una vasta gamma di dispositivi. Una chiara tendenza orientata alla “Shareconomy”, lo slogan adottato dal CeBIT per l’edizione 2013. Rittal presenterà al CeBIT una vasta gamma di prodotti innovativi.


I servizi Cloud, in forma di social network, piattaforme per la condivisione di foto ed e-mail, sono diventati parte integrante della vita quotidiana di tutti. Gli utenti possono accedere a informazioni e applicazioni sempre e dovunque, mediante una vasta gamma di dispositivi che includono tablet, smartphone e PC, oltre a reti LAN, WLAN e 3G. Rittal è posizionata al meglio per far fronte a questo salto di paradigma e alle conseguenze che ne derivano per gli operatori dei data centre di tutto il mondo. In occasione del CeBIT 2013, Rittal presenterà per le aziende di tutte le dimensioni una gamma di soluzioni comprensive di rack IT, distribuzione dell’energia elettrica, climatizzazione, soluzioni di sicurezza, software e servizi. I prodotti Rittal costituiscono le soluzioni ottimali, in grado di soddisfare tutte le esigenze dei clienti. 

Un’innovazione mondiale presentata al CeBIT
Con la novità assoluta RiMatrix S, Rittal apre le porte a prospettive totalmente inedite per il settore IT. Rispetto ai data centre “custom”, questa soluzione consente di razionalizzare i tempi, offrendo una gamma completa di moduli preconfigurati, totalmente compatibili e caratterizzati da efficienza e consumi energetici predefiniti. Siamo quindi di fronte alla soluzione ideale per le piccole e medie imprese che ora possono ridurre i tempi di messa in opera, personalizzando i moduli in base alle infrastrutture esistenti. RiMatrix S rappresenta un perfetto insieme di rack, sistemi di climatizzazione, soluzioni di distribuzione, backup dell’alimentazione e monitoraggio.
“Rittal è la prima azienda a offrire un data centre modulare e standardizzato, attraverso un’unica soluzione completa”, ha affermato Christoph Caselitz, Chief of Customer Operations di Rittal. “In questo modo i nostri clienti possono ridurre al minimo le attività di progettazione, abbattere i costi di distribuzione e installazione e accelerare la messa in opera.” Grazie ai moduli standardizzati e ai componenti compatibili al 100%, RiMatrix S garantisce valori PUE (Power Usage Effectiveness) ottimali. Il primo cliente pilota a utilizzare il sistema è iNNOVO Cloud, un’azienda che fornisce soluzioni cloud alle piccole e medie imprese, garantendo gli elevati livelli qualitativi richiesti dal settore bancario.

Modulsafe Level E per celle a elevata sicurezza
In molte situazioni, i dati strategici che richiedono una protezione totale risiedono in pochi sistemi isolati. In questi casi la soluzione ideale è rappresentata da Modulsafe Level E, presentato in occasione del CeBIT 2013. Si tratta di una versione potenziata dell’attuale piattaforma. L’enclosure crea una zona di totale sicurezza attorno al rack da 19 pollici, garantendo una protezione fisica totale del sistema. Una nuova caratteristica fondamentale è rappresentata dall’uso del nuovo armadio TS IT al posto del TS 8.
Meccanismi di protezione intelligenti, che includono sensori e software di monitoraggio, massimizzano i livelli di continuità del servizio. Tra le innovazioni che debuttano al CeBIT sono inclusi la barra di alimentazione PDU e il sistema di monitoraggio CMC (Computer Multi Control) III. Le  PDU della serie  IT Power comprendono un’ampia gamma di barre di alimentazione, che spaziano dai modelli base fino a quelli di fascia alta, comprensivi di funzioni di misurazione della corrente per ciascuna uscita. Questo prodotto di base, dal prezzo allettante, rappresenta un’utile novità che si aggiunge alla gamma modulare PSM Rittal.

Grande visibilità degli  ambienti server room
Mediante un bus intelligente, Computer Multi Control (CMC) III raccoglie una vasta gamma di dati che mette a disposizione degli amministratori di rete ai fini analitici. CMC III opera anche in modalità indipendente, inviando allarmi o notifiche a contatti predefiniti. Rittal offre una vasta scelta di sensori utilizzabili con CMC III. Questi spaziano dai rilevatori di intrusioni, perdite e fumi, fino ai dispositivi di input output digitali e ai sensori di umidità e circolazione d’aria.
Rittal ha inoltre potenziato i propri prodotti di controllo della climatizzazione. In particolare l’azienda tedesca presenterà una soluzione flessibile, creata specificatamente per le piccolo medie imprese. L’LCP DX (Liquid Cooling Package, Direct Expansion) è in grado di asportare da  tre a  12 kW di potenza dissipata mediante un chiller integrato che viene proposto in due differenti varianti che lo rendono estremamente versatile. L’LCP DX rappresenta la soluzione ideale per ambienti con installazioni limitate di componenti e dove un sistema di climatizzazione con acqua di raffreddamento sarebbe troppo costoso.



lunedì 25 febbraio 2013

IL BOSCO DELLE FARFALLE AL VILLAGGIO DI PRIMAVERA FLOVER


Bussolengo (Vr). Apre il 1° marzo 2013 il Villaggio di Primavera Flover. Novità 2013: gnomi al lavoro per creare la torta più grande che si sia vista al Villaggio!

Un viaggio nel mondo Flover: mostra delle piante aromatiche, anteprima arredo giardino, festa delle ortensie, dimostrazioni di barbecue, festa delle rose e inaugurazione della Fattoria del Villaggio.

Save the date: 17 marzo 2013 giornata creativa con la Stamperia.

Voglia di sole che illumini e scaldi dopo il rigido inverno. La primavera è alle porte, il bosco incantato inizia a risvegliarsi e gli gnomi sono di nuovo al lavoro: il Villaggio di primavera Flover a Bussolengo (Vr) è pronto a conquistare tutti con le novità della nuova stagione e della Pasqua a partire dal 1° Marzo 2013. Ci si addentra nel magico bosco e dopo aver incontrato gnomo Pistillo nella sua serra e gnomo Guglielmone che pesca nel laghetto si arriva fino alla casa degli gnomi, tutti impegnati nel loro laboratorio a pasticciare con la pasta da zucchero per creare la torta più grande che si sia mai vista nel Villaggio.
Le stanze del Villaggio ci portano in vacanza, trasformandosi in vere e proprie case di mare, ville di campagna e chalet di montagna: legno sbiancato, ceramiche classiche, legno naturale, ferro battuto e un sottofondo irresistibilmente marittimo, per vivere una piccola evasione dal caos cittadino.
Tanti gli appuntamenti della primavera da segnare sul calendario: sabato 23 marzo 2013 Anteprima arredo giardino, dal 16 marzo al 7 aprile 2013 Mostra delle piante aromatiche, sabato 6 aprile 2013 grande festa per la riapertura della Fattoria del Villaggio, dal 27 aprile al 12 maggio 2013 Festa delle rose, sabato 25 maggio 2013 Gara di barbecue, preceduta da corsi e dimostrazioni.
Impedibile poi l’appuntamento con la novità 2013 della primavera di casa Flover: dal 13 al 21 aprile 2013 Festa delle Ortensie, con un corso didattico a cura di Paoli Rita socia fondatrice dell’Associazione “amici delle ortensie” di Bolsena che proporrà anche l’esclusiva degustazione del pregiato Tè alle Ortensie.

La pasticceria degli gnomi - La primavera si avvicina e gli gnomi lavorano con costanza nel fantastico Mondo Flover. Il loro laboratorio domina il Villaggio di primavera: abbarbicati sull’enorme torta decorata come nelle migliori pasticcerie, si cimentano in un’ardua prova di Cake Design! Abili pasticceri da generazioni si esibiscono in acrobazie tra mattarelli e dolci sorprese. La serra di gnomo Pistillo attende grandi e piccini in un paesaggio incantato, dove una coloratissima mongolfiera solca colline e ruscelli per accompagnare i visitatori in un viaggio ideale tra la campagna, il mare e paesaggi orientali. E nelle vie del Villaggio si incontrano gli artigiani al lavoro, pronti a creare con le loro mani lavori sempre diversi: l’incisore che con il pirografo realizza decorazioni su legno, la decoratrice del vetro, che personalizza oggetti e crea originali bomboniere e l’artigiana che decora oggetti unici con fiori essiccati.

Primavera dolcissima con il Cake Design - L’arte del decorare torte, ha già contagiato moltissime persone e tu cosa aspetti? Creatività, attenzione per i dettagli e abilità manuale sono gli ingredienti del Cake Design! Torte nuziali, cupcake, brownies, biscottini, tutti rigorosamente decorati in stile d’oltreoceano e perfetti per abbellire in modo artistico la propria casa.
Tanti i corsi in programma a Flover per diventare abili decoratori: 24 marzo 2013 corso base “Rivestimento e decorazione di una torta”, 14 aprile corso intermedio “Modelling di base” e il 5 maggio 2013 corso avanzato “Modelling di fiori”.

Dove festeggerai la Pasqua? – Mare, campagna, montagna... o l'Oriente? Il viaggio nel Mondo Flover prosegue nelle stanze tendenza. Mobili in legno sbiancato e naturale, sdraio, bianche porcellane e il viola della lavanda, creano la profumata atmosfera marittima della stanza Casa al mare. Un’esplosione di fiori rende unica la stanza Chalet delle Rose, dove il superbo fiore fa da padrone su decorazioni per interno ed esterno. Il percorso prosegue con il relax di un tè orientale nella stanza etnica, che invita alla meditazione. La bellezza della Campagna è imperdibile durante la primavera e si può ricreare con le idee della stanza tendenza che Flover dedica al paesaggio bucolico.
Per chi vuole decorare il proprio albero di Pasqua e la casa in occasione della festa, ci sono i nuovi Corsi creatività primavera. Fino al 19 maggio 2013 nei punti vendita di Bussolengo e Ca’ di David, tanti appuntamenti per imparare nuove tecniche e realizzare oggetti e ricordi unici: tutti i trucchi dell’utilizzo della Pasta Oplà, come decorare il tuo uovo di pasqua, creare simpatici animali con il feltro, o imparare a usare la pasta a rilievo.
Domenica 17 marzo 2012, dalle 10 alle 18, imperdibile “Giornata creativa con Stamperia”: 5 corsi a scelta per adulti e bambini insieme a La casa di Giò e Dolcemania by La Stamperia, tanti corsi per adulti e bambini per imparare tecniche curiose per decorare la Pasqua e in omaggio gadget firmati Stamperia a fine giornata.

Gli appuntamenti del Mondo Flover - Esce il primo sole e con lui il profumo di carne alla griglia nell’aria. Flover organizza dal 16 marzo al 19 maggio 2013, ogni weekend, delle dimostrazioni gratuite di barbecue, con corsi su come cucinare al meglio carne e verdure alla griglia e prepararsi alla grande gara finale del 25 maggio 2013, una sfida per incoronare il Re delle braci 2013.
Il 23 marzo 2013 un’esclusiva anteprima. Tutte le nuove proposte per il giardino e la terrazza per rendere gli spazi aperti sempre più belli e accoglienti.
Il 6 aprile 2013 riapre, con una grande festa, La Fattoria del Villaggio Flover. Un nuovo percorso è pronto per avvicinare i bambini alla natura. Ogni sabato diversi ed entusiasmanti incontri nell’Orto da favola.
Grande novità 2013 la Festa delle Ortensie: dal 13 al 21 aprile 2013 un viaggio nel mondo di una pianta che nasconde molti segreti, per scoprire quale elemento permette allo stesso cespuglio di cambiare colore e addentrarsi nella tradizione giapponese, assaporando il raro e pregiato tè alle ortensie.

Info: www.flover.it; tel. 045 6770100 – comunicazione@flover.it

giovedì 21 febbraio 2013

Imparare le lingue straniere

Green School è un istituto che insegna le lingue straniere a Verona da più di trent’anni: dal 1981 infatti Green School continua la sua attività didattica, che dal 1998 è stata estesa anche a bambini ( con possibilità di campus e laboratori) ed adulti, scuole, privati ed aziende, tanto che attualmente la Scuola vanta nel proprio portfolio clienti, diverse aziende di rilievo nazionale e internazionale alle quali offre un supporto linguistico mirato, dedicato a tutti, e non soltanto in lingua inglese ma in tutte le lingue Europee: francese, tedesco, spagnolo e italiano. I corsi di francese di Green School sono stati pensati per tutti i livelli di conoscenza della lingua. La durata del corso è di quattro mesi, con cadenza settimanale e lezioni della durata di 1 ora e 30 minuti. I vari livelli previsti sono così suddivisi: Débutant (A1 ) Lunedì 18.30- 20.00; Élémentaire ( A2 ) Lunedì 20.00- 21.30; Intermédiaire (B 1) Mercoledì 18.30- 20.00 ed infine Intermédiaire /Avancé (B2 ) Mercoledì 20.00- 21.30. I corsi di francese prevedono un apprendimento mirato, grazie anche alla possibilità di seguire le lezioni di insegnanti qualificati in classi con un minimo di tre fino ad un massimo di sei persone.

mercoledì 20 febbraio 2013

ABB Italia chiude il 2012 nella stabilità

Ordini pienamente in linea con il 2011 e stabilità nella redditività in un contesto economico sfidante

 

Sesto San Giovanni (Milano), 14 febbraio 2013 – Sono stati annunciati oggi i risultati 2012 di ABB a livello mondiale. Il comunicato stampa è disponibile sul sito www.abb.it.

Per quanto riguarda il nostro Paese, nel 2012 ABB Italia ha registrato ordini per 2.278 milioni di euro, valore allineato al livello di ordinato del 2011 e ricavi per 2.286 milioni di euro, in flessione del 12% rispetto all'anno precedente. Stabile e positiva la redditività; in netta crescita la percentuale di export sui ricavi – che si assesta intorno al 61%, orientata soprattutto agli Stati Uniti e ai Paesi del Middle East e del Nord Africa. I dipendenti totali in Italia al 31 dicembre 2012 sono 5.928, di cui 5.703 permanenti.

Commentando i risultati di ABB Italia, Barbara Frei, Presidente e Amministratore Delegato di ABB SpA, ha dichiarato: "Il 2012 è stato un anno in cui abbiamo realizzato risultati soddisfacenti, nel segno di continuità e stabilità. Il contesto economico  ha presentato molte sfide ma, grazie alla focalizzazione sull'eccellenza operativa delle nostre fabbriche e alla profonda vocazione all'export nostra e di nostri importanti clienti, siamo riusciti a mantenere salda la competitività e a servire con successo i mercati internazionali.

I settori che hanno trainato il nostro 2012 sono stati quelli dell'industria di processo – prima tra tutte l'oil and gas dove abbiamo acquisito importanti commesse –, il ferroviario (con progetti legati all'ammodernamento della rete infrastrutturale italiana), il navale, l'energetico con commesse rilevanti acquisite nell'area Middle East e Nord Africa e l'automazione, che ha caratterizzato il nostro business in maniera trasversale su tutti i mercati (dalla home automation fino ad applicazioni nel terziario, nell'industria manifatturiera e nelle utilities).

Continuiamo ad impegnarci fortemente nel rafforzare la nostra capacità produttiva e nell'innovazione, con investimenti che nel 2012 sono stati superiori al 2% del fatturato in Italia. L'innovazione tecnologica nel 2012 si è concentrata soprattutto sul tema dell'automazione e dell'efficienza energetica, ma abbiamo lavorato anche nella realizzazione di prodotti e sistemi nell'ambito della distribuzione in media e alta tensione e alla messa a punto di soluzioni di service sempre più integrate (si veda scheda specifica).

A proposito di investimenti in Italia, il 2012 è stato caratterizzato dall'acquisizione da parte del Gruppo ABB della società RGM Polycontrol, con sede a Genova, che è il più grande produttore italiano di convertitori ausiliari che forniscono l'alimentazione elettrica di bordo a convogli tranviari e metropolitani, a treni regionali e intercity nonché locomotive. Questa acquisizione permetterà ad ABB di offrire un portafoglio più ampio e integrato nel settore della trazione e di sostenere ulteriormente un settore come quello ferroviario, in cui il Gruppo è cresciuto con un tasso annuale del 30% negli anni più recenti.

Ma l'investimento che ci rende ancor più orgogliosi è quello che stiamo perseguendo coltivando il talento delle nostre persone attraverso la costruzione di un ambiente fortemente orientato alla multiculturalità e all'innovazione. Le persone di ABB Italia che stanno svolgendo la loro attività nell'organizzazione a livello mondiale sono 73 e questo è un trend in crescita. Allo stesso tempo, l'organizzazione di ABB Italia si avvale della collaborazione di 140 colleghi che provengono da 40 nazioni diverse. Stiamo lavorando per facilitare e promuovere questa mobilità internazionale per arricchire il bagaglio di esperienze delle nostre persone e per consolidare il nostro forte know-how internazionale a tutti i livelli.

Chiudo questa mia riflessione sul 2012 pensando al cammino da tempo intrapreso da ABB Italia sul terreno delle Smart City e che abbiamo consolidato presentando nel 2012 il rapporto: "Smart Cities in Italia: un'opportunità nello spirito del Rinascimento per una nuova qualità della vita" realizzato in collaborazione con The European House Ambrosetti. Con questo documento abbiamo voluto contribuire a fare un punto della situazione sulle prospettive dello sviluppo innovativo del nostro Sistema Paese, nonché a delineare un percorso virtuoso e strategico da avviare al più presto. Un programma che ci vede tra i protagonisti tecnologici e tra i player internazionali in grado di portare know-how, concretezza ed esperienza ai progetti che già stanno maturando in Italia – primo fra tutti Genova Smart City".

Produttività industriale, efficienza energetica e affidabilità delle reti elettriche rimangono i temi fondamentali che ABB continua a promuovere tramite lo sviluppo di tecnologie e la realizzazione di prodotti e sistemi. Tale impegno si è tradotto fattivamente in molti degli ordini acquisiti nel corso del 2012 (i principali dei quali illustrati nella scheda allegata al comunicato).

ABB (www.abb.it) è leader nelle tecnologie per l'energia e l'automazione che consentono alle utility e alle industrie di migliorare le loro performance, riducendo al contempo l'impatto ambientale. Le società del Gruppo ABB impiegano circa 145.000 dipendenti in oltre 100 Paesi.

Hosting condiviso: cosa fare per migliorare le prestazioni?

Hosting condiviso diventa, forse davvero troppo spesso, un sinonimo di promesse non mantenute, neanche stessimo a parlare di campagna elettorale (in questo periodo ne sappiamo qualcosa): le caratteristiche che troppo spesso hoster improvvisati o reseller dilettanti vengono a magnificare finiscono per cadere in modo indegno, molto spesso, alla prova dei fatti. Uno dei problemi più sentiti, del resto, sembra essere proprio quello del downtime di un sito web, che diventa spesso un'autentica croce per i visitatori di un sito specialmente nel caso in cui ci sia un traffico considerevole verso lo stesso. Cosa fare in questi casi?

Un'idea per migliorare le prestazioni può essere quella di ricorrere ad un servizio di CDN (Content Delivery Network) - da qualche tempo ne esiste uno ottimo anche in Italia - che permette di gestire al meglio un incremento di flusso di traffico, caricando su un network distribuito i file del sito JS, CSS assieme ad immagini di grosse dimensioni. D'altro canto l'effetto dei vari portali "miglior-hosting-punto-qualcosa" ha creato, in questi anni, diffidenza quando non semplice confusione sui vari webmaster, anche su quelli più navigati nel settore che tendono, loro malgrado, a prendere lucciole per lanterne: le casistiche sono davvero tante e le lamentele non mancano. Quello che si può fare per trovare un hosting davvero su misura delle proprie richieste, del resto, è proprio quello di provare a prendere in considerazione sia i siti di opinione (basta cercare "opinioni hosting" oppure "recensioni hosting" su Google, il più delle volte) oppure provare a consultare uno dei tanti comparatori di prezzo (oltre che di prestazioni): da qualche tempo esiste questo portale il quale, oltre a dare spazio ai pareri degli utenti, monitora in tempo reale gli uptime di un grande gruppo di provider web (i più utilizzati nell'hosting ci sono quasi tutti). Questo fornisce un'informazione molto accurata e preziosa per comprendere, almeno in prima istanza, quali servizi possiedano una maggiore qualità.

Come suggerimenti generali, di fatto prima di acquistare un hosting è bene:
  • informarsi con qualche conoscente o amico più esperto;
  • documentarsi su un po' di forum, magazine (anche cartacei) e blog del settore;
  • chiedere direttamente all'hosting facendo attenzione al tono che verrà utilizzato ed alla comprensibilità effettiva delle risposte;
  • chiedere di vedere altri siti ospitati sullo stesso hosting;
  • chiedere una demo dei servizi (ad esempio FTP o PHPMyAdmin).

lunedì 18 febbraio 2013

Cambiare banca? Si può e risparmi sul conto corrente

il cambiare la propria banca risulta essere un'operazione che pochissime persone, nel corso della propria vita lavorativa e non, decidono di mettere in pratica: secondo alcune statistiche infatti, soltanto una piccola percentuale di persone decide di cambiare la propria banca, in quanto molti sostengono che una banca vale l'altra e che sostanzialmente tutte sono uguali tra di loro, rinunciando pertanto ad effettuare un cambiamento che potrebbe migliorare notevolmente il proprio conto corrente.

Paura e pigrizia: elementi contro il cambiamento.

Pare proprio che siano questi due fattori ad influenzare negativamente sulla scelta di cambiare la propria banca: la paura di poter spendere dei soldi nell'effettuare il cambiamento della banca e la pigrizia nel dover effettuare tutta la procedura necessaria per il cambiamento talvolta induce le persone a restare nella stessa ed identica situazione, il ché sotto un certo punto di vista potrebbe essere visto come un errore, adottando la filosofia del non lasciare quello che tutto sommato si conosce per una cosa che non la si conosce affatto.
Inoltre è palese il fatto che talvolta le persone, a causa di questi due comportamenti sbagliati non conoscano nemmeno le varie caratteristiche delle altre banche, e che non conoscano inoltre le varie spese che annualmente sostengono rimanendo con la stessa banca, spese che potrebbero addirittura essere superiori rispetto una banca avversaria, la quale potrebbe anche possedere dei vantaggi migliori.

Come mettere in atto il cambiamento.

Prendendo atto di tutto questo quindi, potrebbe essere opportuno mettere in atto il cambiamento che migliorerebbe notevolmente la situazione: ma come si può fare per ottenere un vantaggio da codesto cambiamento?
Come prima cosa, le persone devono verificare le spese che la propria banca fa pagare ai suo clienti, come ad esempio il canone annuo, il costo dei vari prelievi e tutti gli altri costi: per verificarli non bisogna far altro che controllare tutti questi dati attraverso l'estratto conto bancario, in maniera tale che si abbia una situazione molto più chiare delle spese che si affrontano annualmente per il conto corrente.
Preso atto delle varie spese, il passo successivo consiste nel verificare cosa effettivamente offrono tutte le altre banche, e per farlo non occorre andare in tutte le banche di persona, ma si può benissimo navigare in internet e vedere le varie caratteristiche delle altre banche, o per risparmiare più tempo, utilizzare dei comparatori di spese tra le varie banche, in maniera tale che quella più conveniente venga trovata con maggiore facilità.
Una volta scelta la nuova banca, occorrerà sottoscrivere con essa un nuovo conto corrente, cosa che risulta essere totalmente gratuita e che permetterà agli utenti di ottenere dei risparmi sul proprio conto bancario.

Conti online: un ulteriore risparmio.

Una valida alternativa è invece rappresentata dai conti correnti senza spese che si possono sottoscrivere online: anche in questo caso, dopo aver fatto le eventuali verifiche su internet presso i vari siti delle banche o attraverso i comparatori, il cliente potrà sottoscrivere un nuovo conto corrente con la nuova banca stando comodamente seduto di fronte al proprio PC, ottenendo un risparmio maggiore, in quanto come detto prima i conti correnti online non hanno spese per quanto riguarda canoni annui e spese di apertura del nuovo conto.

In fine vi lascio segnalandovi un nuovo sito con informazioni e strumenti utili per il risparmiatore con spunti di consulenza finanziaria.

Un nuovo nato nel mondo degli avvolgibili per la casa.

DiFlap, gli avvolgibili oscuranti a lamelle orientabili della Di Cosola

Il mercato delle costruzioni si rinnova, mai come nei periodi di crisi l'attenzione si sposta verso la cura dei dettagli e dei particolari.

La ristrutturazione o la costruzione di nuovi immobili diviene puro investimento, riducendo al minimo il fattore costo, in questo modo ogni scelta sarà frutto di un'accurata valutazione.

Ed ecco che la semplice avvolgibile, sostenuta dalla ricerca sui materiali e sulle reali esigenze del mercato diviene DiFlap.


Un'avvolgibile speciale con le funzionalità di una persiana.
DiFlap e` costituita da stecche orientabili che permettono di proteggere dal sole, illuminare, arieggiare e proteggere dalle intrusioni. DiFlap viene installata come un normale avvolgibile, per cui può essere montata ex novo o può sostituire avvolgibili preesistenti.
 

In un solo prodotto si coniugano più esigenze dal risparmio energetico (schermatura solare durante i mesi estivi e irraggiamento invernale con relativo risparmio di spese di condizionamento e di riscaldamento) alla robustezza, funzionalità nel tempo, ridotto ingombro e facilità di pulizia e manutenzione.
 

Ancora una volta le novità Di Cosola sfidano la tradizione con uno sguardo all'innovazione. Ecco perché gli studi e le ricerche d'avanguardia, interne all'azienda, hanno portato alla creazione di DiFlap un ibrido tra persiana e avvolgibile, ricco di vantaggi e decisamente molto performante. Infatti DiFlap e`munita anche di motore con tre stop fine corsa specificamente testato, che consente facile operazione di apertura, chiusura e orientamento delle stecche/lamelle con "sensore intelligente" per il settaggio delle posizioni.
 

Visita il sito www.dicosola.it e richiedi informazioni a info@dicosola.it

venerdì 15 febbraio 2013

Presentazione Audi A3 Sportback


Il Gruppo Funari, concessionaria Audi attiva in provincia di Caserta, si fa promotore di un grande evento nel quale un mito del passato incontrerà un stella del presente per battezzarne il debutto ufficiale.
Sabato 16 e Domenica 17 Febbraio, infatti, presso il Terminal Audi di proprietà del Gruppo Funari, sito in Via Regalone, a Casagiove (CE), avrà luogo la grande presentazione al pubblico della nuova Audi A3 Sportback, e, contestualmente al porte aperte della nuova berlina media della Casa di Inglostadt, si terrà una retrospettiva di opere d’arte dedicata al mito di Marilyn Monroe.

A fare da protagoniste dell’evento, quindi, saranno due star assolute: la prima, Marilyn Monroe, verrà esaltata dalle raffigurazioni artistiche realizzate grazie all’estro di Mimmo Rotella, di Andy Warhol e di Ugo Nespolo, autori di opere di alto lignaggio gentilmente messe a disposizione del gruppo Funari dalla Art&Co Gallerie di Caserta; la seconda star dell’evento sarà, naturalmente, la A3 Sportback, la rinnovata versione a cinque porte della berlina compatta di Casa Audi, con la quale la Casa dei quattro anelli intende rivolgersi a professionisti e a giovani famiglie, target solitamente accomunati dall’esigenza di avere ampi spazi, un’abitacolo curato ed un’immagine premium, sapientemente integrate in un corpo vettura compatto e sportivo.

Dal punto di vista strutturale la nuova Audi A3 Sportback ricalcherà le soluzioni già proposte dalla più sportiva versione a tre porte, proponendo le motorizzazioni a benzina e a gasolio già in uso sulle altre A3; i motori, quindi, saranno i 1.4 e 1.8 Turbo a benzina con iniezione diretta rispettivamente dotati di 122 e 179 cv, il 1.6 TDI da 105 cv ed il 2.0 TDI da 150 cv.

Per informazioni legate all’evento e/o relative a tutte le vetture della gamma Audi, è possibile telefonare al numero 0823/494255.

venerdì 8 febbraio 2013

Mimmo Paternoster: su borse di studio da sinistra solo propaganda


Mimmo Paternoster, rappresentante degli studenti al CNSU-CUN, commentando l’ultimo decreto del Ministro Profumo dichiara: «La polemica da sinistra sulle fasce ISEU è tutta una montatura: prevedere infatti delle fasce di reddito differenziate per le tre aree (nord, centro e sud) non farà altro che promuovere la mobilità ed incentivare le università a migliorare la propria offerta formativa e di servizi per vedere aumentati il numero degli iscritti».
 
Roma, 07 feb. – Anche Azione Universitaria, per bocca del rappresentante al CNSU-CUN, Mimmo Paternoster, difende gli ultimi provvedimenti del Ministro della Pubblica Istruzione: «In materia di diritto allo studio il prossimo decreto produrrà notevoli benefici agli studenti che richiedono borse di studio; se così non fosse stato, il centro-destra compreso il movimento universitario ed il movimento Giovanile del PdL non avrebbero mai appoggiato il provvedimento del Ministro dell’Istruzione Profumo che rappresenta l’ultimo atto della Riforma Gelmini.
Il decreto incrementa del 25%, per l’Anno Accademico 2013/2014, il numero delle borse di studio (passeremo da 114.000 idonei vincitori a 145.000); ne aumenta l’importo (ad esempio il trasferimento per gli studenti Fuori Sede passa da € 4.900,00 a € 5.500,00) ed infine riduce il numero degli studenti vincitori non idonei, per cui verrà arginato il fenomeno cosiddetto delle “false aspettative”».
«La polemica da sinistra sulle fasce ISEU – continua Paternoster – è tutta una montatura: prevedere infatti delle fasce di reddito differenziate per le tre aree (nord, centro e sud) non farà altro che promuovere la mobilità ed incentivare le università a migliorare la propria offerta formativa e di servizi per vedere aumentati il numero degli iscritti».
«Viene da chiedersi – conclude il rappresentante degli studenti – dov’erano le liste di sinistra, collegate a Pd e Sel, quando questo esecutivo ha tagliato il Fondo Finanziamento Ordinario, il Fondo per la Ricerca, quando ha bandito un concorso che si sarebbe dovuto svolgere secondo le vecchie modalità (per intenderci quelle che aveva “vietato” la Riforma Gelmini), ha concesso un’ulteriore proroga ai rettori (alcuni in carica dal secolo scorso) e dov’erano quando si è interrotto il percorso legislativo della Fondazione per il Merito, un ulteriore strumento a sostegno del Diritto allo Studio.
Per questo la protesta ora in atto da parte di queste associazioni poggia solo sulla disinformazione. Sono le stesse associazioni che tre anni fa dichiaravano di rappresentare la maggioranza degli studenti e che si sono viste poi minoranza all’interno dell’organo di più alta rappresentanza studentesca universitaria (Consiglio Nazionale Studenti Universitari – CNSU)».
Fonte: Ansa

In Val Gardena si scia con Datalogic!

Il Comitato Organizzatore della Coppa del Mondo di Sci della Saslong Classic Gardena-Gröden ha scelto i mobile computer di Datalogic per gestire il controllo accessi fiscale alla gara


Ogni anno, poco prima di Natale, gli occhi degli appassionati di sci sono puntati sulla Saslong Classic Gardena-Gröden. La pista gardenese, una delle più lunghe del mondo, è tra le preferite dal pubblico internazionale ed è all’avanguardia nel campo della sicurezza e della tecnologia.

Realizzata nel 1969, è comunque considerata una delle piste più moderne della Coppa del Mondo, veloce, spettacolare, talmente famosa che ogni anno migliaia di spettatori da tutto il pianeta arrivano in Gardena per incitare i migliori atleti del Circo Bianco.

La sfida tecnologica che quest’anno il Comitato Organizzatore della Saslong Classic Gardena-Gröden ha voluto affrontare è stata quella di innovare il sistema di vendita dei biglietti al pubblico utilizzando le nuove tecnologie introdotte grazie alle recenti normative fiscali che permettono l’acquisto dei biglietti smaterializzati (virtuali) di ingresso tramite internet consentendone la stampa a casa definita print-at-home.

Ciò ha consentito l’ingresso alla gara senza costringere il pubblico a mettersi in file alle casse per l’acquisto del biglietto tradizionale.
La vendita di biglietti smaterializzati (virtuali) è ammessa alla condizione che i biglietti stessi siano controllati elettronicamente da un sistema di controllo accessi certificato dal CNR (Centro Nazionale delle Ricerche od Istituto riconosciuto) ed omologato dall’Agenzia delle Entrate.

Tra i requisiti della omologazione di un sistema di controllo accessi ci deve essere la garanzia che se un titolo di ingresso (biglietto) è stato utilizzato, non possa più essere annullato.

Infatti in presenza di biglietti tradizionali, il titolo di ingresso viene strappato (matrice madre figlia) al momento dell’ingresso allo spettacolo rendendo quindi il biglietto non più annullabile.

Con i nuovi biglietti smaterializzati/virtuali , lo “strappo” deve essere demandato ad un sistema elettronico che tramite procedure porrà il blocco di annullabilità sul titolo di ingresso marcato in ingresso.

Il Comitato Organizzatore della Coppa del Mondo di Sci della Val Gardena-Gröden ha richiesto il supporto tecnico e la competenza di Juniper Extensible Solution, system integrator con sede a Cavalese (TN) e Bolzano per l’implementazione di un sistema di controllo accessi che fosse in grado di rispondere a tutti i requisiti richiesti dalla legge e che fosse all’avanguardia da un punto di vista tecnologico, tenuto conto anche della situazione e dell’ambiente in cui tale sistema doveva essere implementato.

E proprio per gestire il numero elevato di spettatori, per la scorsa edizione della gara svoltasi il 14 e 15 Dicembre 2012, sono stati scelti i terminali portatili di Datalogic ADC Skorpio X3 con collegamento WiFi e i PDA professionali ELF con collegamento UMTS.

Juniper Extensible Solutions, società partner Datalogic da sempre attenta alle nuove frontiere della tecnologia, è stata in grado di fornire una soluzione innovativa e mai realizzata fino ad ora, che ha migliorato l’efficienza organizzativa della manifestazione e ha permesso di ottimizzare il processo di controllo accessi e di accreditamento di tutte le persone coinvolte nell’evento, dagli spettatori agli operatori stessi.

Diverse sono le possibilità di scelta di come e dove vedere la gara: si può decidere fino all’ultimo se stare in partenza, lungo la pista o nel parterre. Oppure, sci ai piedi, si possono seguire le diverse fasi di gara spostandosi dalla vetta (2500 metri), alle Gobbe del Cammello fino allo stadio d’arrivo (1200 metri).

Esistono perciò apposite aree di ingresso, divise per settori: dalla zona Fan Clubs, la tribuna esclusiva per i fans, alla zona Just Enjoy, la tribuna centrale nell’area di arrivo. Dal VIP Camel Humps, che permette di seguire la gara da sotto le famose Gobbe del Cammello, alla SasLounge, la tenda VIP che prevede due formule di ingresso: Feel Free con buffet senza posti riservati e Platinum con posti a sedere e possibilità di prenotazione del tavolo. Per ognuno di questi ingressi sono previsti diversi servizi, dalla consumazione del tipico “Frühschoppen”, al pranzo tirolese in baita con accesso alla tribuna naturale, fino al trasporto con gatto delle nevi da pista Saslong B e ritorno.
Il ticket, sia esso di tipo tradizionale o dematerializzato, permette di accedere a uno o più settori della gara e deve essere convalidato dallo stuart presente al varco di ingresso dell’apposita area. Tale operazione viene svolta tramite la lettura del codice a barre con i terminali portatili di Datalogic, che trasmettono al sistema centrale tutte le informazioni utili per l’annullamento fiscale del biglietto.

Grazie all’ interfaccia semplice ed intuitiva il software di controllo accessi permette all’operatore di avere un’ immediata percezione della lettura del codice a barre del biglietto sia visualizzando sul display l’esito della lettura sia tramite il segnale acustico emesso dal terminale consentendo allo spettatore di avere un veloce ed agevole accesso all’area di gara. Nei casi in cui il biglietto di ingresso non risultasse valido (varco di ingresso errato, data della gara non corrispondente, biglietto già validato etc.) il sistema di controllo accessi visualizza le informazioni necessarie all’operatore per indicare allo spettatore la mancata autorizzazione all’ingresso alla gara.

Un ulteriore ausilio per l’operatore durante la lettura dei biglietti è fornito dal green spot del terminale, brevetto Datalogic che, emettendo una luce verde di buona lettura testimonia la corretta acquisizione dei dati.

La trasmissione delle informazioni avviene in tempo reale grazie al collegamento WiFi, se utilizzati i terminali Skorpio X3 o via UMTS se la lettura viene effettuata con l’Elf. Il software di gestione per il controllo accessi di Juniper Extensible Solutions permette la visualizzazione dei dati del flusso degli spettatori in real time, informazione fondamentale perché permette alla centrale operativa di sapere non solo quante persone sono entrate in un determinato gate e in che orari, ma anche e soprattutto di monitorare le condizioni dei mobile computer. In questo modo, per ogni device Datalogic è possibile sapere lo stato del segnale radio e le condizioni della batteria. Quando queste sono da sostituire è possibile avvisare l’operatore con largo anticipo, al fine di evitare l’interruzione del servizio.

La corretta gestione delle informazioni permette inoltre di gestire le anomalie che sono tracciate e giustificate. L’elaborazione dei dati sul campo permette di sapere subito, ad esempio, in che area della pista è stato presentato un biglietto non valido perché precedentemente usato altrove. Con questo sistema è inoltre possibile sapere il flusso corretto dei visitatori, per fasce d’orario e per aree di maggiore interesse.

Il software per la gestione del controllo degli accessi sviluppato da Juniper, è integrabile con sistemi di videosorveglianza, permette di avere una reportistica accurata degli accessi e la visualizzazione del flusso di riempimento delle aree e dei posti residui. Integrato con il software EventBuilder Accreditation System, permette di gestire tutta la fase di Accreditamento, Iscrizione e pagamento via Internet.

Gli accreditati/iscritti potranno consultare in un apposita area del sito, il proprio stato di accreditamento/iscrizione, verificare gli accessi, controllare le aree e tutta una serie di informazioni relative all'evento stesso come ad esempio mappe, orari, trasporti, numeri utili, etc.

I mobile computer di Datalogic vengono usati anche per gestire il controllo accessi ad aree non aperte al pubblico quali ad esempio l’esclusiva Area Gold. In Manifestazioni di questo livello esistono infatti più di 20 aree ad accesso riservato che devono essere controllate e monitorate anche tramite l’ausilio di sistemi informatizzati. Anche in questo caso, tramite la lettura del codice a barre stampato sul pass, il terminale di Datalogic può gestire il corretto ingresso dell’operatore nell’area autorizzata.

La scelta dei terminali portatili di Datalogic è stata dettata dalla necessità di avere un prodotto robusto, in grado di resistere ad una situazione ambientale estrema. Entrambi i terminali infatti sono stati in grado di supportare il freddo dei -15 gradi, la neve ed il vento, senza mai avere problemi di batteria o malfunzionamento. Si cercava inoltre qualcosa che non fosse troppo ingombrante e pesante e che si potesse usare facilmente anche con i guanti da sci. Sia gli Skorpio X3 che gli ELF sono dotati di ampio display luminoso a colori touch screen e hanno una comoda tastiera, robusta e resistente, che permette di digitare facilmente i dati se si deve intervenire manualmente.

Altro fattore importante è sicuramente il collegamento wireless, che permette di avere i dati in tempo reale, di gestire le informazioni di più dispositivi in contemporanea e di monitorare ogni tipo di emergenza. Il collegamento tramite radio Summit 802.11 a/b/g certificata Cisco CCX V4 del terminale portatile Skorpio X3 di Datalogic, garantisce transazioni veloci e l’interazione completa con i diversi sistemi informativi, compresi i più recenti protocolli di sicurezza RF. Nel caso dell’ELF, la copertura UMTS garantisce una veloce e corretta comunicazione dei dati e voce in qualunque punto della pista l’operatore si trovi ad utilizzare il terminale.
L’implementazione di un sistema di identificazione automatica tramite lettura di codice a barre ha sicuramente permesso agli organizzatori della gara di ottimizzare il processo di controllo accesso. Sono stati eliminati i possibili errori derivanti da una gestione manuale e si è automatizzato il tradizionale processo di annullamento a strappo del biglietto, permettendo così di ridurre di tempi medi utili per lo svolgimento dell’attività.

“Il supporto nell’implementazione del progetto da parte di Juniper Extensible Solutions, grazie alla comprovata esperienza nel settore del controllo accessi di eventi e manifestazioni sportive, è risultata vincente” ha dichiarato Stefania Demetz – Direttore Generale del Comitato Organizzatore della Saslong Classic Club Gardena - Gröden, “L’utilizzo dei terminali portatili Datalogic ci ha permesso confermarci ancora una volta all’avanguardia da un punto di vista tecnologico, per poter organizzare un evento qualitativamente impeccabile da tutti i punti di vista.”
www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI