Cerca nel blog

sabato 31 marzo 2012

Vincere Fobie e Paure. Come Superare le Tue Paure con la PNL e Vivere la Vita che Desideri

Molti problemi affliggono le donne e gli uomini di questo mondo solo perché nessuno gli dice che le soluzioni sono semplici e a portata di mano.
Parlare di fobie, al giorno d’oggi, significa affrontare una questione rilevante per moltissime persone che combattono con ansie e timori di diversa qualità e intensità e, probabilmente, non sanno o non credono che potrebbero liberarsi del loro fardello con un piccolo sforzo e senza spendere un capitale.
Scopri come grazie a questo ebook!

Vincere Fobie e Paure
Come Superare le Tue Paure con la PNL e Vivere la Vita che Desideri
Ebook 104 Pagine, PDF+EPUB
9,90 euro

Per maggiori informazioni o l'acquisto
visita la scheda di presentazione.

venerdì 30 marzo 2012

Nicwave ottiene il marchio “100% Made in Italy”

I pantaloni del brand sono studiati e prodotti integralmente in Italia: il marchio garantisce l'originalità della produzione e tutela la migliore tradizione artigiana del nostro Paese.

Le collezioni Nicwave sono ideate, realizzate e confezionate interamente in Italia. A garanzia di questo processo creativo e di una produzione d'eccellenza, tutti prodotti del marchio sono contrassegnati dal marchio “100% Made in Italy”, che tutela le imprese e i consumatori finali.

Nato da un'idea dei due fratelli emiliani, il marchio Nicwave si è posto fin da subito l'obiettivo di incarnare i valori del Made in Italy e di realizzare pantaloni per uomo, donna e bambino con materie prime di qualità, curatissimi in ogni dettaglio e con una vestibilità perfetta.
Il cuore del progetto sta nella volontà di essere scelti dai propri clienti per il gusto, lo stile e l'artigianalità del prodotto, in linea con la tradizione della migliore manifattura italiana.

Il marchio “100% Made in Italy” è una conferma del percorso scelto da Nicwave di “un'italianità” autentica e non soltanto di facciata, che punta sul mondo di valori e sul modo di lavorare, che Michele e Nicola Tanzi hanno ha respirato e vissuto fin da bambini.

Per conoscere meglio Nicwave e scoprire la nuova collezione Primavera/Estate, vi invitiamo a visitare il sito www.nicwave.com

Contatti:
Layoutweb, Layout Advertising Group
Public Relation Department
Simona Bonati
e-mail: bonati@layoutweb.it
www.layoutweb.it

Nuovo sito web per NTM Wheels

E’ da poco on-line in nuovo sito web NTM Wheels realizzato da Attiva.it.

NTM ha sede nel cuore del nord-est, in una delle aree più industrializzate ed all’avanguardia dell'Italia, a pochi passi da importanti aziende specializzate nella produzione di particolari meccanici di alta precisione con cui collaboriamo per lo sviluppo dei nostri modelli di cerchi in lega ad alte prestazioni.
Negli anni la nostra Azienda si è specializzata nella produzione di ruote in lega leggera per auto storiche, per auto da competizione e ruote in lega costruite su specifiche tecniche e di stile del cliente.

La nostra è un’azienda giovane ma con una trentennale esperienza nella lavorazione di Ruote in Lega Leggera che ci consente oggi di presentarci nel raffinato mercato dei particolari speciali per auto con una struttura ampiamente collaudata, potendo così offrire una minuziosa personalizzazione e il meglio in: design, tecnologia di sviluppo e produzione, qualità e affidabilità.

La nostra produzione è articolata principalmente su due tipologie di prodotto:

- Ruote per Auto Storiche

Ruote in Lega destinate sia all'uso agonistico che all'utilizzo stradale, scegliendo sempre materiali di prima qualità e processi produttivi all'avanguardia.
Per questi prodotti abbiamo sviluppato due differenti processi produttivi:

Fusione in gravità con stampi specifici per produzione in serie

Fusione in gravità con stile ricavato tramite lavorazione CNC per produzione di soli 4 pezzi

- Ruote per Auto da Competizione

Prodotti seguendo la filosofia della Ruota in Lega modulare TRE PEZZI, poiché garantisce la più ampia possibilità di personalizzazione, con la possibilità di sostituire anche un solo componente.
Grazie all'utilizzo di semicanali in lamiera di alluminio, possiamo offrire prodotti molto LEGGERI ma allo stesso tempo con ELEVATA RESISTENZA allo stess dell'utilizzo agonistico.

Aiutateci a rendere il nostro nuovo sito più ricco ed interessante, inviateci le Vostre foto di auto equipaggiate con ruote NTM WHEELS http://www.ntmwheels.com/!

PASSIONE, IN GRADO DI SUSCITARE EMOZIONI FORTI ED INCONFONDIBILI.
CI SPINGE A CERCARE SEMPRE E COMUNQUE LA MIGLIORE SOLUZIONE IN OGNI SITUAZIONE, SENZA TROVARE APPAGAMENTO CHE NON NELLA PERFEZIONE.

giovedì 29 marzo 2012

Nuovo show room BRIANZATENDE a Trezzano sul Naviglio

Inaugurazione del punto vendita sabato 31 marzo in via L. Da Vinci 185. Tante novità da scoprire in fatto di tende per interni e per esterni

Dopo Lesmo e Monza, a Trezzano sul Naviglio apre un nuovo show room Brianzatenze. Appuntamento il 31 marzo per l'inaugurazione del nuovo punto vendita, rivenditore dei prodotti della storica azienda BT Group.

Negli spazi di via Leonardo da Vinci n.185 è possibile scoprire le ultime novità in fatto di tende per interni e di protezione solare. BT Group, infatti, offre un ricco catalogo di tende a caduta, con guide laterali, a bracci e con cassonetto a scomparsa totale. Ma non solo. L'azienda offre anche diversi modelli di vele ombreggianti e una linea completa di pergolati in legno e in alluminio, in grado di valorizzare il contesto architettonico in cui vengono inseriti. Con l'arrivo della primavera e dell'estate si passa più tempo in giardino e sul terrazzo: ecco perché questo è il momento giusto per pensare a nuovi spazi dove godersi la vita all'aria aperta con tutti i comfort.

L'apertura del terzo punto vendita rafforza ulteriormente lo stretto legame fra Brianzatende e il suo territorio d'origine e segna un importate traguardo da parte dell'azienda che da poco più di un mese ha costituito BT Piemonte con sede a Leini (To) per avere un contatto diretto anche con l'area piemontese.

Per maggiori informazioni sui prodotti di BT Group, fra cui tunnel, capottine, pergolati, tende da sole e tende per interni, vi invitiamo a visitare il sito www.brianzatende.it

Contatti:
Layoutweb, Layout Advertising Group
Public Relation Department
Simona Bonati
e-mail: bonati@layoutweb.it
www.layoutweb.it

mercoledì 28 marzo 2012

Educatore d' Infanzia Corso Aggiornamento e Perfezionamento

lavorare con i bambini, lavorare in asilo, lavoro in ludoteca, corsi infanzia, baby-sitter, lavoro con i bambini, asilo nido

Corso di Aggiornamento e Perfezionamento per Educatori d'Infanzia


Il corso organizzato da Logos P.A.F. è rivolto a chi è in possesso di un diploma di scuola media superiore in ambito psicopedagogico o laurea in psicologia, pedagogia, scienze della formazione, scienze dell'educazione.
La durata è di 342 ore (circa 7 mesi).
L'obiettivo è di formare sul campo educatori per la prima infanzia, attraverso reali stage aziendali finalizzati all'inserimento lavorativo.


SBOCCHI PROFESSIONALI. La formazione è finalizzata alla preparazione di figure professionali abilitate a operare in strutture educative e ricreative dedicate all'infanzia: asili nido, scuole dell'infanzia e ludoteche.
I colloqui informativi e le iscrizioni si svolgono a Roma, in Via Alfredo Catalani 27 (nei pressi di Viale Somalia/Via Salaria) oppure a Roma, Circonvallazione Ostiense 80 (a 15 mt. dalla Metro Garbatella), dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 13.00 dalle 14.00 alle 18.00.

Infoline: 06/86399512
Email: segreteria@logospaf.it
www.logospaf.it

LAVORARE GIA' DURANTE IL CORSO!
Per chi ha maturato esperienze di educazione, animazione o baby-sitting, c'è l'opportunità di poter lavorare da subito, quindi già durante il corso, anche come animatori per feste di compleanno o baby-sitter attraverso il Servizio "Ciao Bimbi Equipe" (www.ciaobimbiequipe.it).

Corso Coordinatore Pedagogico aut. Regione Lazio

In chiusura le iscrizioni per il corso di formazione per Coordinatore Pedagogico organizzato dalla Logos P.A.F. a Roma.
 
15 posti disponibili per il corso a numero chiuso dedicato a chi vuole lavorare in strutture per l'infanzia in qulità di Coordinatore Pedagogico.

Il corso per Coordinatore Pedagogico, autorizzato dalla Regione Lazio (Determinazione n. D3070 del 21/09/07) è una Specializzazione di III livello per laureati in ambito psico pedagogico.
La qualifica è riconosciuta in Italia e in tutti i Paesi della Comunità Europea (direttive CEE 1989/48; 1992/51; 1999/42). 

REQUISITI
. Per partecipare è richiesto il conseguimento del diploma di laurea in psicologia, pedagogia, scienze dell'educazione, scienze della formazione primaria e lauree equipollenti (sia I che II livello).


FORMAZIONE. Il percorso formativo si articola nell'arco di due mesi (130 ore) di lezioni in aula, dal lunedì al venerdì dalle 14,00 alle 18,00 e due mesi (170 ore) di stage aziendale  in strutture per l'infanzia del gruppo Gioca&Crea o comunque convenzionate.

FINALITA' E SBOCCHI PROFESSIONALI. La formazione è finalizzata alla preparazione di figure professionali abilitate a gestire strutture educative e ricreative dedicate all'infanzia: asili nido, scuole dell'infanzia e ludoteche.
 
I colloqui informativi e le iscrizioni si svolgono a Roma, in Via Alfredo Catalani 27 (nei pressi di Viale Somalia/Via Salaria) oppure a Roma, Circonvallazione Ostiense 80 (a 15 mt. dalla Metro  Garbatella), dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 13.00 dalle 14.00 alle 18.00.

Infoline: 06/86399512
Email: segreteria@logospaf.it
www.logospaf.it

 
LAVORARE GIA' DURANTE IL CORSO!
Per chi ha maturato esperienze di  educazione, animazione o  baby-sitting , c'è l'opportunità di poter lavorare da subito, quindi già durante il corso,  anche come animatori per feste di compleanno o  baby-sitter attraverso il Servizio  "Ciao Bimbi Equipe" (www.ciaobimbiequipe.it).

martedì 27 marzo 2012

Happylamp: riciclo divertente con Ecolamp nei principali Parchi a tema e Musei italiani

Al via happylamp!
Il riciclo si fa divertente con Ecolamp nei principali
Parchi a tema e Musei italiani

Gioco e interazione per comunicare un messaggio importante: le lampade a basso consumo esauste vanno smaltite correttamente

Milano, 27 marzo 2012 – Ecolamp, il Consorzio senza scopo di lucro per la raccolta e il trattamento delle lampade fluorescenti esauste, è protagonista di una nuova entusiasmante avventura: si chiama happylamp e, fin dal nome, vuole richiamare il principio animatore di questo progetto, in comune con le iniziative ideate e promosse dal Consorzio finora: "imparare, divertendosi" è infatti il leitmotiv delle attività previste da Ecolamp in otto tra le più importanti realtà del panorama ludico-educativo italiano con cui il Consorzio ha scelto di collaborare per vicinanza di principi, filosofia e impegno comune nella tutela e salvaguardia ambientale.

Quattro Parchi di divertimento - Gardaland, Minitalia Leolandia, Oltremare, Mirabilandia – e quattro Musei - A come Ambiente di Torino, Immaginario Scientifico di Trieste, Explora-il Museo dei bambini di Roma e Città della Scienza di Napoli - dislocati sul territorio nazionale faranno da cornice ai giochi, momenti ludici, video
animati che Ecolamp ha ideato per coinvolgere e intrattenere il pubblico di famiglie, adulti e bambini che visiterà queste mete d'attrazione. Inoltre, per l'occasione, Ecolamp ha scelto di introdurre un nuovo e simpatico personaggio animato, Lucius, che farà il suo debutto con happylamp, ma che seguirà il Consorzio anche in futuro aiutandolo nella diffusione dei propri messaggi e valori.

Come spiega Fabrizio D'Amico, Direttore Generale del Consorzio Ecolamp, "Rendere il messaggio divertente contribuisce a favorire l'apprendimento e il ricordo nel tempo. Abbiamo ormai una consolidata esperienza nella promozione e realizzazione di progetti che contengano elementi di svago, attrazione e coinvolgimento diretto attraverso i quali siamo convinti risulti più facile comprendere l'importanza di un semplice gesto, quale la raccolta differenziata delle lampade a basso consumo giunte a fine vita, per la salvaguardia dell'ambiente e dell'ecosistema in cui viviamo".

Il progetto happylamp rappresenta, infatti, la naturale evoluzione dell'impegno educativo che Ecolamp ha manifestato finora attraverso l'organizzazione di iniziative volte ad un apprendimento interattivo, come Lamp&Rilamp, mostra polisensoriale itinerante che in tre anni ha permesso di raggiungere 30 città italiane e coinvolgere quasi 50.000 famiglie e scuole; oppure attraverso la presenza e adesione ad eventi a grande affluenza, come il Carnevale di Venezia, dove anche quest'anno, per il terzo consecutivo, il Consorzio ha partecipato all'animazione del sestiere Campo San Polo contribuendo al divertimento e all'intrattenimento di
centinaia di migliaia di adulti e bambini.

Con quest'iniziativa Ecolamp stima di raggiungere quest'anno gli oltre 5 milioni di persone che visiteranno le mete d'attrazione coinvolte in happylamp e, in maniera divertente e interattiva, trasferire messaggi importanti legati all'ecosostenibilità e al corretto smaltimento delle sorgenti luminose a basso consumo giunte a fine vita. E l'appuntamento, in alcune di queste strutture, non si esaurirà con il 2012.

Dove trovare Ecolamp nei Parchi di divertimento
Dall'attrazione "I Corsari" a Gardaland per approdare a Minitalia Leolandia dove i visitatori potranno seguire un percorso di apprendimento ludico, fino a scendere le cascate del "Niagara", attrazione simbolo di Mirabilandia, per giungere a Oltremare, dove Ecolamp ha scelto di sostenere uno spettacolo artistico

Saranno personalizzati per ciascuna realtà museale gli spazi interattivi e multimediali di Ecolamp che verranno da "La Scatola Magica" del Museo A come Ambiente di Torino, dove un illusionista eseguirà trucchi magici per divertire ed educare il pubblico, a "Dove la butto?" di Explora – Musei dei Bambini di Roma dove sarà possibile conoscere come è fatta una lampadina fluorescente e qual è il corretto processo di smaltimento; da "Un'idea ecologica" sviluppata nel Museo Città della Scienza di Napoli, isola educativa all'interno della quale è possibile vivere un'esperienza poli-sensoriale di scoperta del recupero e corretto smaltimento delle lampade a basso consumo esauste per tornare al nord presso l'Immaginario Scientifico di Grignano (Trieste) e il Museo della Centrale e Science Centre di Mainisio (Pordenone) dove verranno allestite due postazioni educative dedicate alla raccolta differenziata delle sorgenti a basso consumo.

Ecolamp è il consorzio senza scopo di lucro dedito alla raccolta e al riciclo delle sorgenti luminose a basso consumo esauste. Nato nel 2004 per volontà delle principali aziende nazionali e internazionali del settore illuminotecnico del mercato italiano, Ecolamp agisce nel rispetto del Decreto Legislativo n.151 del 2005, adattamento Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche).

Ad oggi sono 140 i produttori di apparecchiature di illuminazione associati ad Ecolamp, che rappresenta una quota del mercato delle sorgenti luminose pari a circa il 65% per cento. La gestione di un corretto sistema di raccolta e trattamento delle lampade a basso consumo esauste è in grado di garantire vantaggi ambientali, sanitari ed economici, dal momento che si tratta di prodotti riciclabili fino al 95%, che contengono tuttavia piccole quantità di mercurio, sostanza inquinante da non disperdere nell'ambiente. Con happylamp il Consorzio Ecolamp incarica Lucius di trasmettere ai numerosi visitatori di

Parchi e Musei la consapevolezza del risparmio ambientale che un semplice gesto regala. dall'Unione Europea in tema di trattamento

Per maggiori informazioni visitate il sito www.ecolamp.it

Press Area: www.ecolamp.it/comunicazione/

A Budoni i progetti di Emergency - Un'esperienza di Medicina e Solidarietà

A Budoni i progetti di Emergency - Un'esperienza di Medicina e Solidarietà

Domenica 1 Aprile 2012, alle ore 10.00, presso il Teatro Andrea Parodi di Budoni (OT), si terrà l'incontro:

I PROGETTI DI EMERGENCY
Un'esperienza di Medicina e Solidarietà

con:

- Andrea Bellardinelli
coordinatore del Programma Italia di Emergency

- Alessandra Napoleone
cardioanestesista presso il centro di cardiochirurgia di Emergency in Sudan

- Giusi Canestrelli
cardioanestesista presso l'ospedale di Emergency a Kabul in Afghanistan

Durante l'incontro i volontari di Emergency saranno presenti con un banchetto informativo e di raccolta fondi che contribuiranno a sostenere il progetto regionale "La Sardegna per Bangui": tutti i fondi raccolti dai gruppi territoriali sardi di Emergency saranno destinati per sostenere l’attività del Centro pediatrico di Bangui, aperto 24 ore su 24, che offre assistenza sanitaria ai bambini fino a 14 anni e per attività di educazione igienico-sanitaria.

Ingresso libero e gratuito.

Per informazioni:
Rita 339 3212345
sito ufficiale: www.emergency.it

"EMERGENCY a BUDONI" - II Edizione

"EMERGENCY a BUDONI" - II Edizione



Anche quest'anno Budoni proporrà 3 giornate insieme a Emergency per parlare di Pace, Solidarietà, rispetto dei Diritti Umani
Dopo il grande successo dell’edizione passata, dove furono raccolti circa 18.000 euro a favore di Emergency, il Gruppo Emergency di Budoni, in collaborazione con il Gruppo Emergency Sassari, con il patrocinio del Comune di Budoni e con la partecipazione di tutti i volontari Emergency sardi, ripropone 3 giornate di Pace, Solidarietà e rispetto dei Diritti Umani insieme all'associazione Emergency ONLUS ONG.

Da Venerdì 30 Marzo a Domenica 1 Aprile 2012 nel piccolo centro gallurese saranno previste cene solidali, spettacoli teatrali, concerti musicali, incontri nelle scuole, convegni medici, per far conoscere l'associazione italiana fondata da Gino Strada e Teresa Sarti e coinvolgere i sostenitori nella raccolta fondi a favore delle attività medico-chirurgiche che Emergency porta avanti dal 1994 in 16 paesi.

Questo il programma degli incontri aperti al pubblico:

- Venerdì 30 Marzo
alle ore 10.00, presso le Scuole Elementare e Alberghiera di Budoni
Incontro con gli studenti, a cura dei volontari dei Gruppi Scuola Emergency della Sardegna
Ingresso gratuito.

- Sabato 31 Marzo :
alle ore 10.00, presso il Teatro Andrea Parodi di Budoni
"StupidoRisiko - Una geografia di guerra" spettacolo teatrale di Patrizia Pasqui con Mario Spallino.
alle ore 20.00 presso l’Hotel Janna e Sole (Agrustos)
Cena di raccolta fondi con menù tipico di cucina sarda.
A seguire intrattenimento musicale con la partecipazione di Piero Marras, Cordas et Cannas, Maria Giovanna Cherchi, il fisarmonicisa Manca, DJ Floreale.
Quota di partecipazione 15 € a persona.

- Domenica 1 Aprile
alle ore 10.00, presso il Teatro Andrea Parodi di Budoni
"EMERGENCY in ITALIA e nel MONDO" incontro con i medici e i volontari di Emergency
con:
- Andrea Bellardinelli (coordinatore del Programma Italia di Emergency),
- Abdul Fatah (coordinatore poliambulatorio di Emergency a Palermo),
- Alessandra Napoleone (cardioanestesista presso il centro di cardiochirurgia di Emergency in Sudan),
- Giusi Canestrelli (cardioanestesista al centro di cardiochirurgia in Sudan e anestesista al centro chirurgico di Kabul in Afghanistan).
Ingresso gratuito.

Durante tutti gli incontri sarà presente uno stand informativo e di raccolta fondi di Emergency.
Le offerte raccolte saranno interamente devolute al Centro pediatrico di Bangui nella Repubblica Centrafricana, il progetto “ La SARDEGNA per BANGUI” adottato dal 2010 da tutti i gruppi Emergency della Sardegna.

Per ulteriori informazioni:
- email:
silvestrina.miscera@tiscali.it (Gruppo EMR Budoni)
emergencysassari@yahoo.it (Gruppo EMR Sassari)
- cellulare:
Graziella 339 4361071
Maria 392 9214171
Antonella 339 3865484
- web:
www.emergency.it

EMERGENCY è un'associazione umanitaria fondata a Milano nel 1994 per portare aiuto alle vittime civili delle guerre e della povertà.

Dal 1994 a oggi, Emergency è intervenuta in 16 paesi, costruendo ospedali, centri chirurgici, centri di riabilitazione, centri pediatrici, posti di primo soccorso, centri sanitari, un centro di maternità e un centro cardiochirurgico. Su sollecitazione delle autorità locali e di altre organizzazioni, Emergency ha anche contribuito alla ristrutturazione e all'equipaggiamento di strutture sanitarie già esistenti.
Dal 1994 i team di Emergency hanno portato aiuto a 4.668.900 persone (dati al 31 dicembre 2011).

Proprio perché conosce gli effetti della guerra, sin dalla sua costituzione Emergency è impegnata nella promozione di valori di pace.
Nel 1994 Emergency ha intrapreso la campagna che ha portato l'Italia a mettere al bando le mine antiuomo. Nel 2001, poco prima dell'inizio della guerra all'Afghanistan, ha chiesto ai cittadini di esprimere il proprio ripudio della guerra con uno "straccio di pace".
Nel settembre 2002 ha lanciato la campagna "Fuori l'Italia dalla guerra" perché l'Italia non partecipasse alla guerra contro l'Iraq.

Con la campagna "Fermiamo la guerra, firmiamo la pace", Emergency ha promosso una raccolta di firme per la legge di iniziativa popolare "Norme per l'attuazione del principio del ripudio della guerra sancito dall'articolo 11 della Costituzione e dallo statuto dell'Onu", depositata alla Camera dei deputati nel giugno 2003.
Nel 2008, insieme ad alcuni paesi africani, Emergency ha elaborato il Manifesto per una medicina basata sui diritti umani per rivendicare una sanità basata sull'equità, sulla qualità e sulla responsabilità sociale.
Nel settembre 2010 ha elaborato il documento "Il mondo che vogliamo", per condividere le idee e i valori che ispirano il suo lavoro.
Emergency è stata giuridicamente riconosciuta Onlus nel 1998 e Ong nel 1999.

Per sostenere gli obiettivi di Emergency su una più ampia scala internazionale, nel 2005 negli Stati Uniti si sono creati alcuni gruppi di volontari che nel 2008 si sono costituiti in associazione riconosciuta (visita Emergency Usa); nel 2007 si è costituita Emergency UK (visita Emergency UK). Tra la fine del 2010 e i primi mesi del 2011 sono nate Emergency Japan e Emergency Svizzera.

Dal 2006 Emergency è riconosciuta come Ong partner delle Nazioni Unite - Dipartimento della Pubblica Informazione.


www.emergency.it

Annuario Geopolitico della Pace 2011, Edizioni Altreconomia


O la Borsa o la Pace? Tra crisi, rivoluzioni e attese.
Annuario Geopolitico della Pace 2011.Promosso dalla Fondazione Venezia per la ricerca sulla Pace.

Annuario Geopolitico della Pace 2011. Promosso dalla Fondazione Venezia per la ricerca sulla Pace.

Il Salone dell'Editoria della Pace e il Progetto Iride, realizzato nell'ambito della Fondazione Venezia per la ricerca sulla pace, pubblicano l'Annuario Geopolitico 2011, che presenta cronologie, geografie, questioni, letture, esperienze in "pagine arcobaleno" inerenti l'attualità delle situazioni conflittuali nel mondo, dall'America Latina all'Asia, dal Mediterraneo al Medio Oriente.
 

O la Borsa o la Pace?

Tra crisi, rivoluzioni e attese.

Annuario Geopolitico della Pace 2011.

Promosso dalla Fondazione Venezia per la ricerca sulla Pace.

 

Presentazione di Maria Laura Picchio Forlati

Introduzione di Laura Venturelli e Giovanni Benzoni

Recensione di Laura Tussi

Edizioni Altreconomia

 Il Salone dell'Editoria della Pace e il Progetto Iride, realizzato nell'ambito della Fondazione Venezia per la ricerca sulla pace, pubblicano l'Annuario Geopolitico 2011, che presenta cronologie, geografie, questioni, letture, esperienze in "pagine arcobaleno" inerenti l'attualità delle situazioni conflittuali nel mondo, dall'America Latina all'Asia, dal Mediterraneo al Medio Oriente. Nella sezione "cronologie" curata da Luca Kocci sono illustrati, in sequenze temporali, gli eventi emblematici che segnano l'impegno del Movimento per la Pace, dalle controfinanziarie per la riduzione delle spese militari alle controparate pacifiste, per un ecumenismo di pace e nonviolenza, tramite il disarmo e la non proliferazione nucleare per un futuro senza armi atomiche. Importanti, per citarne alcune, le iniziative come la Giornata Internazionale della Nonviolenza e l'Altro 4 Novembre, al fine di ricordare che tutte le guerre sono un orrendo e inutile massacro e crimine contro l'umanità, per dissociarsi da ogni retorica di eroismo, con giornate antimilitariste, contro l'acquisto di armi e dei tanto famigerati cacciabombardieri F-35, tramite iniziative e attività dove i pacifisti incontrano i militari. E ancora, nell'Annuario Geopolitico della Pace 2011, si denuncia la crudeltà delle guerre, ricordando i soldati uccisi in Afghanistan e si organizzano viaggi della pace in Palestina e in Israele, continuando a scongiurare e contrastare i rifinanziamenti delle missioni militari all'estero. L'Annuario Geopolitico della Pace 2011 riporta anche un accenno alle primavere arabe e all'urgenza impellente di fermare il bagno di sangue in Libia. Un ricordo, tramite il motto "Restiamo umani" è dedicato al pacifista Vittorio Arrigoni, mediattivista e collaboratore de Il Manifesto, che ha percorso ogni luogo della striscia di Gaza con la sua umanità intensa, caratterizzata dalla protesta e dall'impegno nonviolenti, a tutela degli ultimi e dei più deboli, dell'intero popolo palestinese. E ancora moltissimi interventi di note personalità impegnate nel mondo del pacifismo, da Alessandro Marescotti, presidente di PeaceLink, che, con il suo saggio "Bugie di guerra", denuncia l'abuso di potere massmediatico e menzognero che offusca le ragioni della pace a favore dell'interventismo armato, fino a giungere al pensiero di Paolo Cacciari che presenta la Terza Conferenza Internazionale sulla decrescita, la sostenibilità ambientale e l'equità sociale. Il titolo dell'Annuario "O la borsa o la pace? tra crisi, rivoluzioni e attese", richiama all'apertura dei mercati finanziari, ma non quelli che sovvenzionano e sostengono le guerre, bensì un'emblematica Borsa della Pace, dove i titoli quotati sono la tutela e la qualità dell'esistenza, della vita di ogni essere umano, nel rifiuto radicale, anche economico e finanziario, della violenza militare, auspicando la dedizione umana per la difesa di donne, bambini, profughi e di tutti i diversi, gli emarginati, gli ultimi del pianeta terra, nel rispetto della qualità dell'ambiente ecologico ed ecosistemico, attraverso relazioni di pace, mediante una corretta informazione massmediatica, che trasmetta messaggi utili per la realizzazione dell'equità sociale, nella formazione alla pace, alla Nonviolenza e alla democrazia. Le crisi che ci angosciano non sono solo economiche, ma anche identitarie, complesse, pericolose, mortifere, però rappresentano anche un'occasione, per ogni singola persona e per l'intera umanità, di ampliare possibilità di crescita interiore finalizzate ad orientare diversamente il futuro, in momenti propizi di liberazione dall'egoismo, dall'individualismo, dall'accaparramento di cose e persone, nel rifiuto della negazione dell'altro. Una liberazione di pace dalle violenze e dalle guerre nella condivisione e nella giustizia sociale, nell'accoglienza, nell'ospitalità e nell'apertura all'altro e all'altrove.

http://www.ildialogo.org/cEv.php?f=http://www.ildialogo.org/cultura/Recensioni_1332597214.htm

Allegati

Vedi anche

  • L'Annuario Geopolitico della Pace 2011 presenta il cammino collettivo dei Movimenti per la Pace, per la riduzione delle spese militari, per il disarmo e per un'educazione e formazione attive nell'ambito della gestione dei conflitti.

    Annuario Geopolitico della Pace 2011, Edizioni Altreconomia

    L'Annuario Geopolitico della PACE 2011 apre al dialogo tra le persone e tra i popoli, per il pluralismo e la democrazia, il nostro comune orizzonte, dove i termini della pace e del dialogo presuppongono lo strumento della ragione, del logos umanistico, quale mezzo critico per porre le istanze e le rivendicazioni dei diritti umani dei più deboli, degli oppressi e degli emarginati...
  •  
    ANNUARIO GEOPOLITICO DELLA PACE 2011, Edizioni Altreconomia
    ANNUARIO GEOPOLITICO DELLA PACE 2011, Edizioni Altreconomia

    PRESENTAZIONE ANNUARIO GEOPOLITICO DELLA PACE 2011

    L'ANNUARIO GEOPOLITICO della PACE 2011 apre al dialogo tra le persone e tra i popoli, per il  pluralismo e la democrazia, il nostro comune orizzonte, dove i termini della pace e del dialogo presuppongono lo strumento della ragione, del logos umanistico, quale mezzo critico per porre le istanze e le rivendicazioni dei diritti umani dei più deboli, degli oppressi e degli emarginati, in rapporto dialettico con le istituzioni e i governi, tramite spinte e pressioni rivoluzionarie e di cambiamento dal basso, con azioni di disobbedienza civile, di cittadinanza attiva, tramite movimenti nonviolenti per la Pace che rivendichino il diritto umano al bene comune e alla felicità, nel riconoscimento delle differenti culture, delle loro tradizioni, delle spiritualità implicite e delle esigenze religiose, che necessitano di incontro e confronto per vincere la paura dell'altro, dell'ignoto, di ciò che non si conosce, nel dialogo positivo e propositivo tra fedi, culti e religioni, per costruire insieme la Pace, attraverso percorsi di speranza e convivialità, raccontandosi la vita, per scoprirsi tutti migranti e bisognosi di aiuto, riscoprendo la gioia del dialogo, del porsi in relazione, nell'amore per la Madre Terra e per tutti gli esseri viventi. L'ANNUARIO GEOPOLITICO della PACE apre a tutte le altre tradizioni e religioni al fine di raggiungere un'unità di senso e significato, un comune orizzonte di idee, in un alto momento di incontro pluralista e democratico, basato sulla dignità delle differenze che costituiscono il vero motore attivo e libertario dei popoli, per i principi sociali, etici e civili, per i principi valoriali imprescindibili di uguaglianza, fraternità e libertà all'interno del tessuto sociale, nella costruzione di ponti di relazioni, sollecitando l'incontro, l'amore, la pace, oltre i muri, i pregiudizi, le guerre, nella valorizzazione di tutti gli esseri umani, della loro dignità, specificità, spiritualità e creatività, dove il dialogo sia considerato principio intangibile  delle Costituzioni Democratiche, per costruire rapporti di pace e fraternità tra popoli, genti e minoranze, senza barriere ideologiche, ma tramite la ferma considerazione del valore dell'aiuto e del sostegno umanitario, per una svolta umanistica, in cui il più debole, l'emarginato, l'oppresso siano redenti, salvati, valorizzati, in questa nostra società, dove purtroppo prevalgono l'egoismo, l'individualismo, la sete dissennata di potere che muove e provoca la guerra come pretesto di guadagno e speculazione, in cui l'intero apparato industriale militare, l'intera produzione bellica sono fonte di arricchimento dell'oligarchia del potere a discapito del valore della dignità dell'essere umano. La guerra, il terrorismo sono strumenti di prevaricazione che fomentano la paura, incitando allo scontro tra civiltà, all'eclisse della ragione umana, dove invece lo slancio dialogico agevola l'incontro e il confronto con l'altro che è portatore di una differente, relativa e plurale identità, nell'afflato universale della convivialità delle differenze, per intessere relazioni di pace negli equilibri istituzionali, dettate da scelte politiche giuste e ponderate, basate sul valore del bene comune, all'interno della collettività umana, nell'alto portato umanistico dell'incontro tra differenti civiltà, tra fratelli e sorelle, tra uomini e donne, tra giovani e adulti, in nome dell'amore per la Madre Terra e per tutti gli esseri viventi. La Pace come "bene comune" deve essere salvaguardata dalle parti in dialogo all'interno della società che vede la compresenza di etnie, lingue, culture, religioni e tradizioni diverse, nell'ambito dello stesso tessuto territoriale, dove gli operatori di pace e di dialogo e tutte le persone hanno il dovere civico di arrestare e prevenire la deriva etica e politica, abbietta e corrotta e vigilare sui continui attentati agli equilibri costituzionali e alle coscienze civili, sui rischi di assuefazione al degrado morale e istituzionale e ad un linguaggio politico aggressivo e volgare che ostacolano la convivialità all'interno del tessuto comunitario, che presenta proprie implicite differenze orientate alla ferma fiducia nella costruzione di città del dialogo, disarmate dalle violenze, dalle discriminazioni, dai razzismi, dalle paure, dalle solitudini. Nella società interculturale, il bene comune non deve essere mercificato e strumentalizzato dalla logica perversa del potere delle multinazionali e della capitalizzazione forzosa delle risorse e delle fonti energetiche. È necessario intessere ponti di dialogo e reti di relazioni per evitare la supremazia dei potentati dei signori dell'atomo, del petrolio e della guerra, perché la forza della Nonviolenza, la disobbedienza civile consistono proprio nella volontà di far prevalere la verità, il confronto pacifico tra le parti, la Pace senza ideologizzare i contenuti, evitando strumentalizzazioni, in contesti plurali e multiculturali.

    La democrazia e la forza della verità devono prevalere sull'egoismo più abietto, contro la perversa logica capitalista del potere che vuole mercificare tutto tramite le grandi lobby del libero mercato e le multinazionali del liberismo più sfrenato, che disprezzano il valore dell'ambiente, della persona, del rispetto dei diritti umani, travalicando il vero significato e il prioritario principio del bene comune. Ci dobbiamo riappropiare dell'azzurro che non è il colore di un becero partito politico, ma è il colore del cielo, del mare, dell'aria, dell'acqua che ci appartengono, sono i nostri beni comuni e dobbiamo difenderli e tutelarli dalla privatizzazione mercificatoria, in favore della vita e dell' appartenenza plurima alle molteplici culture, nell'alto proposito di superare i pregiudizi consolidati, gestire i conflitti culturali, stemperare paure e ostilità, in una concezione di laicità aperta, relazionale ed inclusiva che coglie le differenze e la Pace come beni comuni.

    www.ildialogo.org/cEv.php?f=http://www.ildialogo.org/cultura/Recensioni_1332597214.htm

     



Alta qualità del nuovo olio biologico Casalino



Il nuovo olio extravergine di oliva da coltivazione biologica dell'Antica Tenuta Il Casalino, prodotto dall'omonina azienda assisana durante l'ultima molitura, avvenuta durante lo scorso autunno, conferma la propria vocazione all'alta qualità. Curato scrupolosamente in base ai parametri biologici ufficiali, il nuovo olio biologico Casalino sta già riscuotendo un significativo apprezzamento da parte dei consumatori: in modo particolare, è l'elevata affidabilità e tipicità del prodotto ad attirare sempre più gli amanti del life style ricercato a tavola. "Dopo la grande cura dedicata giornalmente alle nostre coltivazioni", dichiara Mirco Ragni, responsabile commerciale dell'azienda umbra, "seguita dalle operazioni di raccolta, cernita, pesatura, stoccaggio, lavaggio e molitura, siamo particolarmente soddisfatti del prodotto ottenuto e che proponiamo ai nostri clienti, dal momento che il nostro nuovo olio biologico ha superato il già importante alto livello qualitativo raggiunto in passato". Osservare tutte le operazioni relative alla produzione dell'olio extravergine di oliva da coltivazione biologica dell'Antica Tenuta Il Casalino rappresenta uno dei più importanti esempi della elevata capacità del Made in Italy alimentare: il sapore fruttato, delicato e armonico fanno del prodotto un vero e proprio valore aggiunto per la tavola. Ed è la molitura a rappresentare una ulteriore garanzia di qualità e di affidabilità: avviene sfruttando il sistema della linea continua, che permette di tenere efficacemente sotto controllo la qualità dell'olio, potendo intervenire nell'importante fase di estrazione, controllando la temperatura e la quantità dell'acqua. "Ma non solo", sottolinea Mirco Ragni, "si tratta di un metodo che fa evitare qualsiasi tipo di contatto con altri olii, consentendo ogni volta il lavaggio accurato del macchinario".




Ufficio Stampa Olio Biologico Casalino
Marco Mancinelli -
casalino.marketing@teletu.it
http://www.tenutailcasalino.com/ (sito web aziendale)
http://oliobiologicocasalino.wordpress.com (blog aziendale)

lunedì 26 marzo 2012

Inizia la Festa delle Calze - Primavera 2012


Inizia la Festa delle Calze - Primavera 2012
Festa delle Calze - Primavera 2012
Un'ampia e selezionata scelta di calze per vestire di nuovo le vostre gambe o le gambe della vostre donne, una vera Festa delle Calze!
Autoreggenti, collant e calze da reggicalze e tanti altri articoli in offerta speciale per sfruttare al meglio la seduzione di questo capo di abbigliamento per gli ultimi mesi prima dell'arrivo della calura estiva.
Sconti fino al 20% per acquistare capi eleganti e di alta qualità garantita dal marchio Leg Avenue risparmiando ed assicurandosi il meglio in fatto di capacità di esaltare la sensualità e la bellezza della gambe femminili. Calze maliziose, colorate, classiche ed intriganti vi aspettano a prezzi eccezionali solo fino al 16 aprile 2012.
Come ben sanno tutte le donne le calze sanno dare un tocco speciale a qualunque look, un paio di calze ben abbinate sono il naturale ed indispensabile completamento per un abito elegante, dei collant originali possono rendere speciale l'abbigliamento più semplice e delle autoreggenti o dei collant aperti rendono ogni donna irresistibile agli occhi del partner.
“Bella figura con poca spesa” si usa dire e mai come adesso acquistando on-line sul sito giochidamore.com potrete sfoggiare un look perfetto con un esborso assai modico.

Un'occasione dedicata a tutte le donne che amano curare la propria immagine nel dettaglio, senza mai rinunciare all'intrigante tocco di femminilità ottenuto vestendo con cura le proprie gambe.
Affrettatevi, alcuni modelli sono in offerta fino ad esaurimento scorte e gli sconti sono validi fino al 16 aprile 2012.
Vi ricordiamo che, con una spesa minima di 80,00 euro (non necessariamente di sole calze), le spese di spedizione sono a nostro carico e voi riceverete la merce comodamente a casa in pacco assolutamente anonimo tramite corriere espresso.
Sul sito trovate anche una vasta scelta di lingerie femminile di alta qualità per ogni occasione, dal giorno delle nozze al dopocena romantico.

Lavorare con i bambini. Logos PAF

VUOI LAVORARE CON I BAMBINI?

ENTRA ANCHE TU NEL MAGICO MONDO DEI BAMBINI E IL LAVORO DIVENTERA' UN GIOCO!

Logos P.A.F., società di servizi per l'infanzia che dal 1995 si occupa di formazione, animazione, educazione e baby-sitting, organizza Corsi di Formazione Professionale autorizzati dalla Regione Lazio e riconosciuti in tuttà la Comunità Europea (direttive CEE 89/48, 92/51 e 99/42), preparando e fornendo operatori per asili, strutture per l'infanzia, famiglie, villaggi turistici ecc.
 
Il Centro collabora costantemente con i più importanti Istituti di Formazione Superiore per l'Orientamento post diploma (Istituto Piaget, Istituto Rousseau; Istituto Armando Diaz, Istituto Vittorio Colonna, Istituto Giulio Cesare, Istituto Machiavelli, Istituto Stendhal) oltre a 80 asili nido, scuole dell'infanzia e ludoteche, di cui 28 con il marchio partner "Gioca&Crea".

Già durante i suoi corsi Logos P.A.F. offre l'opportunità di lavorare immediatamente a chi ha esperienza e referenze, come baby-sitter o animatore attraverso l'apposito servizio Ciao Bimbi Equipe.

Tutti i corsi si contraddistinguono per la peculiare e coinvolgente metodologia esperienziale adottata nei moduli didattici.
Al termine del percorso in aula la Scuola garantisce ai propri corsisti reali stage aziendali all'interno di strutture per l'infanzia, offrendo così concrete opportunità di inserimento nel mondo del lavoro.
 
 
Logos P.A.F. ha due sedi: 
a Roma Nord, in Via Alfredo Catalani 27 (Zona Viale Somalia) - Vai alla mappa »
a Roma Sud, in Circonvallazione Ostiense 80 (a 15 m dalla Metro Garbatella) - Vai alla mappa »

RICHIEDI INFO

CONTATTACI

Visita i nostri siti: www.logospaf.it - www.ciaobimbiequipe.it

Logos Paf Corso Educatore d' infanzia - Aggiornamento e Perfezionamento

Il Corso di Educatore d'infanzia - Aggiornamento e Perfezionamento -   si rivolge a quanti abbiano un titolo di studio (diploma o laurea) inerente i settori psicopedagogico e/o socio-assistenziale (maturità magistrale, liceo psico-pedagogico, assistente d'infanzia, operatore/tecnico dei servizi sociali, puericultore, assistente/dirigente di comunità
infantili, psicologi, pedagogisti, ecc.).

Il corso  fornisce tutte le necessarie competenze pratiche per operare in strutture per la prima infanzia ed è finalizzato all'inserimento lavorativo.
Sono previsti seminari in aula e un tirocinio in strutture per l'infanzia.

Le lezioni in aula
si svolgono per 7 mesi solo il sabato  dalle 9,00 alle 13,00.

Il tirocinio
, 120 ore in asilo nido e 120 in scuola dell'infanzia, è autogestibile e va svolto entro la fine delle lezioni in aula presso strutture per l'infanzia convenzionate con la Logos PAF (circa 80,  tra le quali 26 con il marchio partner Gioca&Crea).

Sedi
. I Corsi si svolgono a Roma Nord, in Via Alfredo Catalani, 27 - (Zona Viale Somalia/Via Salaria) oppure a Roma Sud, in Circonvallazione Ostiense, 80 (15 mt. dalla Metro Garbatella).

SONO APERTE LE ISCRIZIONI (a numero chiuso) per i PROSSIMi CORSI, che si terranno:

  • Aprile 2012 nella sede di Roma Sud - Circonvallazione Ostiense, 80 - 00154 – Roma - Tel. 06.96.04.56.73 - 06.96.04.56.74
  • Settembre 2012 nella Sede di Roma Nord - Via A. Catalani, 27 - 00199 – Roma - Tel. 06.86.21.07.71 - 06.86.21.07.88
LAVORARE GIA' DURANTE IL CORSO!
Per chi ha maturato già esperienze di  Animazione o di Baby-sitter (o per chi non le ha, dopo un pò di giorni di tirocinio), c'è l'opportunità di lavorare SUBITO, già durante il corso, come animatori per feste di compleanno o  baby-sitter attraverso il Servizio "Ciao Bimbi Equipe" (www.ciaobimbiequipe.it)
 
 
Logos Progetto Alta Formazione srl
Roma Nord: Via A. Catalani, 27 (Viale Somalia)
tel. 06.86210771  - 06.86210788
Roma Sud: Circonvallazione Ostiense, 80 (Metro Garbatella)
tel. 06.96045673 - 06.96045674
segreteria@logospaf.it
www.logospaf.it
 

sabato 24 marzo 2012

Nasce il Sito Mariastella Gelmini per raccogliere e presentare idee, critiche e speranze


Mariastella Gelmini, deputato PdL, lancia oggi il proprio sito www.mariastellagelmini.it, tutto all’insegna del web 2.0: «È un sito fatto per raccogliere e presentare idee, critiche e speranze in un momento in cui la politica è al punto più basso della credibilità e l'Italia affronta una seria crisi». Oltre ad offrire spazi di documentazione e riflessione, infatti, il sito consente a navigatori e sostenitori di dialogare, criticare e riflettere.

Mariastella Gelmini lancia oggi il suo sito web. Oltre ad offrire spazi di documentazione e riflessione, in omaggio al pluralismo ed al confronto delle idee, il sito consente a navigatori e sostenitori di dialogare, criticare e riflettere giorno dopo giorno attorno all'agenda della politica ed ai suoi protagonisti. Ma non solo.
Le singole sezioni infatti, oltre a documentare l’attività ministeriale e parlamentare di Mariastella Gelmini, vogliono essere un’antenna sensibile della questione politica e un repertorio del talento e dell’eccellenza italiani. La navigazione offre spunti ogni giorno diversi e sollecita ad intervenire, a scrivere, a dialogare attraverso la possibilità di condivisione sui social network.
«È un sito fatto per raccogliere e presentare idee, critiche e speranze in un momento in cui la politica è al punto più basso della credibilità e l'Italia affronta una seria crisi», afferma l’on. Gelmini. «Proprio per questo il sito è anche uno spazio quotidiano per raccontare di chi prende in mano il proprio destino, di quanti scrivono storie positive, storie di noi italiani. Questa crisi  infatti ci pone di fronte ad una alternativa secca: rinnovarci o perire. E noi dobbiamo interpretarla come  un motore per cambiare e per farci cambiare. Infine è un sito per chi ama la politica e la  passione civile che la alimenta».
Di seguito gli spazi del nuovo canale di comunicazione inaugurato dall’on. Gelmini:
  • Le buone letture: uno spazio in cui condividere con i lettori e i sostenitori alcune riflessioni offerte dalle firme più importanti del giornalismo italiano;
  • “Le mie riforme”: i navigatori vi troveranno una rassegna dettagliata dei principali testi normativi che hanno contraddistinto l’attività riformatrice del Ministro Gelmini assieme a interventi e interviste che hanno accompagnato la sua esperienza ministeriale ;
  • “Mi scrive…” ospita una selezione di lettere, commenti e messaggi indirizzati a Mariastella Gelmini, estrapolati dai profili sui social network, e accompagnati dalle sue risposte;
  • “PDL News” riprende i principali appuntamenti e le notizie del portale del Popolo delle Libertà;
  • Mentre le due sezioni “Talento Italiano” e “Sistema Italia” offrono, la prima, notizie che riguardano i successi e l’eccellenza italiana; la seconda è dedicata al mondo della ricerca, dell’innovazione e dell’università nella sua relazione con il sistema produttivo italiano. L'obiettivo è di segnalare le tante “buone prassi” del nostro Paese, spesso relegate ad un ruolo marginale dai nostri media.
  • Infine, “Laboratorio delle Idee”,  pensata come un’area di confronto, dove sia possibile commentare gli spunti offerti sia dall’on. Gelmini sia dai lettori.
I collegamenti con i profili social e un’apposita area riservata alle dichiarazioni e alle interviste rilasciate dall’on. Gelmini completano il sito.
Mariastella Gelmini, è deputato del PdL. Inizia la propria carriera politica nel 1998, quando è prima tra gli eletti al Comune di Desenzano del Garda, per Forza Italia. Dal 2002 diviene Assessore al Territorio della Provincia di Brescia e dal 2004 all'Agricoltura. Nel 2005 è consigliere regionale della Lombardia e coordinatrice regionale di Forza Italia. Deputato nel 2006 e nel 2008 (Lombardia II), è stata Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel Governo Berlusconi IV (8 maggio 2008-16 novembre 2011).
Nell’attuale legislatura, è componente della X Commissione (Attività produttive, Commercio e Turismo) della Camera dei Deputati.
Fonte: mariastellagelmini.it

giovedì 22 marzo 2012

“Tic tac, Tic tac….i rintocchi elettronici dei “Pendulum” a Roma

Appuntamento il 31 marzo al Brancaleone
“Tic tac, Tic tac….i rintocchi elettronici dei “Pendulum” a Roma

Le premesse per un dj set esplosivo di certo non mancano: miglior singolo nel 2003 con “Vault”, 225mila copie vendute con l’album “Hold Your Colour” (che con la traccia “Slam” ha scatenato l’entusiasmo del grande pubblico), collaborazioni illustri con i migliori Dj del panorama electro attualmente in circolazione, tra cui Dj Fresh, Freestylers, Mc Spyda e Tenor Fly. Il colpo gobbo è messo a segno dalla Evilsound e si chiama Pendulum. Il quintetto australiano, da anni in continua ascesa nel circuito dei festival internazionali, approderà a Roma il 31 marzo al Brancaleone.

Drum’n’bass, jungle, break beat, rock elettronico: i rintocchi del “Pendolo”, nell’originale varietà di suoni e ritmiche nate dall’idea di Rob Swire nel 2002, scandiranno finalmente anche in Italia i battiti del cuore dei tanti fans con una performance live tutta all’insegna dell’accelerazione. A farne da eco i remix più azzeccati come Voodoo people dei Prodigy o brani come “Another Plane”, “Tarantula”, “Trail of Seven” e “Voyager” ormai entrati a pieno titolo nell’immaginario collettivo degli amanti dell’electro sound. Suoni coinvolgenti che entrano subito testa, campionamenti al posto giusto e sperimentazione a 360 gradi la musica targata Pendulum. Una ventata di aria fresca nel panorama underground dell’elettronica che, come in una dolce progressione melodica, spiazza di continuo ad ogni nuovo ascolto. Tic tac, tic tac, tic tac…..il conto alla rovescia del “Pendolo” è appena iniziato.

Daniele Memola

Lo stilista Gianni Mura e il successo nel 2012




Qualche nuovo posto di lavoro destinato a giovani talenti che non decolla e un total look che viene ridotto all'essenziale è quanto Gianni Mura, in una battuta, decide di attuare. "Lo scorso anno tirava e sembrava promettere bene. Forse vi era un po' di incoscienza, ma vi era anche fiducia", afferma. "Ora il pessimismo dilaga. Hanno messo in ginocchio l'economia e l'economia era in piedi in virtù dei soldi che hanno tolto alla gente. Sembra un'equazione di matematica: la gente non spende perché non ha più soldi e chi li ha non spende per paura. Negozi che chiudono e conseguenti posti di lavoro perduti. Troppo rischioso produrre un eventuale utile che servirebbe solo a far rosicchiare il fisco. Troppo rischioso essere ottimista". Per un istante, rimane silenzioso, ma, poi, riprende: "pazienza se qualche nuovo posto di lavoro muore sul nascere. Ci tenevo, ma, il dopo Cortina invita anche a evitare location importanti dove il calo del consumo ha segnato la percentuale più alta. Purtroppo, una parte dei miei obiettivi di poter offrire un total look sartoriale tutto Made in Italy a costi contenuti rimane congelato. Un'economia nera dove sembra si voglia, tra l'altro, mortificare il lusso mette solo paura. Mi chiedo se l'esercito dei senza lavoro non sia destinato a crescere anche su questo fronte. Intanto, stiamo a vedere cosa succede ed eventualmente ci penseranno i posteri a riavviare i motori per far decollare quella parte di progetto ancora da realizzare. In principio, era la cravatta a catturare l'attenzione dello stilista, ma, poi, ha introdotto la camicia su misura e, oggi, nonostante la crisi, il successo continua, ma", sottolinea, "il malumore si respira insieme all'aria. Alla sofferenza del settore si sommano i controlli che sono dappertutto. Spremono dove possono". "Grazie al cielo, la professionalità non conosce paura e neppure si impara dall'oggi al domani", continua Gianni Mura, "e capisco subito quando il capo indossato dal cliente necessita di un accorgimento particolare". Selettivo. Crede nel lavoro di squadra. Riconosce l'altrui genialità e chiarisce: "in un mondo dove sembra abbiano mummificato il su misura, io scelgo lo stile personalizzato". Mai sottotono, tra il divertito e il compiaciuto spiega: "avrei voluto spaziare, il lavoro non mi ha mai spaventato, ma purtroppo sono costretto a proseguire con cautela. Come i tempi impongono". Ci offre un caffè, ride. Ci guarda e, a bassa voce, spiega: "mi sento fortunato ad avere questo tipo di panchina. Il tempo, qui, è fluido e vivo ogni giorno nuove emozioni, tanto che mia moglie è solita ripetermi dovresti pagare tu tutta quella bella gente che è solita frequentare il nostro Atelier e che ascoltarli o consigliarli su foggia e colori rappresenta per te uno svago più che un lavoro". Gli chiediamo di che anno è, ma risponde che non sono gli anni che contano e glissa la domanda. Parla ancora lui. Ci racconta di un ginocchio che non gli consente più di sciare. Arrivano dei clienti che saluta confidenzialmente e, dopo uno scambio di battute, porge loro delle cartelle contenenti campioni di tessuti relativi alle camicie. Comprendiamo che si tratta di riordini. Afferra una biro e una copia commissione, dopo aver ostentato una stilografica di pregio che ammira compiaciuto ma che ripone attentamente nel taschino interno della giacca perché, dice: "funziona meglio in Svizzera". Ci spiace lasciarlo durante i suoi flash di battute, ma per noi è arrivata l'ora di congedarci. Oltre alla produzione di cravatta di alto profilo e di eccellenti camicie su misura, Gianni Mura osa e non intende rinunciare a un rinnovamento di marketing circoscritto allo spazio di Via Torino 54. Ci mette anche l'abito su misura e afferma: "Un brand di livello in un contesto che premi ancora il cliente chi altro poteva inventarlo se non un sardo testardo di nome Gianni Mura?".


Gianni Mura Press Office
www.giannimura.it

mercoledì 21 marzo 2012

IMMIGRAZIONE: ANCI A CANCELLIERI, PROGRAMMARE INTERVENTI PER FRONTEGGIARE PROSSIMA STAGIONE SBARCHI



 

IMMIGRAZIONE: ANCI A CANCELLIERI, PROGRAMMARE INTERVENTI PER FRONTEGGIARE PROSSIMA STAGIONE SBARCHI

 

 

''Programmare, in un quadro di 'sistema', interventi che possano facilitare l'accoglienza e il percorso socio economico delle persone che, gia' in questi giorni, stanno arrivando sulle nostre coste attraverso il Mediterraneo''. E' questa la richiesta contenuta nella lettera che il Presidente dell'ANCI, Graziano Delrio e il Delegato alle politiche della Sicurezza e all'immigrazione, Flavio Zanonato hanno inviato al Ministro dell'Interno, Anna maria Cancellieri.

Dopo aver evidenziato che ''siamo alle porte di una stagione di probabile intensificazione degli sbarchi'' Delrio e Zanonato ricordano al Ministro che ''i Comuni, attraverso il 'Sistema di protezione per i richiedenti asilo e rifugiati', contribuiscono ormai da dieci anni al sistema di accoglienza intervenendo, con una distribuzione capillare e omogenea sul territorio di questa particolare categoria vulnerabile di stranieri, con progetti di accoglienza integrata e hanno gia' saputo rispondere in diverse occasioni alle passate emergenze legate a flussi di eccezionale intensita'''.

''La proposta dell'ANCI a questo proposito - sottolineano - consiste nel far confluire in un Sistema unico e articolato le diverse modalita' di gestione e di finanziamento dell'accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati. Attraverso un'unica cabina di regia e l'allargamento della rete SPRAR riteniamo si possa dare risposta alle esigenze di presa in carico delle persone, ottimizzando le risorse disponibili e rafforzando le misure finalizzate all'integrazione e all'inclusione sociale sui territori''.

Per questi motivi Delrio e Zanonato chiedono al Ministro Cancellieri ''un incontro per concordare una soluzione condivisa e illustrarle in dettaglio la proposta dell'ANCI, in un'ottica di collaborazione''.

 

 

 

Roma, 21 marzo 2012






--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

Hammam, passeggiate sugli alberi e shopping: le sorprese del Grand Hotel Terme Astro a Pasqua

Dal 6 al 13 aprile l'hotel di Tabiano Bagni (PR) propone tante idee per divertirsi con tutta la famiglia e trascorrere le prossime vacanze pasquali tra relax, benessere e vita all'aria aperta. “Spacca” le nostre “uova”, e sul sito www.grandhoteltermeastro.it scopri anche le offerte per i ponti di primavera!

Divertimento o relax? Sport oppure shopping? Per le vacanze di Pasqua il Grand Hotel Terme Astro di Tabiano Bagni (PR) ha preparato quattro pacchetti che mettono d'accordo i desideri di tutta la famiglia: Cioccolato bianco, Cioccolato al latte, Cioccolato fondente e Ovetti colorati. Ogni pacchetto offre il relax dell'hammam “Bagni di Istanbul”: un rituale di benessere che allontana lo stress, purifica la pelle e aiuta a ritrovare energia e vitalità. Dal Tepidarium con giochi di luce e il rilassante suono dell'acqua si passa al Calidarium per il “bagno di vapore” vero e proprio, quindi si accede al Frigidarium dove gli ospiti si immergono brevemente in una vasca di acqua fredda con idromassaggio, per una sferzata di energia a tutto il corpo. Il percorso si conclude nella sala relax con tisane e dolcetti.
All'hammam si abbinano preziosi trattamenti benessere e, a seconda del pacchetto, è possibile provare la pioggia tonificante polinesiana, lo scrub corpo energizzante al caffè e alla cannella oppure il massaggio all'olio di monoi, ricco di vitamina E e proprietà emollienti.

Per chi ama la natura e un pizzico di avventura c'è Parmaland, il parco divertimenti proprio adiacente all'hotel, dove mettersi alla prova con i percorsi di tree climbing per adulti e bambini. Protetti da un'imbragatura che garantisce massima sicurezza e scioltezza nei movimenti, si “cammina sospesi” tra querce e castagni grazie all'ausilio di piattaforme, cavi d'acciaio e ponti tibetani. Da non perdere lo shopping al Fidenza Outlet Village con la One Day Card, che offre un ulteriore sconto del 10%.
Il Grand Hotel Terme Astro pensa anche ai più piccoli con il servizio di animazione Asterland, dove i bambini potranno giocare e divertirsi insieme a nuovi amici sotto la supervisione dello staff.

Per maggiori informazioni sulle offerte, vi invitiamo a visitare il sito www.grandhoteltermeastro.it

Contatti:
Layoutweb, Layout Advertising Group
Public Relation Department
Simona Bonati
E-mail: bonati@layoutweb.it
www.layoutweb.it

Note di stile: via al concorso per diventare web testimonial di TOY G e Nomination

E' partito il concorso “Note di stile” promosso da TOY G e Nomination. La nuova edizione del contest offre la possibilità di partecipare a due casting con Gianna Tani, e diventare web testimonial di TOY G e Nomination. In palio ci sono decine di total look, splendidi gioielli nomination e per le vincitrici la possibilità di realizzare un book fotografico a Milano.

Partecipare è molto semplice: basta registrarsi sul sito notedistile.toyg.it e caricare nell'area riservata una o più foto completata con qualche breve curiosità e nota personale. Le fashion addicted possono sbizzarrirsi, postando i loro look più glamour. Per diventare web testimonial non conta solo la bellezza, al contrario, bisogna dimostrare anche di avere personalità, stile e … tanti amici pronti a dare man forte sul web. Saranno infatti i voti degli utenti a decidere la prima classificata di ogni mese. Le finaliste sfileranno di fronte a una giuria presieduta da Gianna Tani, casting director di Mediaset e amatissima dagli stilisti italiani. Ad aiutarla in questo compito non facile ci saranno fashion bloggers ed esperti di moda, che sceglieranno quattro web testimonial.

TOY G e Nomination hanno deciso di premiare anche chi parteciperà al concorso votando la propria web testimonial preferita. Per loro ogni mese ci sono in palio tanti total look TOY G e parure Nomination.

In bocca a lupo a tutte! Per saperne di più su questa iniziativa e per conoscere meglio gli abiti, la collezione donna, i negozi di abbigliamento, vi invitiamo a visitare il sito www.notedistile.toyg.it e seguire le ultime novità dal mondo fashion sulla pagina ufficiale di Facebook.

Contatti:
Layoutweb, Layout Advertising Group
Public Relation Department
Simona Bonati
e-mail: bonati@layoutweb.it
sito: www.layoutweb.it

martedì 13 marzo 2012

...da non farsi mancare in cucina: il cotto di fichi della Calabria.


Il miele di fichi è uno dei prodotti tipici calabresi che incuriosisce sia per la denominazione che per la sua versatilità d’uso; ottenuto secondo tradizione propria della regione, si può ancora gustare acquistandolo su siti di vendita on line di prodotti calabresi nella loro offerta di referenze e sciccherie gastronomiche.

Ma andiamo per gradi: miele, vi chiederete??? In Calabria questo prodotto è infatti tipicamente ed impropriamente chiamato "miele" , ma non ha nulla a che fare con le api. In realtà è uno sciroppo di cotto di fichi calabresi realizzato facendo bollire i fichi in un po' d'acqua, tirandoli (escludendo in pratica l’acqua in eccesso) fino ad ottenere una densità molto simile a quella del miele: ecco, forse è proprio la densità che ne da l’idea del più rinomato nettare prodotto dalle api!!

Ma cosa lo rende speciale ed esclusivo?? Sicuramente il fatto che è ottenuto esclusivamente con fichi dottati (essendo questi uno dei più apprezzati in assoluto), aggiungendovi un po' d'acqua durante la cottura. Ma soprattutto, ciò che distingue questo estratto di fichi sta nella sua corposità. Venduto in vasetto, la sua densità è quella della tradizione, della artigianalità e della ricetta tipica calabrese. Giusto per averne un'idea, un vasetto di estratto di fichi di 200/250 grammi richiede più di un kg e mezzo di fichi.

Versatilità d’uso, dicevamo: nella gastronomia regionale il miele di fichi viene utilizzato in pasticceria, ad esempio nella produzione dei mostaccioli, cartellate (nèvole in Calabria), mandorlate, torrone, così come è ottimo su gelati e macedonie. Ma in realtà, questo estratto di fichi sta riscuotendo ultimamente enorme successo come ideale accompagnamento di formaggi freschi e carni; suggeriamo, ad esempio, di provarlo assolutamente su un filetto di manzo: un po’ di estratto, a mo' di aceto balsamico, regala alla carne preparata un gusto assolutamente inimitabile. Oppure sulla panna cotta o immancabile sui lampascioni fritti……insomma è praticamente impossibile non averlo in dispensa per sorprendere e sorprendervi in ogni occasione.

Eccovi, a mero titolo di esempio, una ricetta facile facile sulla quale sperimentare questo esclusivo nettare.

FRITTATINE DI FARINA CON MIELE DI FICHI (Majatiche)

Ingredienti: farina, sale, olio d'oliva, miele di fichi. Amalgamate farina, acqua e sale e preparate delle frittatine sottilissime cuocendole nell’olio. Lasciatele asciugare su un foglio di carta affinché perdano l'eccesso di olio, quindi arrotolatele e versate su di esse abbondante miele di fichi. Servire calde.

Nella tradizione medica del passato (quando si ricorreva al “fai da te” suggerito dalla natura insomma, e prima della comparsa della chimica e delle alchimie) veniva utilizzato anche come sedativo della tosse, magari diluito in una buona tazza di latte caldo.

Una curiosità: tra gli antichi contadini calabresi, all’arrivo dell’inverno e con le prime nevicate, vi era l’abitudine di preparare granite (chiamate scirubetta….con attinenza dunque con sorbetto di più recente uso) con neve fresca e con il cotto di fichi: una vera delizia per grandi e piccini, visto che il gelato industriale era ancora lontano da venire!!!

….vaghi ricordi di periodi poveri, ma nel contempo ricchi di grandi soddisfazioni che provenivano da cose insignificanti!!!
www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI