Cerca nel blog

venerdì 31 luglio 2009

Festa Africa festival 4 agosto 09


 

Conferenza Stampa Festad'AfricaFestival 2009

4 agosto 2009 - ore 11.30

 

presso la Sala delle Bandiere

nella sede del Parlamento Europeo (Via IV  Novembre 149 Roma)

 

Con l'adesione del Presidente della Repubblica

Festad'AfricaFestival 2009

Festival internazionale delle culture dell'Africa contemporanea
ottava edizione
17 agosto – 21 Settembre 2009 - Civitavecchia Ladispoli Sacrofano Roma

A cura di CRT scenaMadre

Con il sostegno di:

Comune di Roma Assessorato alle Politiche Culturali; Regione Lazio Assessorato cultura spettacolo e sport; Provincia di Roma Assessorato alle Politiche Culturali; Dipartimento di Lingue per le Politiche Pubbliche Università di Roma "La Sapienza"; Comune di Civitavecchia Assessorato al Turismo; Comune di Ladispoli Assessorato Cultura, Turismo, Spettacolo; Comune di Sacrofano Assessorato ai Servizi Sociali


Con il patrocinio di:
Parlamento Europeo, Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Ministero dei Beni Culturali, Ministero per le Pari Opportunità, Ministero degli Affari Esteri, Unicef, IsIAO. Ambasciate di Algeria, Capo Verde, Etiopia, Francia, Ghana, Guinea, Mozambico, Kenia, Senegal

Il festival rientra tra le iniziative dell'anno Europeo della Creatività e Innovazione

In collaborazione con:

AIDOS Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo, Bikramyoga Roma, COE Centro Orientamento Educativo, Urban Center Casa del Municipio Roma XI, Upter

 

Joint venture

Bikram Yoga Roma

 

Sponsor:

Acqua – Piscina delle Rose

Afriqiyah Airways

Afriwines di Fabio Albani

 



Saluti

MASSIMO PALUMBO Responsabile Relazioni pubbliche dell'Ufficio per l'Italia del Parlamento Europeo

 

Intervengono

UMBERTO CROPPI Assessore alle Politiche Culturali del Comune di Roma

GIUSEPPE BATTAGLIA Presidente Commissione Cultura della Provincia di Roma

GIOVANNI MOSCHERINI Sindaco del Comune di Civitavecchia

CRESCENZO PALIOTTA Sindaco del Comune di  Ladispoli

VALTER CASAGRANDE Sindaco del Comune di Sacrofano

DANIELA GIORDANO Direttore artistico di Festad'Africa Festival

 

Saranno presenti

VINCENZO DE FRANCESCO Assessore al Turismo del Comune di Civitavecchia

DANIELA CIARLANTINI Assessore alla Cultura Turismo e Spettacolo del Comune di Ladispoli

CONCETTA SERATA Assessore ai Servizi Sociali, Turismo e Cultura del Comune di Sacrofano

CRISTIANA SCOPPA comunicazione AIDOS Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo

FRANCESCO FLORENZANO Presidente Upter – Università Popolare di Roma

ANDREA CIANTAR Responsabile progetto Storie di Mondi Possibili

Artisti e operatori coinvolti nel festival

 


Ufficio stampa

AbBc Comunicazione

Tel. 06 5084625

Carla Romana Antolini 347 6708856 crantolini@gmail.com – Benedetta Boggio 333 2062996 benedetta.bo@gmail.com

 

 


giovedì 30 luglio 2009
IL FUOCO DEL SAGITTARIO: LA FUSIONE


“Il vero amore non è né fisico né romantico.
Il vero amore è l'accettazione di tutto ciò che è, è stato, sarà e non sarà.
Le persone più felici non sono necessariamente coloro che hanno il meglio di tutto, ma coloro che traggono il meglio da ciò che hanno.
La vita non è una questione di come sopravvivere alla tempesta, ma di come danzare nella pioggia!”
Kahlil Gibran

In astrologia i segni di Fuoco sono tre: Ariete, Leone e Sagittario. La triplicità del Fuoco richiama il processo di combustione dell’ossigeno, compito principale dell’apparato respiratorio umano, che è rifornire le cellule dell’organismo di ossigeno ed allontanare l’anidride carbonica derivata dai processi metabolici... corrisponde quindi a quello che in alchimia è chiamata il processo di “calcinazione”.
Il consumo energetico dell’organismo umano, l’anatomia del respiro, che tutto pervade e ingloba, ha per centro operativo il diaframma, o IV chakra. Ci sono tre tipi di respiro, quello atletico assegnato all’Ariete, quindi del mantenimento di un livello alto del sistema basale, quello del Leone, adatto a sforzi brevi ma molto intensi e quello del del Sagittario, il respiro omnipresente della fusione…in un certo senso del fuoco già “maturo”. Curiosamente la “fusione fredda” è per noi moderni uno degli argomenti e motivo di parecchie polemiche nel mondo scientifico, degli affari internazionali e degli interessi economici, si tratta o no di un sistema che può funzionare, atto a risparmiare energie? Il concetto fondamentale della fusione fredda è quello dell’elemento catalizzatore, in questo caso il palladio. Il tempo dirà… Comunque sia il terzo segno di Fuoco è il “catalizzatore”, opera una combustione lenta, non utilizza il massimo del calore ma tende a fondere e forgiare le energie. Un esempio brilante di questa capacità di “fusione” è dato da Khalil Gibran, grande scrittore libanese-americano, spiritualista, artista, che essendo nato il 6 Gennaio 1883 alle 4 del mattino (per la verità ho trovato alcune biografie che riportano il 6 Dicembre), ha comunque fortissimi valori Sagittariani, Luna, Venere e Ascendente strettamente congiunti ai primi gradi del Sagittario. Mercurio, la scrittura, è dominante in Capricorno sulla cuspide della III casa, trigono Urano in Vergine al Medio Cielo, e Saturno e Plutone in Toro in VI casa. Questo bel triangolo perfetto è il dono della scrittura. Ma sospinto dai valori Sagittario che sono facilmente riconoscibili sia nella biografia e nel suo tema natale, nel suo “ forma mentis” e nelle sue opere letterarie. Il primo elemento è l’eclettismo, il secondo la bipolarità, che poi risultano in apertura mentale.
Nella biografia si nota che Gibran nasce in una famiglia libanese maronita, il padre era un agente delle tasse ed anche un ubriacone, Gibran stesso morirà di cirrosi epatica, cosa abbastanza frequente in chi ha forti valori Gioviali, con la tendenza agli eccessi nella dieta e nel bere. Il simbolo del segno è comunque l'arciere, un centauro, mezzo uomo-mezzo cavallo, che simboleggia la natura mirata del consumo energetico e quindi del fuoco. La funzione della coscienza più sviluppata di questo elemento è l'intuizione. La famiglia di Gibran è allargata, viaggia molto per tutta la vita, domina l’inglese, lingua acquisita, apre la mente ad influenze cristiane, si fa battezzare, dipinge, scrive, in amore è passionale.

Ciò si spiega con la natura Mutuabile e Doppia.
La qualità Mutabile rende instabili e naturalmente aperti alle influenze dell'ambiente, rendendo particolarmente "adattabili". Kahlil nasce in una famiglia povera, si da piccolo si deve aarrangiare per studiare. In particolare i nati con influenze del Sagittario hanno una visione della loro vita futura e dei loro obiettivi che muta continuamente.
Il Pianeta dominante è Giove che rappresenta la crescita e l'espansione, intellettuale e fisica, in ogni campo della conoscenza, ma anche una tendenza ad eccedere ad ingrandire le piccole cose: tutte le azioni di Giove avvengono in modo grandioso ed esagerato che, se non controllate, possono facilmente sfociare nell'esagerazione e nella stravaganza.
È inoltre il pianeta che, con Mercurio, domina i viaggi.
Giove è associato a fede, filosofia, religione e legge. In questo tema natale è collocato in Gemelli in VII casa, esaltando così le qualità Mercuriali.
È il pianeta che porta fortuna, ricompense e occasioni continue e frenetiche al fortunato Gibran.
In astrologia medica Giove viene associato al fegato, favorisce la circolazione, la crescita e il coraggio. Le patologie legate all'azione di Giove sono quelle legate alla eccessiva ingestione di cibo, al sovrappeso, all'eccessivo uso di alcool e affini.


Alcuni personaggi famosi nati con forti valori Sagittario sono:
Lautrec, A. Moravia, L. Bernini, C. Levi, M. Twain, W. Allen, N. Rota, L. V. Beethoven, W. Disney, G. Flaubert, Spinoza, K. Benz, G. Donizzetti, P. Mascagni, W. Churchill, Bob Marley,Jim Morrison.




“Con il Sagittario – scriveva Maria Maitan, astrologa d’altri tempi – si conclude la trilogia di Fuoco. Non è più la fiamma rossa, indomabile, irresistibile dell’Ariete, né la fiamma gialla del Leone, incanalata dalla volontà e consacrata alla grandezza dell’Io; questa del Sagittario è la fiamma azzurra che s’innalza verso le illuminazioni dello spirito. Possiamo distinguere i tre segni di Fuoco così: Ariete-calore, Leone-luce, Sagittario-fusione. L’energia sagittariana proietta verso uno scopo ciò che lo Scorpione ha saputo ammassare… il Sagittario è il segno della fusione, della riunione, della coordinazione, della sintesi”.

Gibran è Artista della sintesi di elementi diversi, come d’altronde il “leif motiv”, tutta la sua vita: Il successo (occidentale) di Gibran, infatti, si deve soprattutto al fascinoso sincretismo religioso che permea "Il profeta" (scritto nel 1923): su tutto prevale l'idea di una generica concezione della divinità, in cui vi si intrecciano immagini e simboli di ogni religione e filosofia (cattolicesimo, induismo, islamismo, mistici sufi accanto agli idealisti europei, romanticisti, Nietzsche e mistici arabi).
Per Kahlil Gibran l'esistenza è il tempo regalato per ricomporre la frattura esistente tra noi e Dio; quando nell'individuo bene e male, perfezione e imperfezione, piccoli sentimenti e grandi passioni riusciranno a convivere, ecco che nella coincidenza degli opposti si manifesteranno saggezza, perfezione e felicità.
La mistica di Gibran sfugge a ogni classificazione, il poeta parla per immagini ricorrendo a un mondo simbolico dai mille significati, che per la sua universalità sollecita l'uomo indù e il cristiano, l'ateo e il credente. Il suo successo deriva proprio dal suo porsi “ a cavallo” (non per nulla simbolo sagittariano) tra oriente e occidente, tra Beirut, Parigi e New York. Questi sono tipici valori Sagittariani di sintesi.

Dice Gibran in una delle sue lettere sull’arte:
“Tuttavia, mi è sovviene che l'arte - che è l'espressione di tutto ciò che fluisce, galleggia, si muove e diventa sostanza nell’anima - è più adatta e conforme al suo raro talento di ricerca - che è l'espressione di ciò che fluisce, galleggia, si muove e diventa una sostanza in società. Quello che ho appena detto non è altro che un appello nel nome dell'arte. Mi appello a voi perché desidero attirare a quell’ incantevole campo dove si trova Saffo, Elizabeth Browning, Olive Schreiner e le altre sorelle che hanno forgiato una scala d'oro e avorio tra cielo e terra.”
Giove governa anche la vista:
“L'aspetto delle cose varia secondo le emozioni; e così noi vediamo magia e bellezza in loro, ma, in realtà, magia e bellezza sono in noi.” Parola di Gibran.
E ancora:

"La poesia è il salvagente
cui mi aggrappo
quando tutto sembra svanire.
Quando il mio cuore gronda
per lo strazio delle parole che feriscono, dei silenzi che trascinano verso il precipizio.
Quando sono diventato così impenetrabile
che neanche l'aria
riesce a passare."

giovedì 30 luglio 2009

21minuti Blog: online 1° open think tank dedicato all'eccellenza


Lancio di 21minutiBlog: online il primo open think tank italiano dedicato all'eccellenza

Giovedì 29 luglio 2009 - Da domaniè online il blog di 21minuti (blog.21minuti.org), il nuovo progetto di InformaAzione. Pensato e realizzato sulla base dei feedback dei visitatori, il blog offre un contenitore di saperi eccellenti, di contributi testuali, fotografici e video che vuole portare le persone a condividere il mondo 21minuti, ossia il nuovo progetto di InformaAzione che presenta modelli di eccellenza in grado di stimolare chiunque al cambiamento, facendoci immaginare di cambiare nel mondo che sta cambiando, prefigurando ciò che vorremmo diventare. Come? Generando relazioni eccellenti, per diventare un open "Think tank" per chiunque voglia trovare nuovi stimoli.

La navigazione è resa ancora più semplice da una nuova organizzazione dei contenuti, definita F.A.S.E., che aiuta gli utenti a trovare in modo rapido ed intuitivo i contenuti che più preferiscono.

F.A.S.E., è un percorso che si appoggia su quattro principi organizzanti e consequenziali (Filosofia, Arte, Scienza ed Economia) che permettono di riorganizzare i propri schemi di riferimento in paradigmi più ampi, più concreti e più  orientati all'eccellenza.

La fruizione favorisce una user experience coinvolgente. La trasversalità dei temi cardine e dei modelli che li rappresentano permette un'esperienza emozionale per gli utenti, generando e rinforzando il legame con 21minuti trasferendone in modo innovativo e costante mood e valori.

 il blog di 21minuti intende creare una community in grado di offrire nuove visioni, stimoli, idee che facilitino la relazione con gli scenari in continuo divenire, attraverso il confronto con le menti più  brillanti del III millennio e gli utenti stessi, sollecitati anche da contest a raccontare la loro storia di eccellenza.

Il blog di 21minuti vuole diffondere un nuovo modello di lifestyle attraverso le testimonianze degli utenti e il confronto con modelli eccellenti partecipando alla creazione di una nuova concezione di lusso, un'esperienza che ci arricchisce.

il vero lusso è il tempo, il piacere non è il risultato ma il percorso che ci consente di risvegliare il nostro potenziale.

 

* * *

 

Inspiring excellence è il concept  che caratterizza l'impegno di InformaAzione per uno sviluppo sostenibile.

21 minuti è un format innovativo, una piattaforma e un network con una mission: rendere accessibile l'eccellenza a chiunque, con una consapevolezza: l'eccellenza è contagiosa e soltanto frequentandola si può divenire eccellenti.

21minuti è un progetto editoriale che mette in contatto e condivide le migliori menti e si sviluppa attraverso un Website, una Community, una sezione dedicata alla pubblicazione di idee, contributi e interviste di uomini e donne del terzo millennio e di un evento. La prima edizione si svolgerà a Milano il 19-20-21 novembre prossimo e vedrà 21 personalità straordinarie che si raccontano in soli 21 minuti ad una platea internazionale per condividere il proprio "contributo di senso".

 

***

 

InformaAzione, società di formazione con sede a Bastia Umbra (Perugia), ha sviluppato conoscenze specialistiche nell'arco di oltre dieci anni di attività offrendo soluzioni nell'ambito della formazione e della consulenza grazie a una gamma completa di servizi, corsi, seminari e master. La mission di InformaAzione è mettere i propri clienti nelle migliori condizioni per organizzare le proprie conoscenze ed esperienze a vantaggio di una visione d'insieme dinamica e sostenibile. La metodologia di lavoro si fonda su un innovativo sistema educativo di idee e strumenti pratici orientati allo sviluppo dei potenziali umani, Pedagogia per il Terzo Millennio®. Website: www.informaazione.org

 

* * *

 

Per ulteriori informazioni - Ufficio stampa InformaAzione:

Barbara Grimoldi, tel. 075 800 24 99, cell. 346.6807179, e-mail ufficiostampa@informaazione.org.


mercoledì 29 luglio 2009

Hotel economici in tutta Italia

La guida al risparmio per i migliori Hotel italiani in offerta? Oggi la trovi on line grazie ai tanti siti specializzati nel settore travel. Uno fra tutti è tophoteldiscount.com aggiornatissimo e dettagliato.

Le offerte sono numerose per diversi Hotel e in particolare è ottimo per chi sta puntando per la propria vacanza sulla pensione completa in hotel. Puoi trovare la soluzione che fa per te sia in zone di mare che di montagna, sia di città d'arte che località termali.

Per quanto riguarda le località di mare tophoteldiscount.com mette in rilievo: la costiera Romagnola, la riviera Ligure, Sicilia e isole minori, costiera Amalfitana, costiera Sorrentina e Cilento.

Per quanto riguarda la costiera Romagnola predominano Hotel come: Hotel Tiberius, Hotel Des Bains, Hotel California e Hotel Fra I Pini.
In riviera Ligure, mentre, le offerte migliori riguardano: Hotel Riviera, Hotel Palace, Hotel Paradiso, Hotel Coccodrillo e Poggio Hotel.
In Sicilia gli Hotel più convenienti sono: Hotel Airone, Hotel Montreal, Hotel Ermione e Biscari Hotel.

Nella cornice della splendida costiera Amalfitana è consigliabile prenotare: Hotel Conca D'Oro e Hotel Holiday.

Per dei giorni da sogno nella penisola Sorrentina si indicano le offerte dell' Hotel Villa Gerardo.

Infine, per vivere giorni magici sulle coste cilentane risparmiando e avendo ottimi comfort prenota all'Hotel Royal Paestum.

martedì 28 luglio 2009

Rocca di Bertinoro (FC) - Premio Ermete Novelli - 5 settembre 2009


PREMIO ERMETE NOVELLI
riconoscimento al valore artistico in memoria di Ermete Novelli
5 Settembre 2009 – ROCCA DI BERTINORO

Giunto alla sua quinta edizione, il 5 settembre 2009 si terrà alle ore 17.00 il Premio Ermete Novelli, riconoscimento biennale, conferito alla personalità dello spettacolo che per repertorio e temperamento artistico abbia eguagliato il successo di Novelli, grande uomo di teatro. Per il significativo contributo culturale il Premio, istituito dall'Associazione Ermete Novelli in collaborazione con il Comune di Bertinoro e l'Accademia dei Benigni e con il patrocinio della Provincia di Forlì-Cesena e della Regione Emilia-Romagna, rientra inoltre a pieno titolo nel ricco programma della "Festa dell'Ospitalità", manifestazione che sottolinea l'amicizia e la fratellanza dei popoli, valori cari a Bertinoro (FC), splendido borgo medioevale rinomato per l'intensa attività culturale nonché per le specialità enogastronomiche.

Nel corso delle passate edizioni, il Premio Ermete Novelli ha visto tra i vincitori nomi illustri dello spettacolo come Mario Scaccia, Roberto Herlitzka, Franca Nuti, Arnaldo Foà, un riconoscimento speciale è stato assegnato anche a Moni Ovadia.
Per l'edizione 2009, in merito alla rinomata capacità artistica e secondo il concorde giudizio del comitato organizzativo, composto da Paolo Emilio Persiani, Leonardo Bragaglia, Mario Scaccia e Arnaldo Foà, sarà Franca Valeri a ricevere il Premio Ermete Novelli.

Alla cerimonia di conferimento della statua bronzea di Sandro Pagliuchi, a cui presenzieranno anche il regista Edoardo Sala e Eleonora Ferraguti, diretta discendente di Novelli, seguirà la presentazione del libro "Interpretando la mia vita. Il mio teatro, i miei personaggi, la mia storia" di Mario Scaccia.
L'istrionico attore di recente premiato dalla CINES per l'interpretazione del film "La Mandragola", prossimo protagonista di uno speciale RAI, nonché del film "Maschere Romane" in uscita in autunno, racconterà, prendendo spunto dal libro, episodi della sua lunga carriera, opere portate in scena, ruoli interpretati e personalità conosciute sul palcoscenico.

Il Premio Ermete Novelli è un'iniziativa di alto valore che permetterà al pubblico di apprezzare non solo il talento di importanti personaggi della scena contemporanea italiana, ma di conoscere meglio il ricco patrimonio del "teatro parlato". Il Premio sarà anche l'occasione per godere appieno della calda accoglienza di Bertinoro, da sempre attenta alla cura dell'ospitalità anche attraverso una ricca proposta artistico e culturale.


Associazione Ermete Novelli
piazza Ermete Novelli 3
47032 Bertinoro (FC)
Tel 0543/1995477 Fax 0543/1990223

Ufficio Stampa
Culturalia di Norma Waltmann
Bologna - Vicolo Bolognetti 11
tel : +39-051-6569105 fax: +39-051-2914955 mob: +39-392-2527126


"Anzio nel cinema" con le novità CINES e Persiani editore 2-4-6 agosto 2009 - Anzio (RM)


"INTERPRETANDO LA MIA VITA" E "CARLO LUDOVICO BRAGAGLIA"
a "Anzio nel cinema" 2-4-6 agosto 2009
Mario Scaccia e Leonardo Bragaglia presentano le novità
CINES E PERSIANI EDITORE

maggiori informazioni e immagini su http://www.culturaliart.com
La Terza edizione di "Anzio nel Cinema", l'importante rassegna che si terrà dal 2 all' 8 agosto,dedicata alla cinematografia realizzata nella città romana e inserita nel ricco cartellone "Anzioestateblu 2009", darà l'occasione di conoscere gli ultimi film della storica casa di produzione italiana CINES, interpretati da Mario Scaccia, che presenterà inoltre la propria autobiografia; infine verrà presentato l'inedito volume che rende omaggio all'autore e regista Carlo Ludovico Bragaglia, curata dal nipote ed ultimo erede dalla famiglia, Leonardo Bragaglia.
La presentazione dei volumi pubblicati da Persiani Editore ("Interpretando la mia vita. Il mio teatro, i miei personaggi, la mia storia" "Carlo Ludovico Bragaglia. I suoi fratelli, i suoi film, la sua vita" ,"Rodolfo Valentino. L'attore, il divo, il sex symbol"), si svolgerà dal 2 al 6 agosto nella magnifica cornice del Parco Archeologico della Villa Imperiale di Anzio.

Domenica 2 agosto, dopo la cerimonia di inaugurazione tenuta del Sindaco di Anzio Luciano Bruschini, dall'Assessore alle Politiche culturali, turistiche e sportive, Umberto Succi, e dal Presidente Pro Loco Porto d'Anzio, Patrizio Colantuono, Mario Scaccia, vincitore del primo Premio CINES, presenterà in anteprima alle ore 21.00 "Interpretando al mia vita. Il mio teatro, i miei personaggi, la mia storia". Il grande attore racconterà, partendo dal volume, la sua lunga carriera tra racconti di scena, ruoli interpretati e personaggi conosciuti sul palcoscenico. Alla presentazione interverranno Paolo Emilio Persiani, Leonardo Bragaglia, Edoardo Sala e Maurizio Pouchain, presidente onorario delle CINES. A testimoniare il grande contributo della Cines alla cinematografia italiana, verranno presentati parti degli ultimi film prodotti, "La Mandragola" e "Maschere Romane", interpretati da Scaccia, protagonista anche di "Ursus", di Carlo Campogalliani, proiettato alle ore 22.30.

Leonardo Bragaglia, l'ultimo discendente della famiglia che più di ogni altra ha donato un importantissimo contributo al mondo dell'arte e allo spettacolo italiano, presenterà, martedì 4 agosto alle ore 20.30 "Carlo Ludovico Bragaglia. I suoi fratelli, i suoi film, la sua vita". Il libro è un tributo di Leonardo allo zio, prolifico regista con più di settanta film realizzati, tutte opere cinematografiche di enorme successo, come quelli dei "telefoni bianchi" interpretati da Totò, Anna Magnani, De Sica e molti altri attori di chiara fama internazionale. In onore di Carlo Ludovico, inoltre, alle ore 21.30 verrà proiettato il film "Totò le Mokò" del 1949, in gran parte girato all'interno dello splendido Paradiso sul mare di Anzio.
La serie di appuntamenti dedicati alla Persiani Editore e alla CINES si concluderà con la presentazione di "Rodolfo Valentino. L'attore, il divo, il sex symbol". Giovedì 6 agosto Leonardo Bragaglia, leggendo le poesie scritte da Rudy, racconterà la personalità ed il talento artistico di quello che fu considerato "l'uomo più bello del mondo". Alle ore 22.00 seguirà la proiezione del film "Bellezze sulla spiaggia" di Romolo Guerrieri.

SCHEDA INFORMATIVA LIBRI

• Autore: Mario Scaccia
• Titolo: Interpretando la mia vita. Il mio teatro, i miei personaggi, la mia storia
• Collana: Teatro
• ISBN: 978-88-96013-03-8
• Prezzo: € 14,90
• Pag: 144
• Uscita: aprile 2009

• Autore: Leonardo Bragaglia
• Titolo: Carlo Ludovico Bragaglia. I suoi film, i suoi fratelli, la sua vita
• Collana: Cinema
• ISBN: 978-88-902003-9-7
• Prezzo: € 11,90
• Pag: 93
• Uscita: ottobre 2009

• Autore: Leonardo Bragaglia
• Titolo: Rodolfo Valentino. L'attore, il divo, il sex symbol
• Collana: Cinema
• ISBN: 978–88–902003–3-5
• Prezzo: € 18
• Pag: 96
• Uscita: settembre 2008


PAOLO EMILIO PERSIANI EDITORE
Piazza San Martino 9c - 40126 Bologna
Tel : (+39) 051 9913920 Fax: (+39) 051 19901229
info@persianieditore.com - www.persianieditore.com

Ufficio stampa
CULTURALIA di Norma Waltmann

Vicolo Bolognetti 11 – 40125 Bologna
Tel : (+39) 051-6569105 Fax: (+39) 051-2914955 Mob: (+39) 392-2527126 info@culturaliart.com - www.culturaliart.com

Datalogic Scanning presenta il PowerScan PM8500 Imager: il nuovo scanner cordless industriale per la lettura dei codici 2D


Da sempre attenta alle esigenze di mercato, Datalogic Scanning è lieta di annunciare il nuovo PowerScan PM8500 Imager, a completamento di gamma della famiglia di lettori cordless industriali Premium line.

Estremamente versatile, questo scanner bar code 2D è la soluzione ideale in numerosi ambiti applicativi, dal magazzino ai trasporti, dall’industria per attività di avanzamento di produzione fino all’utilizzo in ambito sanitario.

Il PM8500 si installa facilmente, è facile da usare, ha un design ergonomico ed è un prodotto di alta affidabilità, in grado di rispondere alle esigenti richieste di produttività tipiche degli ambienti industriali. Anche questo nuovo scanner industriale imager è dotato della tecnologia 3GL di Datalogic. Sia il ‘Green Spot’ che il ‘Double Good Read LED’sono caratteristiche molto apprezzate dai utenti perché danno all’operatore un feedback immediato di lettura riuscita in ogni tipo di ambiente di lavoro, anche in quello più rumoroso.

La scelta dei prodotti PowerScan da parte di due delle più importanti società di trasporti, testimonia che la qualità della gamma di scanner industriali di Datalogic Scanning è in grado di rispondere ad ogni tipo di esigenza di lettura.

Le comunicazioni wireless del PowerScan PM8500 Imager sono garantite dal sistema STAR Cordless System di Datalogic. Si tratta di un sistema scalabile, che non interferisce con infrastrutture Wi-FI esistenti, in grado di coprire un’ampia area di lavoro. Eliminando i vincoli dati dal cavo, permette inoltre di creare un ambiente di lavoro più sicuro ed efficiente.

Serie PowerScan – la miglior risposta alle richieste degli ambienti Industriali

Il PowerScan PM8500 Imager si aggiunge alla affermata famiglia di scanner industriali PowerScan, conosciuti ed apprezzati per la loro robustezza e lunga durata.

La serie di prodotti PowerScan 8500 fa parte della gamma di lettori della linea premium e sia la radio che gli accessori, siccome fanno parte della stessa famiglia, sono compatibili con il PowerScan PM8300.

I PowerScan continuano ad essere la serie più completa di prodotti di tipo industriale attualmente disponibili sul mercato, con modelli facenti parte sia della linea premium che value line, disponibili con tecnologia laser , linear imaging, 2D e in versione sia cablata che wireless.

Se la tua applicazione necessita di un lettore manuale di tipo industriale, chiedi il meglio – scegli il PowerScan!

PowerScan PM8500 Imager – Sinonimo di Produttività, Mobilità ed Affidabilità

- Display grafico retroilluminato con tastiera a 3 tasti per la comunicazione tra l’operatore e l’host.

- Ottima capacità di lettura dei codici 1D e 2D garantita dallo stesso sensore mega-pixel ad alta risoluzione già utilizzato nel PowerScan PD8500 Imager.

- Migliore feedback di lettura in ambienti rumorosi grazie ai brevetti Green Spot / Double Good Read LED e al segnalatore acustico.

- Meccanismo di puntamento intuitivo a 5 punti tramite doppio click del grilletto per una migliore acquisizione del codice a barre quando stampato su un foglio a menu o picklist

- Connettività punto-a-punto e multi-punto (32 scanner per stazione base) tramite il sistema STAR Cordless per le comunicazioni radio in Narrow Band – disponibili sia in frequenza radio 433Mhz che 910 MHz

- Modalità Batch: oltre 1MB di memoria disponibile per l’acquisizione dei dati in maniera sia automatica che manuale, con la funzionalità di downolad all’host.

- Interfacce disponibili: RS-232, Keyboard Wedge, Wand Emulation e USB per la stazione base BC8030. In aggiunta a queste, l’interfaccia RS-485 è disponibile per la base modello BC8060.

- La plastica resistente e il rivestimento in gomma permettono allo scanner di non scivolare dal banco di appoggio e di resistere alle diverse sollecitazioni, shock o a cadute ripetute anche su cemento.

- Il grado di protezione IP64 (versione con display) / IP65 (senza display), contro polvere e getti d’acqua, protegge i componenti interni dello scanner.

- Il software di configurazione Datalogic Aladdin™ prevede un’installazione semplice e flessibile dello scanner. La manutenzione e gli aggiornamenti di firmware o delle simbologie bar code sono facili ed intuitivi.

- Le speciali ottiche high density e wide angle rispondono alle più esigenti richieste di lettura dei codici a barre.

- Le batterie al Litio (2,150mA), facili da sostituire, permettono di effettuare oltre 30,000 cicli di lettura e trasmissione dati.

- Con una garanzia standard di 3 anni, è in grado di funzionare a diverse temperature (da -10C° a 50C°) e risulta essere la soluzione ideale per applicazioni estreme sia in ambienti esterni che al chiuso.

###

I numeri di Datalogic Scanning

• Un lettore Datalogic Scanning è installato ogni 36 secondi.
• Oltre 3 milioni di lettori manuali Datalogic sono stati venduti dal 1998.
• Oltre 30,000 clienti hanno scelto i lettori manuali di Datalogic Scanning.

Il marchio ed il logo Datalogic sono marchi registrati di proprietà di Datalogic S.p.A. in EU, USA e molti altri stati. 3GL; Datalogic Aladdin; Datalogic STAR Cordless System; Double Good Read LED; Green Spot sono trademarks di Datalogic Scanning Group S.r.l. PowerScan è un marchio registrato di Datalogic Scanning Inc. in U.S. A. Tutti gli altri brand e nomi di prodotto possono essere marchi registrati dei rispettivi proprietari.



Informazioni su Datalogic Scanning

Datalogic Scanning, Inc. è il leader mondiale negli scanner fissi high performance per l’ambito retail e il primo fornitore in EMEA (Europa, Middle East e Africa) di lettori di codici a barre manuali grazie alla linea più completa di lettori general purpose e per uso industriale, attualmente disponibili sul mercato.

Con sede a Eugene, Oregon, Datalogic Scanning, azienda parte del gruppo Datalogic, è presente in più di 120 Paesi ed offre una vasta gamma di tecnologie, prodotti e servizi per l’acquisizione automatica dei dati, operando in molteplici settori: dalla vendita al dettaglio, al canale distributivo, dalla produzione, all’ambito governativo, sanitario, bancario e finanziario.

Per ulteriori informazioni sui prodotti Datalogic Scanning, visitate il sito www.scanning.datalogic.com oppure inviate una mail a italy.scanning@datalogic.com

CONTATTI:
Silvia Ferrari - silvia.ferrari@datalogic.com

Rittal Ri4Power: La soluzione integrata per l’installazione sicura dei quadri elettrici


Flessibilità, modularità e sicurezza sono oggi tra i requisiti più importanti anche nella realizzazione dei quadri elettrici in bassa tensione.
La soluzione Ri4Power di Rittal è nata proprio per rispondere a questa esigenza, grazie alla suddivisione modulare degli armadi di comando con celle interne completamente segregate, uno dei fondamentali presupposti per garantire maggiore sicurezza agli operatori.
Con Ri4Power Rittal offre la soluzione integrata per installare in modo semplice e diretto i quadri in bassa tensione e garantire il funzionamento stabile e affidabile di macchine e impianti.
Ri4Power Form 2-4 è il sistema di distribuzione in bassa tensione, certificato con prove effettuate con i maggiori costruttori di interruttori presenti sul mercato quali: Abb, Schneider Electric, Siemens, Moeller, Mitsubishi, che consente di realizzare in modo più semplice e affidabile quadri in bassa tensione secondo la normativa IEC, con segregazione fino alla forma costruttiva 4 b e sbarre di alimentazione fino a 4000 A. Ulteriori requisiti di sicurezza si ottengono con i sistemi di distribuzione sbarre, realizzabili con isolamento completo. Gli elementi in plastica del sistema a sbarre sono realizzati in materiale autoestinguente UL94-V0.
Ri4Power Form 2-4 ha positivamente superato tutte le prove di tipo secondo la normativa IEC 60439-1. Oltre alla maggiore sicurezza, il sistema offre numerosi dettagli costruttivi che conferiscono facilità di montaggio e qualità superiore a tutto l’impianto.

sabato 25 luglio 2009

SCORPIONE


LA SIMBOLOGIA DELLO SCORPIONE:
IL CORVO, IL PUNGIGLIONE, LA PALUDE

Nella vita tutto è segno, simbolo, santità, purezza, sacralità, religione omen, nunzio, novella, avvertimento. Tutto è dono e riferimento denso di significato, a volte, di mistero, di dolore, di avvelenamento.
Tutto lascia una traccia indelebile...una sorta di ammaccatura, un annuncio, auspicio, avvertimento, e allora quando parliamo di segni...astrologici, parliamo di segni del tempo, dello spazio e del cielo.

Dice Gibran:
"Bellezza è l'eternità che si contempla in uno specchio; e noi siamo l'eternità, e noi siamo lo specchio!"
Il cielo notturno ovviamente è "lo Specchio" per eccellenza.

Questa splendida rapsodia di segni, la nebulosa di segni che si falda e si ricrea. .e genera l’alternarsi del giorno e della notte, delle stagioni e delle maree, ma anche i buoni e cattivi, i Santi ed i Diavoli sulla Terra. Lo sfaldamento dei segni in una miriade di colori non finisce mai. La notte assoluta del cosmo è una tempesta di segni. Si tratta di camminare a ritroso sulle impronte già impresse, nel tracciato profondo di orme non umane, scritte nel cielo e nel passato.
Segni rinvianti e devianti, segni in bilico su un bivio, indicazioni che aprono un percorso sui bordi del senso logico. Il sodalizio con i segni, le congiunzioni, il solstizio dei segni al loro apogeo. I presentimenti dei segni. I segni assediati. I segni mancanti.

Per Edgar Allan Poe il segno è nelle piume di un corvo nero, l’effige stilizzata di un segno-corvo, la visitazione notturna di un volatile maledetto evocato in una celebre lirica. Il segno è un visitatore non invitato, una forza sinistra che bussa alla porta, un’ombra dietro la tenda, il presagio oscuro che annuncia con la sua nuda presenza un ritornello di silenzio carico di ambiguo mistero, una potenza diabolica dell’avvenire in uno specchio nero. L’ombra di un segno, un segno d’ombra.
La nascita di Edgar Allan Poe era appunto segnata da forti valori Scorpione. (Ascendente Nodo Nord Saturno Nettuno congiunti in Scorpione, con Marte in XIIa casa, coem vedremo dopo )

THE RAVEN (Il corvo)
"Siano queste parole d'addio" alzandomi gridai
"uccello o creatura del male, ritorna alla tempesta,
Alle plutonie rive e non lasciare una sola piuma in segno
Della tua menzogna. Intatta lascia la mia solitudine,
Togli il becco dal mio cuore e la tua figura dalla porta"
Disse il Corvo: "Mai più”

Ci sono anche segni Angelici, come l’apostolo Giovanni, mite e difensore della Giustizia (Bilancia), ma l’Apostolo dello Scorpione è Giuda, insieme Lucifero, il portatore della Caduta della Luce.

Nella dimensione cosmologica antica la cupola del "cielo" è suddivisione del cielo nei dodici segni zodiacali e i 12 Apostoli nelle le diverse interpretazioni mistiche basate su questa relazione, come nota J. Danielou, (I simboli cristiani primitivi, Roma 1990, pp.137 – 148).
Infatti: “…Vidi quattro angeli, ritti ai quattro angoli della terra, che trattenevano i quattro venti della terra…Ap. 7,1.) Il compito delle potenze angeliche è quello di far ruotare la volta celeste.


Lo Scorpione è dominato da Marte il pianeta della guerra:
in Senso FISICO, è sesso solitamente egoistico. Mentre il Toro ha energia sessuale calma, Scorpio è energia agitata perché legata a turbolenza interiore che si manifesta con la gelosia e possessività che celano una profonda insicurezza di fondo.
Egli è vendicativo perché reprimendo l’emotività accumula energia che poi scaglia usando il pungiglione.
Benessere fisico. Ricerca l’appagamento ai desideri materiali il cui perseguimento può diventare il fine di tutta la vita, questo lo rende un egoista ossessionato da accumulare beni materiali, mentre invece deve comprendere che il benessere materiale è solo il mezzo per raggiungere altri obiettivi. Denaro con il quale si identifica per sopperire ad un desiderio di sicurezza
Emotivamente regola la paura che condiziona ogni attività dello Scorpione . Il desiderio di sicurezza genera la paura, la paura genera aggressività, dietro ogni aggressività si cela una paura. Deve capire da cosa è generata la paura che può essere anche per piccole cose, solo così potrà superare l’aggressività.
Odio o repulsione. Lo Scorpione è l’unico segno che conosce l’odio, la sua tendenza è sempre quella di porre l’attenzione sul peggio, sulle cose negative, mentre la prova consiste nell’imparare a scorgere anche i lati positivi.
Ambizione. Poiché spinto dalla insicurezza, ambisce a diventare sicuro, il che significa creare una situazione di predominio, invece deve ambire a una aspirazione di più alto livello spirituale.
Orgoglio della Mente (Esaltazione di Mercurio)
L’orgoglio intellettuale produce separazione per la presunzione di essere più intelligenti degli altri.
Separatività. L’altra tendenza di separatività proviene dal loro atteggiamento di difesa con il quale si sentono sempre in lotta contro qualcuno o qualcosa.
Crudeltà. Prova soddisfazione nel farla pagare agli altri anche se questo comporta fare loro del male, o addirittura fare del male a se stessi (sadomasochismo)

L’ottava Fatica di Ercole: la distruzione dell’idra di Lerna:

Ercole sconfigge l’idra inginocchiandosi ed elevandola dalla palude, significa proprio affrontare le brutture (che dimorano nella palude, il piano emotivo) di cui è capace l’uomo, non più dai piani fisico ed emotivo bensì dal piano mentale della coscienza. Colui che affronta le avversità dal piano emotivo, è perduto (Ercole non riesce a sconfiggere l’idra rimanendo nella palude). Usare la mente significa portare in alto, solo così lo Scorpione potrà diventare Aquila, l’unico animale che fissa la luce del Sole, cioè la Luce dell’Anima. Ercole (l’Anima) per superare la prova discrimina, pazienta, si inginocchia nella palude, ossia diventa umile. La meta è riconoscere ciascun difetto per poi vincerlo, le 3 note fondamentali dello Scorpione sono: Giudizio - forza, Inganno - trionfo, Guerra - pace.

Il suo mantra “noi ci eleviamo inginocchiandoci, conquistiamo arrendendoci, guadagniamo donando“.

Sant’Agostino nota questa impossibilità di cogliere la luce direttamente:
“noi non possiamo cogliere di Dio ciò che Egli è, ma solamente ciò che Egli non è, e come gli altri esseri si pongono in rapporto con lui.”[

L'Astrología, chiave della scienza occulta che fissa le ore e le date propizie, mette in rilievo per l’appunto la legge di Analogia che opera nel mondo. Il cielo di nascita corrisponde a un paesaggio interiore, una mappa tracciata da una Causa, la si chiami Caso o Necessità, o Creatore,non chiaramente percepibile, così come le radici di un albero non sono visibili ai suoi stessi rami, se non all’essere evoluto, all’Essere integrato in tutte le sue componenti.
L'Astrologia, oltre a riflettere questa legge di corrispondenza universale (esteriore = interiore) è basata anche sull'unitarietà del binomio osservatore-fenomeno, non potendosi scindere l'interprete da ciò che è interpretato. E' inoltre un processo basato su una struttura simbolica (simboli = significati proiettati) capace di racchiudere in sè verità o archetipi, idee-madre che ci parlano nel linguaggio del mito e del sogno.

Nell’esempio citato, Edgar Allan Poe, alla nascita Venere e Luna in Pesci congiunte in Va casa (l’arte) danno il massimo della permeabiltà, sensibilità e ricettività ai valori già citati, di incubo e distruzione dettati dallo stellium e Ascendente Scorpione.
Edgar Allan Poe (Boston, 19 gennaio 1809 – Baltimora, 7 ottobre 1849) scrittore intenso pervaso da una sorta di lucida pazzia, ha il gusto per il mistero, l'orrido, l'angosciante:
« Mi hanno chiamato folle; ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell'intelletto, se la maggior parte di ciò che è glorioso, se tutto ciò che è profondo non nasca da una malattia della mente, da stati di esaltazione della mente a spese dell'intelletto in generale » (da "Eleonora", 1841)
Ma non solo in senso lettarario. Il senso del tragico assorbe praticamente tutta la sua vita.


Nel 1846 la moglie morì di tubercolosi e ciò fece sprofondare lo scrittore nella più cupa desolazione. Dopo questa morte il genio dello scrittore fu travolto dal dolore e dal rimpianto, che egli affogò nell'alcool - ancor più di quanto già abitualmente facesse. L'estrema povertà in cui viveva, lo costrinse addirittura ad usare le lenzuola del corredo matrimoniale (portate in dote dalla sposa) come sudario per la moglie stessa.

« Voi chiedete: potete dirmi quale fu il terribile demone causa delle irregolarità tanto profondamente lamentate? Sì, dirò anche di più: questo fu il demone più grande che mai distrusse un uomo. Sei anni fa una donna da me amata come mai altro uomo amò una donna, disperatamente ebbe spezzata un'arteria mentre cantava ed io soffrii tutta l'agonia della sua morte… Come un folle avevo alterni intervalli di lucidità e durante questi eccessi di incoscienza assoluta io bevvi Dio solo sa quando e quanto. I miei amici preferiscono il vizio del bere piuttosto che bere al vizio: fu l'orribile, infinita oscillazione fra la speranza e la disperazione che non potei più sopportare senza la totale perdita della ragione. Ricevetti nuova vita dalla morte di quella. Ma, oh Dio, quale esistenza melanconica! Io non trovo alcun piacere nell'uso di stimolanti verso i quali sono così indulgente. Solo per il desiderio di sottrarmi alla tortura dei miei ricordi ho messo in pericolo la mia vita e non per un desiderio di piacere. »

Il 3 ottobre 1849 Poe fu ritrovato delirante nelle strade di Baltimora, "in grande difficoltà, e... bisognoso di immediata assistenza", secondo l'uomo che lo trovò, Joseph W. Walker. Fu portato all'ospedale Washington College, dove morì domenica 7 ottobre 1849, alle cinque del mattino, ora dello Scorpione.. Poe non rimase mai lucido abbastanza per spiegare come si fosse trovato in tali gravi condizioni, né come mai indossasse vestiti che non erano i propri. Le circostanze della sua morte a 40 anni rimangono ancora non del tutto chiarite (simbologia della palude). Le ipotesi formulate dai medici di quell’epoca comprendono delirium tremens, stato di alcolismo avanzato, una cardiopatia, epilessia, sifilide, meningite, colera e rabbia. Più palude di così.
Alcune fonti affermano che le ultime parole di Poe furono "Signore aiuta la mia povera anima."

venerdì 24 luglio 2009

IL LICEO "SICILIANI" DI LECCE: PRESÌDIO PER LE TECNOLOGIE NELLA DIDATTICA


Prot. n. 6625 A/20 Lecce, 24.07.2009


REPORTAGE

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE
FONDO SOCIALE EUROPEO
"COMPETENZE PER LO SVILUPPO"
2007 IT 05 1 PO 007
A. S. 2008/2009

Aut. AOODGAI/1736/RM, 12.03.2009

LE TECNOLOGIE PER LA DIDATTICA - CORSO 2
E-2-FSE-2009-103

Con l’Europa investiamo nel vostro futuro

----------------------------------------------------------------------------------------------

VALORIZZARE LA FORMAZIONE DEI DOCENTI PER GARANTIRE IL SUCCESSO FORMATIVO


Si è concluso il 29 Giugno u.s., al Liceo “Pietro Siciliani” di Lecce, il Progetto “LE TECNOLOGIE PER LA DIDATTICA - CORSO 2” (Obiettivo/Azione E-2-FSE-2009-103).

Si tratta di un percorso di formazione riservato al personale docente, rientrante nel Piano Integrato 2008/2009, finanziato col Fondo Sociale Europeo - P.O.N “Competenze per lo Sviluppo”(2007-2013) ed esteso alle Regioni dell’Obiettivo Convergenza .

L’Istituto di Via Leuca, con nota ministeriale del 12.03.2009 (prot. n. AOODGAI/1736), è stato autorizzato ad organizzare gli incontri del curricolo in parola, a supporto delle azioni gestite dall'ANSAS (Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell'Autonomia Scolastica) .

Le iniziative di settore hanno seguito una metodologia “blended”, nell’armonizzazione di attività svolte in presenza, come pure nell’ambiente Puntoedu sviluppato dalla suddetta Agenzia.

Finalità principale del PON è stata quella di assicurare maggiori ed efficaci strumenti di intervento, per contrastare sfavorevoli situazioni contestuali di apprendimento, valorizzando la corrispondenza fra qualità professionale dei docenti e risultati degli allievi, nella prospettiva del successo formativo.

Ogni step correlato si è concretizzato con la piena disponibilità di strutture e attrezzature in dotazione alla scuola, sperimentando le buone pratiche di un clima collaborativo tra gli Istituti di afferenza dei corsisti, idonee a garantire il regolare svolgimento dei rispettivi obblighi di servizio.

Il ruolo di tutor, affidato al Prof. Marcello Centonze - docente presso la Scuola Secondaria di Primo Grado, nell’Istituto Comprensivo I Polo di Monteroni (LE) - è stato attuato con azioni integrate di insegnamento/apprendimento (in presenza e on-line), calibrate - responsabilmente - col supporto della piattaforma e-learning, in ambienti di confronto dialogico.

Per la gestione degli interventi, inoltre, tale figura ha documentato l’attuazione dell’iniziativa nel sistema del PON, producendo le fonti tematiche analizzate nelle lezioni, curando la certificazione dei corsisti e registrando sistematicamente le presenze, nella cultura organizzativa di un ruolo tanto delicato e strategico, quanto impostato sulla capacità professionale di alternare l’impiego di strumenti asincroni (forum).

Il Progetto PON “LE TECNOLOGIE PER LA DIDATTICA - CORSO 2” ha avuto inizio il 15 Marzo 2009, coinvolgendo n. 15 insegnanti del Primo Ciclo, secondo un piano operativo articolato in proposte seminariali (n. 10,00 h) e di sportello (n. 10,00 h), cui è stato associato un carico di lavoro on-line (60 h).


L’ambiente di educazione permanente è stato calibrato sui principi pedagogici di continuità, cooperazione e coerenza, nel rispetto del patto formativo d’ambito, preventivamente sottoscritto dal Dirigente Scolastico - Prof. Carlo Nestola -, dal personale coinvolto e dal tutor.

Il monte ore totale della formazione e la sua articolazione nei settori operativi sono stati indicati nell’attestazione finale, rilasciata al personale che ha seguito almeno il 75% dei tempi applicativi in presenza, progettando un itinerario interdisciplinare, supportato dalle risorse digitali dedicate e socializzato nelle aree comuni di discussione (forum tematici).

Le risultanze di ricerca-azione, peraltro, sono state condivise da tutti gli insegnanti coinvolti e diffuse sulla piattaforma Puntoedu.

L’opzione metodologica - guidata dal tutor - ha richiamato la tipologia costruttivista e collaborativa del learning by doing (“imparare attraverso il fare”), basandosi su un curricolo finalizzato allo svolgimento di compiti progettuali, condivisi come “azione di sistema” dalle rappresentanze interistituzionali aderenti all’iniziativa.

Per tali motivi, le proposte di sportello hanno implementato investimenti innovativi a livello di competenze professionali, nella logica di scelte strategiche coniugate con l’arricchimento della dotazione tecnologica. Ciò ha determinato forme di approfondimento qualitativo di un servizio scolastico, funzionale ai bisogni educativi di tutti e di ciascuno.

Le attività ed i contenuti hanno perseguito indicatori di processo, complessivamente organizzati in sette fasi propedeutiche di orientamento, pianificazione e condivisione:

1. favorire la conoscenza e un clima di collaborazione;
2. introdurre ai contenuti della formazione;
3. familiarizzare con l'ambiente on line;
4. elaborare un documento condiviso, riguardante le scelte del gruppo;
5. condividere un format di lavoro;
6. presentare e discutere il progetto finale;
7. analizzare il Blog 'Noi della seconda', per inserire il materiale del progetto.

Per individuare le risultanze del Presìdio in disamina, il Prof. Marcello Centonze ha rilasciato un’intervista tematica all’Esperto in Pubblicità del "Siciliani", individuando il valore aggiunto delle sinergie tra le scuole del Salento.

D.- Professor Marcello Centonze, quale modello di formazione è stato sperimentato nel processo formativo che ha avuto modo di curare in qualità di tutor?

R. - Il modello di formazione proposto dall’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica (ex Indire) è di tipo costruttivista e si basa sulla costituzione di gruppi, il cui percorso è finalizzato allo svolgimento di un compito di progettazione condiviso e collaborativo, sotto la guida di un tutor.

Accanto a questo aspetto, però, viene mantenuto quello della personalizzazione del percorso, garantita dalla ricca offerta formativa, all’interno della quale il docente può scegliere di approfondire l’uno o l’altro argomento.

D. - Com’è stata organizzata la road map della progettazione curricolare?

R. - Il percorso prevedeva tre fasi:

1. orientamento (marzo-aprile 09), comprendente con l’ avvio della formazione (primo incontro in presenza), la consultazione dei materiali della piattaforma di formazione, l’approfondimento tematico, la sperimentazione di interventi individuali e collettivi;

2. formazione-progettazione (maggio-giugno 09), connotata dall’avvio della progettazione, con due incontri intermedi in presenza, nonché dalla definizione di ipotesi operative e piano di fattibilità, considerando i materiali offerti in piattaforma e l’interazione produttiva tra gruppo e tutor;

3. formazione-condivisione (giugno 09), step di stesura di un progetto didattico disciplinare o interdisciplinare - negoziato col gruppo -, ancorato all’utilizzo delle risorse digitali presentate nelle attività on line e socializzato in piattaforma. Appartiene a questo stadio uno sportello dedicato ad eventuali chiarimenti e approfondimenti(n. 10 h).

D. - Quali criteri sono stati attuati nel sistema di certificazione dei crediti riferiti alle “TECNOLOGIE PER LA DIDATTICA - CORSO 2”, nello svolgimento del tutoraggio?

R.- L’ambiente di formazione ha registrato un sistema automatico di tracciamento, ma senza una conseguente attribuzione di crediti.


Lo scopo del tracciamento è quello di aiutare il docente a tenere memoria delle attività svolte, consentendo al tutor di supportarlo durante la formazione.


La piattaforma è in grado di indicare le seguenti azioni dei corsisti: attività, biblioteca (materiale di studio, video, risorse, software), forum tematici. Il tutor ha il compito di attestare la partecipazione agli incontri di formazione in presenza dei corsisti e valutare l’elaborazione del progetto finale.


Tale documento è stato altresì inserito nell’area condivisione progetti della Piattaforma INDIRE:ciò costituisce un requisito necessario, senza il quale non è possibile rilasciare l’attestato.


D. - Ci descriva risultati e modalità di interazione dei docenti, impegnati nei processi di formazione.

R. -Il gruppo, inizialmente formato da 27 docenti, ha visto la partecipazione attiva e collaborativa di 15 corsisti molto affiatati, sempre presenti e impegnati nella stesura del progetto.
Efficace è risultata anche la suddivisione dei compiti tra quattro gruppi, costituiti spontaneamente e per ordini di scuola. Gli elaborati, infine, sono confluiti nell’unico progetto: la creazione di un blog. Ogni insegnante ha cooperato nel veicolare conoscenze, capacità, abilità verso un unico e comune obiettivo, accrescendo il proprio bagaglio di esperienze.
f.to Paolo PALOMBA
(Esperto in Pubblicità)

-------------------------------------------------------------------------------------------------




Comprare casa a Roma

La Capitale è sempre la Capitale e per quanto concerne la questione dei costi per quanto riguarda gli immobili in affitto e in vendita anche in questo si distingue dalle altre città italiane. Anche se i prezzi delle case a Roma sono scesi, in questi ultimi tempi, davvero non è semplice pensare di fare il passo di acquistarne una di proprietà.

I più fortunati sicuramente sono quei poche che hanno la possibilità di ereditarne una da parenti vicini e lontani, ma questo non è un privilegio per pochi.

In ogni caso per chiunque stesse cercando una soluzione adatta alle proprie tasche è consigliabile consultare il sito web Attico.it, uno dei principali siti web italiani di annunci immobiliari di agenzie.

Tribal Fest Rimini for Africa. 28 luglio 2009

A CHARITY PARTY?

...YOU CAN'T BE SERIOUS!

FESTA DI BENEFICENZA PER L'AFRICA

martedì 28 luglio 2009 alle ore 20.00

Festa Africana con prelibatezze dall'Africa, birra, musica, balli, video, fotografie.


Si terrà martedì prossimo, 28 luglio, a partire dalle ore 20, un grande evento ludico, enogastronomico, culturale, artistico, musicale e danzante dedicato ai bambini di strada di Nairobi, presso Acquolina in via Rolfini a Viserba di Rimini.

Una grande festa che ha lo scopo di raccogliere fondi che i volontari dell'Associazione Amani Onlus porteranno di persona in Kenya il 1° di agosto.

La serata sarà allietata da:

  • "Incursioni Sonore" di NICOLA MATTEINI,
  • "Shikò" interpretato da ANTONELLA SEVERINI,
  • Danze Africane con COMPAGNIA TAMBURABA,
  • Drumming Session con ANTONIO SERIOLI QUIADA, RAFFAELE D'ORAZIO,
  • I SOFALI',
  • dj-set BLACK DALIA,
  • momenti di "Stomp Party" in cui tutti potranno suonare il proprio bongo o percussioni vere o inventate!


Il ricavato sarà interamente devoluto ai progetti di AMANI in Kenya: CASA DI ANITA, NDUGU MDOGO, KIVULI CENTRE (centri di accoglienza per BAMBINI DI STRADA DI NAIROBI)


Organizzatore: AMANI ONLUS
Luogo: ACQUOLINA > Viserba > Rimini
Indirizzo: via Rolfini
Città/Paese: Rimini, Italy
Guarda la mappa di

Google

MapQuest

Microsoft

Yahoo

Telefono: 0541.734437

INGRESSO € 12 (interamente devoluto in beneficenza)


Tutti i partecipanti sono invitati a portare percussioni vere o improvvisate, tanta allegria e.. ritmo!

Tende tecniche Dallas e BPL di Resstende: tutta l'eleganza della tecnologia

Studiati per schermare grandi superfici vetrate e offrire una elevata resistenza al vento, entrambi i modelli valorizzano edifici con funzioni molto diverse e invitano architetti e progettisti a sperimentare nuovi soluzioni.

Eleganti e flessibili le tende a rullo Dallas e BPL di Resstende “vestono” con gusto squisito grattacieli, musei, studi professionali. Da Taiwan a Milano, sono inconfondibili perché si adattano perfettamente ad ampie superfici vetrate e hanno un'ottima resistenza al vento.

I sistemi di ancoraggio di queste tende tecniche sono studiati appositamente per valorizzare l'architettura di edifici molto diversi fra loro. In termini di design e contenuto tecnologico, Dallas e BPL danno ai progettisti una grande libertà per sperimentare nuove soluzioni.

Si possono montare a pavimento oppure a facciata e grazie alla loro versatilità diventano parte integrante del progetto e lo completano, proprio come la creazione di un grande couturier esalta il fascino di una donna. Ecco che cos'hanno in comune il Woodruff Arts Centre di Atlanta, la sede della Citterio Line di Milano e della Ming Chia Machinery di Taiwan.

Entrambi i modelli sono disponibili con diverse opzioni: radio comando, schede elettroniche di centralizzazione, centraline con anemometri e sistemi di controllo sole-vento. Come tutte le tende per esterni di Resstende, anche Dallas e BPL garantiscono una valida protezione solare che consente di ridurre i costi per rinfrescare gli ambienti in estate e riscaldarli in inverno.

BPL - scheda tecnica

* Cassonetto tondo in alluminio estruso sez. 116mm , testate in alluminio pressofuso predisposte per l’aggancio guide in acciaio inox in apposito bicchiere contenente la molla di compensazione. Staffe in alluminio pressofuso, superiori e inferiori, adatte al fissaggio frontale, predisposte per il sostegno della tenda, nonché della guida.
* Guide tondino in acciaio inox AISI 316 sez. 8 o 10mm corredate di molla per compensazione dilatazione termica.
* Fondale tondo in alluminio estruso sez. 42mm adeguatamente zavorrato con profilo in ferro zincato e corredato di tappi laterali conici in derlin con occhioli per scorrimento in guida.
* Rullo Ø 53/57– 60 in alluminio estruso o Ø 78 mm con ogiva in acciaio zincato di spessore 1,25 mm.
• Motore tubolare monofase 230V-50Hz, regolazione fine corsa e protezione termica con indice di protezione IP44.

Dallas - scheda tecnica

* Cassonetto sospeso: mod. CT110 tondo in alluminio estruso sez. 116mm, testate in acciaio inox AISI 316 satinate e complete di flange a morsa per il sostegno strutturale della tenda sulle guide.
* Guide: mod. D10, tondino sezione 10mm con staffe di ancoraggio adatte al fissaggio frontale o a soffitto/pavimento: entrambe in acciaio inox AISI 316/304 (a secondo della richiesta).
* Fondale tondo in alluminio estruso sez. 42mm adeguatamente zavorrato con profilo in ferro zincato e corredato di tappi laterali conici in derlin con occhioli per scorrimento in guida.
* Rullo Ø 53/57– 60 in alluminio estruso o Ø 78 mm con ogiva in acciaio zincato di spessore 1,25 mm.
* Motore tubolare monofase 230V-50Hz, regolazione fine corsa e protezione termica con indice di protezione IP44.

Per maggiori informazioni sui prodotti Resstende, visita il sito http://www.resstende.com


Contatti:

Layoutweb, Layout Advertising Group
Public Relation Department
Simona Bonati
E-mail: bonati@layoutweb.it
Sito web: http://www.layoutweb.it

giovedì 23 luglio 2009

Easynet Global Services apre l’anno fiscale con successi consolidati e nuove opportunità

In concomitanza con l’apertura del nuovo anno fiscale, Easynet Global Services sta annunciando un numero significativo di nuovi contratti. Il fornitore internazionale di servizi gestiti per reti, hosting e telepresence ha infatti concluso contratti con importanti aziende internazionali del calibro di EDF, Sports Direct, Seves, Sage, Bridgestone Corporation e Vollers. Tali nuovi clienti si vanno ad aggiungere ai rinnovi di contratti preesistenti con aziende come Yakult, Ambassador Theatre Group e Via Michelin, a riprova del costante impegno della società nel fornire servizi gestiti in modo eccellente unitamente a un supporto clienti eccezionale.

Denis Planat, Chief Operating Officer di Easynet Global Services, ha dichiarato: “La passione e la professionalità, la fiducia e la trasparenza sono elementi distintivi di chi lavora in Easynet, e l’impegno di ognuno di noi è rivolto a fornire servizi eccellenti ai nostri clienti. Nonostante le sfide che quest'anno tutte le imprese si sono trovate ad affrontare, Easynet Global Services ha sempre consentito ai propri clienti di essere più competitivi attraverso una comprensione approfondita della loro attività, assicurando che si orientassero verso la giusta direzione, senza prendere strade sbagliate. Questi nuovi contratti internazionali sono la migliore riprova del nostro valore – un risultato del nostro impegno costante nel fornire un servizio eccellente.”

Seves è il leader mondiale in due mercati di nicchia: l’isolamento elettrico nel processo di generazione, trasporto e distribuzione dell’energia elettrica e nel segmento del mattone in vetro per l’architettura e l’arredo. A supporto della crescita dell’azienda, Easynet ha fornito a Seves una soluzione che include una rete MPLS internazionale per connettere 15 siti del gruppo (la sede e il centro stella di Firenze oltre ad altri 2 siti in Italia, 3 siti in Francia, 1 in Spagna, 1 in Brasile, 1 in Canada, 1 nella Repubblica Ceca e 4 in Cina). Easynet fornirà inoltre all‘azienda accesso Internet presso il proprio data center, soluzioni antispam e antivirus oltre al servizio di accesso remoto tramite VPN per 300 utenti.

Con sede in Belgio, Sports Direct, una catena internazionale specializzata nella vendita di articoli sportivi e abbigliamento per il tempo libero, è ora entrata a far parte dei clienti Easynet. Per assicurarsi questa collaborazione, Easynet ha fornito un servizio che doveva soddisfare una serie di requisiti essenziali, tra cui la copertura a livello Europeo, la flessibilità in previsione di una futura espansione e un unico punto di contatto per la gestione dell’intera rete. Su queste basi Easynet sta ora implementando una rete Multiprotocol Label Switching (MPLS) gestita che connette 430 negozi in Europa, con un approccio che consente agli uffici e ai punti vendita di Sports Direct di utilizzare la rete per scambiarsi informazioni rapidamente e in tutta sicurezza.

Sempre situato in Benelux, Bridgestone Corporation, il più grande produttore di gomme e pneumatici al mondo, presente in più di 150 Paesi, ha concluso con Easynet un contratto quinquennale per la propria rete WAN Europea. A causa della diversificazione e dell’ampiezza della rete, Easynet e Bridgestone hanno collaborato a stretto contatto per sviluppare la soluzione ottimale che soddisfacesse tutte le esigenze di Bridgestone. Easynet sarà responsabile della gestione della rete MPLS personalizzata che collega 70 siti sulla dorsale in 20 paesi e della rete MPLS gestita che collega 326 punti vendita in 7 nazioni.

Berthold Vollers, una delle principali società di logistica, è un altro nuovo cliente Easynet. Con sede in Germania, Vollers Group ha affidato a Easynet la realizzazione di una rete completamente gestita per collegare 17 propri siti collocati in Germania, Lettonia, Estonia, Belgio e Olanda.

Anch’esso con sede in Germania, Hein Gericke, produttore e rivenditore a livello europeo di abbigliamento per motociclisti, tecnologia e accessori per la moto, ha commissionato a Easynet la connessione di 58 siti in Germania, 45 nel Regno Unito, 9 in Austria, 5 in Belgio, 3 nei Paesi Bassi, 1 in Italia e 1 in Lussemburgo tramite una VPN MPLS completamente gestita. Easynet fornirà inoltre un internet gateway e l’accesso remoto per gli utenti mobili di Hein Gericke.

Inoltre, in Svizzera, Qnective, sviluppatore di innovativi servizi voce e dati basati su IP, ha affidato a Easynet il funzionamento della propria piattaforma software Qtalk. Grazie alla soluzione di hosting gestito di Easynet, Qnective ha potuto esternalizzare i propri server ed è in grado di fornire i propri servizi in modo più rapido ad una serie di clienti internazionali.

Un altro nuovo contratto siglato in Spagna riguarda Sage, azienda leader nelle soluzioni di gestione aziendale, che ha selezionato Easynet come fornitore di servizi di hosting gestito a Madrid e Barcellona oltre che per l’accesso Internet a larga banda.

Lo studio legale Berrymans Lace Mawer ha scelto i servizi professionali di qualità eccellente di Easynet e l’esperienza della società nell’hosting gestito per l'implementazione di una rete che colleghi 8 siti nel Regno Unito.

Denis Planat ha aggiunto: "È stato un anno impegnativo per tutte le aziende, ma questi nuovi contratti sono il risultato del nostro impegno nel fornire un servizio clienti eccellente e della nostra crescita costante e solida. Ci auguriamo che anche nel prossimo anno avremo occasione di lavorare a stretto contatto con tutti i nostri clienti per supportarli con gli strumenti di comunicazione più adatti a favorire uno sviluppo più rapido della loro azienda”.

Infine, la soluzione Managed Virtual Meeting di Easynet è stata oggetto di alcuni importanti contratti con EDF in Francia, Arqiva e NDS nel Regno Unito, al fine di migliorare collaborazione, produttività ed efficacia del processo decisionale dei nostri clienti.

Easynet Global Services apre l'anno fiscale con successi consolidati e nuove opportunità

Easynet Global Services

 

Easynet Global Services apre l’anno fiscale con successi consolidati e nuove opportunità

 

Milano, 23 luglio 2009 – In concomitanza con l’apertura del nuovo anno fiscale, Easynet Global Services sta annunciando un numero significativo di nuovi contratti. Il fornitore internazionale di servizi gestiti per reti, hosting e telepresence ha infatti concluso contratti con importanti aziende internazionali del calibro di EDF, Sports Direct, Seves, Sage, Bridgestone Corporation e Vollers. Tali nuovi clienti si vanno ad aggiungere ai rinnovi di contratti preesistenti con aziende come Yakult, Ambassador Theatre Group e Via Michelin, a riprova del costante impegno della società nel fornire servizi gestiti in modo eccellente unitamente a un supporto clienti eccezionale.

 

Denis Planat, Chief Operating Officer di Easynet Global Services, ha dichiarato: “La passione e la professionalità, la fiducia e la trasparenza sono elementi distintivi di chi lavora in Easynet, e l’impegno di ognuno di noi è rivolto a fornire servizi eccellenti ai nostri clienti. Nonostante le sfide che quest'anno tutte le imprese si sono trovate ad affrontare, Easynet Global Services ha sempre consentito ai propri clienti di essere più competitivi attraverso una comprensione approfondita della loro attività, assicurando che si orientassero verso la giusta direzione, senza prendere strade sbagliate. Questi nuovi contratti internazionali sono la migliore riprova del nostro valore – un risultato del nostro impegno costante nel fornire un servizio eccellente.”

 

Seves è il leader mondiale in due mercati di nicchia: l’isolamento elettrico nel processo di generazione, trasporto e distribuzione dell’energia elettrica e nel segmento del mattone in vetro per l’architettura e l’arredo. A supporto della crescita dell’azienda, Easynet ha fornito a Seves una soluzione che include una rete MPLS internazionale per connettere 15 siti del gruppo (la sede e il centro stella di Firenze oltre ad altri 2 siti in Italia, 3 siti in Francia, 1 in Spagna, 1 in Brasile, 1 in Canada, 1 nella Repubblica Ceca e 4 in Cina). Easynet fornirà inoltre all‘azienda accesso Internet presso il proprio data center, soluzioni antispam e antivirus oltre al servizio di accesso remoto tramite VPN per 300 utenti.

 

Con sede in Belgio, Sports Direct, una catena internazionale specializzata nella vendita di articoli sportivi e abbigliamento per il tempo libero, è ora entrata a far parte dei clienti Easynet. Per assicurarsi questa collaborazione, Easynet ha fornito un servizio che doveva soddisfare una serie di requisiti essenziali, tra cui la copertura a livello Europeo, la flessibilità in previsione di una futura espansione e un unico punto di contatto per la gestione dell’intera rete. Su queste basi Easynet sta ora implementando una rete Multiprotocol Label Switching (MPLS) gestita che connette 430 negozi in Europa, con un approccio che consente agli uffici e ai punti vendita di Sports Direct di utilizzare la rete per scambiarsi informazioni rapidamente e in tutta sicurezza.

 

Sempre situato in Benelux, Bridgestone Corporation, il più grande produttore di gomme e pneumatici al mondo, presente in più di 150 Paesi, ha concluso con Easynet un contratto quinquennale per la propria rete WAN Europea. A causa della diversificazione e dell’ampiezza della rete, Easynet e Bridgestone hanno collaborato a stretto contatto per sviluppare la soluzione ottimale che soddisfacesse tutte le esigenze di Bridgestone. Easynet sarà responsabile della gestione della rete MPLS personalizzata che collega 70 siti sulla dorsale in 20 paesi e della rete MPLS gestita che collega 326 punti vendita in 7 nazioni.

 

Berthold Vollers, una delle principali società di logistica, è un altro nuovo cliente Easynet. Con sede in Germania, Vollers Group ha affidato a Easynet la realizzazione di una rete completamente gestita per collegare 17 propri siti collocati in Germania, Lettonia, Estonia, Belgio e Olanda.

 

Anch’esso con sede in Germania, Hein Gericke, produttore e rivenditore a livello europeo di abbigliamento per motociclisti, tecnologia e accessori per la moto, ha commissionato a Easynet la connessione di 58 siti in Germania, 45 nel Regno Unito, 9 in Austria, 5 in Belgio, 3 nei Paesi Bassi, 1 in Italia e 1 in Lussemburgo tramite una VPN MPLS completamente gestita. Easynet fornirà inoltre un internet gateway e l’accesso remoto per gli utenti mobili di Hein Gericke.

 

Inoltre, in Svizzera, Qnective, sviluppatore di innovativi servizi voce e dati basati su IP, ha affidato a Easynet il funzionamento della propria piattaforma software Qtalk. Grazie alla soluzione di hosting gestito di Easynet, Qnective ha potuto esternalizzare i propri server ed è in grado di fornire i propri servizi in modo più rapido ad una serie di clienti internazionali.

 

Un altro nuovo contratto siglato in Spagna riguarda Sage, azienda leader nelle soluzioni di gestione aziendale, che ha selezionato Easynet come fornitore di servizi di hosting gestito a Madrid e Barcellona oltre che per l’accesso Internet a larga banda.

 

Lo studio legale Berrymans Lace Mawer ha scelto i servizi professionali di qualità eccellente di Easynet e l’esperienza della società nell’hosting gestito per l'implementazione di una rete che colleghi 8 siti nel Regno Unito.

 

Denis Planat ha aggiunto: "È stato un anno impegnativo per tutte le aziende, ma questi nuovi contratti sono il risultato del nostro impegno nel fornire un servizio clienti eccellente e della nostra crescita costante e solida. Ci auguriamo che anche nel prossimo anno avremo occasione di lavorare a stretto contatto con tutti i nostri clienti per supportarli con gli strumenti di comunicazione più adatti a favorire uno sviluppo più rapido della loro azienda”.

 

Infine, la soluzione Managed Virtual Meeting di Easynet è stata oggetto di alcuni importanti contratti con EDF in Francia, Arqiva e NDS nel Regno Unito, al fine di migliorare collaborazione, produttività ed efficacia del processo decisionale dei nostri clienti.

 

Fine

 

A proposito di Easynet Global Services

Easynet Global Services è un fornitore internazionale di soluzioni gestite per reti, hosting e telepresence per aziende e corporate. Possedendo un’ampia rete globale e un’infrastruttura di hosting, la società si contraddistingue per uno straordinario livello di customer service. Easynet attualmente ha 20 sedi operative, clienti in 50 Paesi e può offrire soluzioni in 194 nazioni.

 

L’approccio di Easynet si basa sull’ottima capacità professionale nel comprendere, progettare, implementare e gestire le soluzioni per i clienti, sulla capacità di collaborare al meglio con i partner e sull‘attenzione per la qualità. Tra i clienti figurano Sky, Ford Motor Company, Kia Motors, Calor, Tchibo e Kellogg Italia. Easynet è un’azienda del gruppo British Sky Broadcasting (BSkyB), gruppo che ha una capitalizzazione di mercato pari a oltre 7 miliardi di sterline.

 

Easynet è fornitore ufficiale di networking e hosting del FIA World Rally Championship (WRC).

 

Per maggiori informazioni visitate il sito: www.easynet.com.

 

Per ulteriori informazioni:

Easynet Italia

Cristina Gaia

Viale Fulvio Testi, 7

20159 Milano

Tel: 02 30301500

cristina.gaia@it.easynet.net

 

Prima Pagina Comunicazione

Benedetta Campana

Via Ciro Menotti 11

20129 Milano

Tel. 02 76118301

benedetta@primapagina.it

Vi informiamo che i Vostri dati personali vengono trattati in rispetto del Codice in materia dei dati personali e ne viene garantita la sicurezza e la riservatezza.
Per
i nostri trattamenti ci avvaliamo di responsabili ed incaricati il cui elenco è costantemente aggiornato e può essere richiesto rivolgendosi direttamente alla Società titolare al numero di telefono 02 76118301. In qualsiasi momento potrete fare richiesta scritta alla Società titolare per esercitare i diritti di cui all¹art. 7 del D.lgs 196/2003 (accesso correzione, cancellazione, opposizione al trattamento, ecc.).

 

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI