CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

venerdì 31 ottobre 2008

Assolterm al Key Energy di Rimini




Assolterm al Key Energy di Rimini

Assolterm sarà presente al Key Energy che si svolgerà a Rimini il 5 – 8 novembre. L'associazione terrà un proprio convegno il 6 novembre: “Solare Termico: Quale futuro dopo il primo milione di metri quadrati?”

Key Energy affronta per il secondo anno i temi più caldi di uno scenario energetico in rapida evoluzione. Fulcro dell'evento è il tema della sostenibilità energetica da porre al centro del dibattito sullo sviluppo industriale del nostro sistema economico e sociale, in linea con il Protocollo di Kyoto e con gli impegni al 2020.

logoupsx.jpgLa politica energetica deve oggi garantire la sicurezza degli approvvigionamenti e puntare sulla diversificazione delle fonti e sull’efficienza energetica. In particolare occorrerà potenziare il ruolo delle energie rinnovabili che, secondo la proposta della Commissione Europea, dovranno triplicare il loro contributo nei prossimi 13 anni.

Il solare termico, in questo scenario, sta attraversando un periodo di forte crescita. Nel 2007 l'incremento delle vendite è stato di oltre il 70% portando il mercato annuale a 330.000 metri quadrati di collettori solari termici installati e a un parco funzionante nel nostro Paese che supera il milione di metri quadrati.

Il convegno organizzato da Assolterm, vuole essere l'occasione per fare il punto della situazione e per mettere a fuoco i possibili sviluppi del settore anche alla luce degli obiettivi al 2020 posti dalla Direttiva sulle rinnovabili.

Verrà discusso il ruolo cruciale di regioni ed enti locali nello sviluppo delle politiche sulle rinnovabili in generale e del solare termico in particolare.



Per saperne di più:

http://www.assolterm.it/

mercoledì 29 ottobre 2008

Divismo in camicia nera: l’uso politico dell’immagine nel caso di Primo Carnera

Giovedì 30 ottobre alle ore 11, presso la sede goriziana
dell'Università degli Studi di Udine sita in via Diaz n° 5, si terrà
l'incontro "L'uso politico dell'immagine - il caso di Primo Carnera".

Sergio Vicini, autore del libro "Le stelle del Duce", illustrerà il
ruolo decisivo delle stelle del cinema e dello sport nella costruzione
del consenso durante il regime fascista, con particolare riferimento
al grande pugile Primo Carnera.

Interverrà nel dibattito anche Alberto Francescut, corrispondente
della Gazzetta dello Sport e redattore del settimanale Il Popolo di
Pordenone, nonché coautore, con Marco Sartini, del libro "Con i pugni
e con il cuore - Primo Carnera oltre le corde del ring". L'incontro
vedrà inoltre la partecipazione straordinaria, in qualità di
testimonial d'eccezione proveniente dal mondo del pugilato, del peso
massimo goriziano Paolo Vidoz.

Al centro della discussione sarà il modo in cui Mussolini colse
appieno il valore propagandistico del fenomeno del divismo (ovvero
l'adorazione di massa dei personaggi più famosi) sorto in Italia negli
anni Trenta, ed utilizzò le stelle del cinema e dello sport di allora
come simboli viventi della superiorità della razza italica e della
grandezza del Fascismo. Attori e atleti, come Primo Carnera,
diventarono così i campioni dell'Italia mussoliniana e,
indipendentemente dalle posizioni politiche personali, si unirono
strettamente al Regime: lo sostennero, lo abbellirono, lo
mistificarono; funzionarono da specchi che restituivano un'immagine
costruita a tavolino, eppure, proprio per questo, densa di significati
nascosti.

La scelta di Sergio Vicini di illustrare uno degli ingranaggi
essenziali della macchina totalitaria di Benito Mussolini, il divismo
in camicia nera, tramite il caso del pugile di Sequals (PN) non è
casuale. Nel corso dell'incontro, infatti, l'autore fornirà
rivelazioni esclusive sul rapporto che legava Carnera al Regime,
ricavate dall'analisi da lui condotta sui documenti originali
dell'archivio del Duce. Il caso Carnera offrirà infine lo spunto per
comparare l'era della propaganda fascista con i meccanismi di
promozione e pubblicità odierni che contemplano l'uso dei testimonial.

giovedì 23 ottobre 2008

Glomera 2.0

www.glomera.com è il nuovo portale che Glomera, la piattaforma per la creazione di webtv interattive e personalizzate, ha presentato in occasione dello Smau 2008. Creare la propria webtv con gli strumenti modulari e flessibili offerti da Glomera diventa un gioco pur continuando a mantenere il livello di professionalità che ha reso il servizio famoso sul web.

Piccoli editori e PMI, grandi publisher e case di produzione così come produttori indipendenti e video blogger: chiunque può crearsi la propria Web TV e scegliere, senza la necessità di possedere specifiche competenze tecniche, lo stile del proprio canale creando e personalizzando i box interattivi da mostrare in abbinamento al player tv, oltre a definirne la grafica e le dimensioni, per adattarli al layout dei diversi siti in cui integrarli e non dover intervenire per modificare lo stile già scelto delle proprie pagine web.

Non ci sono limitazioni rispetto alle tipologie di canali webtv che possono essere attivati. Con Glomera si ha la possibilità sia di provare il servizio in modalità gratuita sia di acquistare il proprio canale, in e-commerce direttamente dal sito ad un prezzo base di 199 € al mese.

In pochi e semplici passaggi e con un budget ridotto si ha quindi la possibilità di scegliere la tipologia di canale più conforme alle proprie esigenze, per trasmettere i propri video in diretta o in differita a palinsesto e on demand e inoltre di abbinare a ciascuno di essi informazioni contestuali di approfondimento, per arricchire il processo di fruizione degli utenti finali: file testuali, immagini, link e file audio scaricabili, permettono infatti di rendere più complete le informazioni veicolate e di strutturare un vero e proprio media che può essere integrato all’interno di molteplici portali.
Non solo, Glomera.com permette ai gestori dei canali di condividere e scambiarsi sistematicamente i video, per diffonderli in maniera virale in rete e arricchire la varietà di programmazione del proprio canale, favorendo in questo modo la creazione di comunità virtuali non solo di utenti finali ma anche di produttori video.

“I canali - dichiara Stefano Colonna amministratore delegato della società - possono essere acquistati direttamente su www.glomera.com in modalità e-commerce, al prezzo base mensile estremamente competitivo di 199 €. E questo per favorire il sostegno e la graduale crescita dei business on line: tutti devono potersi permettere la propria web tv interattiva! Ciascuno ha inoltre la possibilità di personalizzare il proprio canale selezionando gli accessori, desiderati, in modo da investire solo ed esclusivamente sulle funzionalità che gli sono necessarie e poter attuare nel tempo una strategia progressiva.”

Lo scenario di riferimento del web in Italia, che emerge dalle statistiche pubblicate da Nielsen Netratings, mette in evidenza come il 56 % di utenti che utilizzano internet sono classificati come “utenti del web 2.0” e sono coloro che dimostrano elevati livelli di consumo del mezzo rispetto alla media, il 42 % di essi guarda video lunghi fino a 10 minuti, mentre il 26% di essi, fruisce video di una lunghezza superiore ai 10 minuti e si tratta di un valore in aumento.

“Il nostro obiettivo - dichiara Daniele Alberti, general manager di Glomera - è di aiutare i produttori e i distributori video, a sviluppare nuove strategie di offerte, proponendo loro una soluzione tecnologica affidabile e intuitiva. Statistiche in tempo reale permettono infatti di monitorare l’andamento del proprio canale in tempo reale, per adattarne i format, in base alle esigenze dei propri utenti finali”.

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *